Malattia mentale: perché gli uomini asiatici trovano difficile ammetterlo

Lo stigma della malattia mentale è enorme nelle comunità dell'Asia meridionale. Per gli uomini, è ancora più grande. Esploriamo alcuni dei motivi per cui.

Malattia mentale: perché gli uomini asiatici trovano difficile ammetterlo ft

"Soffrire di bipolarismo mi ha reso molto difficile sposarmi"

Si sente depresso, è ansioso e di tanto in tanto ha anche attacchi di panico. Non sa perché sta succedendo o come. Ma è. Quindi, come fa un uomo dell'Asia meridionale nato in Gran Bretagna ad ammettere che questi problemi sono una malattia mentale?

Nella maggior parte dei casi, non lo fa. Non dice niente a nessuno e preferisce soffrire in silenzio.

Lo maschererà come un umore basso, una brutta giornata o semplicemente disinteressato per le cose.

Potrebbe persino riderci sopra, comportarsi normalmente e ritrarre che sta bene.

Ma in fondo si nasconde una malattia che lo sta distruggendo invisibilmente dall'interno. E si sente impotente a causa di ciò che ci si aspetta da lui come uomo con radici dell'Asia meridionale.

Non vuole sottolinearlo a causa delle ripercussioni sulle sue capacità di affrontare come un uomo asiatico, che dovrebbe essere forte e capace di avere il controllo.

Secondo il Forum sulla salute degli uomini, nel Regno Unito il 12.5% degli uomini soffre di uno dei più comuni disturbi di salute mentale, che include anche uomini asiatici.

Diamo uno sguardo ad alcuni dei fattori che contribuiscono al rifiuto da parte di molti uomini asiatici di accettare di avere una malattia mentale.

Roccaforte culturale

Malattia mentale - Perché gli uomini asiatici trovano difficile ammetterlo - cultura

Culturalmente, gli uomini Desi sono cresciuti per essere il "rock", quelli con la forza e l'energia centrica di una relazione o di una famiglia. 

Si suppone che siano rispettati e valutati come il sesso dominante culturalmente. Anche avere un maschio è ancora visto come avere il sesso preferito di un bambino.

Gli uomini delle comunità dell'Asia meridionale non dovrebbero sentirsi mentalmente malati o deboli per affrontare i loro problemi. Devono essere visti come forti e controllati.

Si suppone che letteralmente non abbiano "spazio" o "tempo" per farlo. È qualcosa che "andrà via". Qualcosa a cui non hanno bisogno di "prestare attenzione".

Perché più lo fanno, più diventa un problema, che mostra debolezza e cede a qualcosa che non è visto come una lesione fisica.

Quindi, fondamentalmente, hanno solo bisogno di "andare avanti con esso" e "uomo su".

Deepak, 29 anni, dice:

“Sono l'unico uomo della mia famiglia e tutti mi ammirano. Quindi, quando sono diventato depresso dopo aver perso la mia attività, ho dovuto tenerlo insieme per la famiglia e non ho mai ricevuto aiuto. Oggi, vorrei averlo fatto. "

Essere orgogliosi e responsabili può sicuramente costringere gli uomini asiatici a considerare una malattia mentale come la depressione come qualcosa per cui non vale la pena ricevere l'aiuto di cui ha bisogno.

La maggior parte degli uomini asiatici non parlerà o discuterà apertamente dei propri problemi di salute mentale con altri uomini per paura di una reazione verbale o di una presa in giro.

Sajid, 19 anni, dice:

"Mi piace il fitness e l'allenamento con i pesi, quindi ho un bell'aspetto all'esterno.

“Ma se dici a uno dei tuoi amici che ti senti depresso o ansioso, rideranno di te come se stessi scherzando.

"Quindi, lo nascondo alla grande e trovo difficile dirlo a nessuno."

Storicamente, molti uomini Desi non hanno visto i loro anziani ammettere o mostrare apertamente i loro problemi di salute mentale ai loro figli o nipoti.

Essere ammalati soprattutto di una malattia mentale era una "cosa da adulti" e non preoccupava i bambini della famiglia.

Questo tipo di "purdah" veniva spesso utilizzato per proteggere i membri più giovani della famiglia.

Pertanto, culturalmente, tale malattia era un affare segreto e non apertamente condiviso. Soprattutto da padri e nonni della classe operaia e non istruiti.

Jasmeet, 32 anni, dice:

“Penso che mio nonno soffrisse di una grave depressione, ma nessuno ne ha mai parlato o fatto un problema.

“Era piuttosto isolato dalla famiglia e sedeva da solo nella stanza di fronte.

“Non è mai uscito molto. Mia madre diceva che è così com'è. Quindi, non ha mai ricevuto aiuto. "

Quindi, crescendo giovani uomini asiatici non vedevano la discussione sulla salute mentale tra gli uomini come la "norma".

Con l'aumentare della consapevolezza, gli uomini asiatici si stanno rendendo conto che le malattie mentali hanno etichette come depressione, ansia, fobia sociale e bipolare e che il supporto è disponibile, ma molti non sono pronti ad ammettere e parlare dei loro problemi e cercare un aiuto professionale.

britannico del sud asiatico una donna tendono a cercare aiuto più degli uomini. E in molti casi, gli uomini vedono persino la malattia mentale come un problema "femminile" piuttosto che universale.

Non è visibile

Malattia mentale - Perché gli uomini asiatici trovano difficile ammetterlo - non visibile

Per la maggior parte, la malattia mentale non è visibile. Non è come una ferita fisica o un problema. Pertanto, può passare inosservato per anni.

Per la maggior parte, è classificata come la "malattia invisibile" e molti uomini delle comunità dell'Asia meridionale preferiscono tenerla nascosta.

Tuttavia, la salute mentale non può essere separata dalla salute fisica. Perché i disturbi mentali colpiscono il corpo sia fisicamente che mentalmente.

Sebbene sia più facile per gli uomini asiatici parlare apertamente di disturbi fisici, esiste un enorme stigma sull'essere aperti su eventuali malattie mentali che possono avere. Inoltre, sorprendentemente, molti non ne parleranno nemmeno ai loro cari come coniugi e genitori.

Quelli che parlano dei loro problemi mentali sono spesso visti come deboli e inferiori. Possono benissimo essere ostracizzati dalle loro cerchie solo perché ammettono di avere un problema di salute mentale, invece di sottolineare il loro coraggio nel farlo.

Potrebbero essere derisi, sminuiti o semplicemente ignorati dai simili. Soprattutto perché la malattia non è visibile come una gamba rotta può.

A questi uomini che ammettono il loro problema molto probabilmente verrà detto di "alzarsi", ma in un modo desi, che è molto più duro e vivido. Per lo più programmato in loro dalle generazioni precedenti.

Harsh, un 53enne, dice:

"Guardando indietro sapevo di avere difficoltà mentali fin dai miei primi anni."

“Quando l'ho detto a mio padre, mi ha semplicemente urlato contro e ha detto che non poteva 'vedere niente di sbagliato in me' e mi ha detto di 'andare avanti'.

"Semplicemente non ti era permesso essere malato di mente o ammetterlo, specialmente a chi ti è vicino."

"Vorrei aver cercato aiuto, ma spiegarlo alla mia famiglia avrebbe portato ad altri problemi".

Aspettative

Malattia mentale - Perché gli uomini asiatici trovano difficile ammetterlo - aspettative

Ci si aspetta che un uomo di una tipica famiglia asiatica si occupi della famiglia. Anche in tempi di uguaglianza, molti si assumono la responsabilità in modo naturale perché è una loro "aspettativa".

Pertanto, va bene per le donne della famiglia che potrebbero avere problemi di salute mentale e ottenere aiuto. Ma la maggior parte degli uomini asiatici considererà non appropriato cercare aiuto in caso di problemi.

Le pressioni e le aspettative degli stessi uomini asiatici possono portare a un'ondata di problemi di salute mentale.

Il sostegno finanziario, emotivo e familiare è spesso visto come un dovere degli uomini. Soprattutto nelle famiglie asiatiche ortodosse.

Quindi, la perdita del lavoro o degli affari, la rottura delle relazioni, la perdita di familiari, i problemi con i bambini possono tutti contribuire a una pletora di disturbi mentali. A seconda di cosa sia l'istigatore.

Questo finisce per gli uomini asiatici che trovano il modo di far fronte senza ottenere un aiuto formale medico in termini di farmaci o terapia.

Un modo comune è rivolgersi all'alcol o alle droghe.

Secondo il Men's Health Forum, gli uomini hanno circa tre volte più probabilità di dipendere dall'alcol rispetto alle donne. Questo è un altro grave problema per le comunità dell'Asia meridionale.

Come molti uomini delle comunità dell'Asia meridionale con problemi di salute mentale si rivolgeranno all'alcol per evadere. Inoltre, è un modo molto più semplice per mascherare il vero problema sottostante.

Sarbjit, 36 anni, dice:

“Sono caduto in depressione dopo che il mio matrimonio è fallito. Non potevo sopportare che la mia famiglia mi vedesse in questo modo, quindi invece di chiedere aiuto, mi sono rivolto a bere.

“Ho iniziato a bere durante il giorno e ad andare avanti nella notte. Questo ha intorpidito il mio dolore e la mia depressione, ma ero distrutto e non potevo ammetterlo.

“Alla fine, mio ​​nipote mi ha costretto a vedere il mio medico, che ha immediatamente prescritto farmaci e terapie.

“Se non mi ha aiutato in quel momento. Non ho idea di cosa sarebbe successo ormai. "

Matrimonio

Malattia mentale - Perché gli uomini asiatici trovano difficile ammetterlo - il matrimonio

Il matrimonio è una parte molto importante della vita dell'Asia meridionale. È visto come una norma nella società asiatica. Allora, cosa succede se l'uomo soffre di salute mentale?

Che un maschio asiatico si risposi tardi o si risposi dopo il divorzio, sono tutti facilmente accettati. Tuttavia, se un uomo che ha problemi di salute mentale vuole sposarsi, le cose cambiano.

Molto probabilmente, accadrà una delle due cose.

O si sposerà senza rivelare la sua malattia mentale alla futura moglie. Un tratto familiare nei matrimoni combinati. 

Oppure, se rivela la sua malattia mentale, le possibilità di sposarsi saranno ridotte solo a qualcun altro che potrebbe trovarsi in una posizione simile o è innamorato di lui nonostante la sua malattia.

Il tabù delle disabilità, compresa la salute mentale, è un grosso ostacolo per le comunità dell'Asia meridionale quando si tratta di matrimonio. 

La maggior parte dei potenziali coniugi cerca l '"uomo perfetto" e uno con problemi di salute mentale, non importa quanto minore, verrà immediatamente stigmatizzato.

Hamza, 29 anni, dice:

"Finora soffrire di bipolarismo mi ha reso molto difficile sposarmi".

“Va tutto bene quando si tratta di incontrare potenziali clienti tramite la famiglia o da solo.

“Ma, non appena menziono la mia malattia mentale, puoi dire che la conversazione cambia, non importa quanto sia gentile la persona con te.

“Altrimenti non ho problemi, ho una grande famiglia e faccio parte dell'azienda di famiglia.

"La mia esperienza dello stigma e delle reazioni nei confronti della malattia mentale da parte delle donne che cercano di sposarsi non è priva di pregiudizi".

Ma si può dire che le donne asiatiche con malattie mentali dovranno affrontare molto più stigma rispetto agli uomini.

Stigma dell'aiuto

Malattia mentale - Perché gli uomini asiatici trovano difficile ammetterlo - aiuto

Uno dei più grandi passi avanti per chiunque soffra di salute mentale è prima accettare che c'è un problema e poi ottenere aiuto per risolverlo.

Problemi come abuso sessuale, la violenza domestica, abuso di alcol, orientamento sessuale, abuso di droghe, la situazione finanziaria e le relazioni scadenti possono avere un impatto sulla salute mentale degli uomini asiatici.

Per gli uomini delle comunità dell'Asia meridionale, anche se sanno che c'è qualcosa che non va in loro mentalmente, raramente si fa il passo successivo per cercare sostegno.

Preferiscono soffrire in silenzio piuttosto che far sapere a chiunque sia vicino, compresi familiari, parenti e amici.

Sembra che ci sia un grande stigma nel cercare aiuto per molti uomini asiatici perché significa una sorta di "debolezza" in loro non essere in grado di far fronte a qualcosa che dovrebbero.

Pertanto, molti problemi di salute mentale sono passati senza alcun tipo di trattamento, portando a gravi problemi per le famiglie asiatiche con gli uomini nelle loro famiglie.

La consapevolezza della salute mentale è molto maggiore rispetto al passato e il supporto è disponibile per chi ne ha bisogno, soprattutto in termini di farmaci, terapia psichiatrica e consulenza psicologica.

Tuttavia, con le generazioni asiatiche più anziane che non hanno mai ricevuto tale aiuto apertamente, questa prospettiva è stata raramente trasmessa alle generazioni successive, portando al "non bisogno" di tale ideologia di aiuto.

Rispetto al chiedere aiuto per problemi fisici, cercare aiuto per problemi di salute mentale è molto inferiore nella popolazione maschile dell'Asia meridionale nel Regno Unito.

Rajan, 37 anni, dice:

“Mio padre ha sofferto per lunghi periodi di quella che chiamavamo 'tristezza'.

“A volte era molto emotivo, soprattutto dopo aver perso il lavoro dopo aver lavorato nello stesso posto per 33 anni.

"Si arrabbiava con noi e si rifiutava di vedere un dottore, e lo considerava una sciocchezza."

“Ma abbiamo potuto vederlo deteriorarsi lentamente. Dopo dieci anni, suo fratello maggiore lo ha costretto ad andare da un medico di salute mentale.

“Gli è stata diagnosticata una grave depressione, ansia e uno stato d'animo molto instabile. 

“Il suo trattamento consisteva in antidepressivi e terapia. Sebbene abbia aiutato, riteniamo che se avesse cercato aiuto prima, avrebbe avuto un impatto maggiore ".

Meena, 25 anni, dice:

“Mio fratello era popolare a scuola, all'università e persino all'università. Era uno sport e godeva di uno stile di vita attivo.

“Tuttavia, ha avuto un grave incidente che ha influito sulla sua capacità di fare di nuovo esercizio fisico. Questo lo ha portato a mettere molto peso sul peso.

“Questo lo ha portato ad entrare in una profonda depressione e in un luogo molto buio, dove ha iniziato a bere molto.

“Questo è stato commovente da vedere, ma ogni volta che il suo medico lo invitava a chiedere aiuto, era riluttante ad andare agli appuntamenti.

“Se ci siamo offerti di prenderlo, ha rifiutato e ci ha sempre detto che gli uomini non avevano bisogno di tale aiuto.

"Questo ha portato a alti e bassi nella sua vita, dove ancora resiste all'aiuto."

Questi sono alcuni dei motivi principali per cui gli uomini delle comunità dell'Asia meridionale hanno difficoltà ad ammettere di avere problemi di salute mentale. Ce ne sono molti altri.

Fino a quando non accetteranno il loro stato d'animo come una malattia che ha bisogno di aiuto come qualsiasi altra malattia, continueranno a esserci persone che soffrono di problemi come depressione, ansia e bipolare all'interno della comunità dell'Asia meridionale del Regno Unito.

Se conosci uomini che soffrono in questo modo, usa tutti i meccanismi di cui hai bisogno per ottenere aiuto per loro. Ecco alcune organizzazioni del Regno Unito che forniscono supporto agli uomini che soffrono di problemi di salute mentale.

CALM - un'organizzazione di supporto per la salute mentale rivolta agli uomini. Telefono: 0800 58 58 58 (tutti i giorni, dalle 5:XNUMX a mezzanotte).

papiro - un servizio di prevenzione del suicidio. Telefono: HOPElineUK 0800 068 4141 (dal lunedì al venerdì, dalle 10:5 alle 7:10 e dalle 2:5 alle XNUMX:XNUMX. Fine settimana dalle XNUMX:XNUMX alle XNUMX:XNUMX).

Ansia nel Regno Unito - per chi soffre di ansia. Telefono: 03444 775 774 (dal lunedì al venerdì, dalle 9.30 alle 5.30).

Samaritani - sostegno a chi soffre di salute mentale. Telefono: 116 (helpline gratuita 123 ore su 24).

SANE - supporto per problemi di salute mentale. Telefono: SANEline: 0300 304 (tutti i giorni, dalle 7000 alle 4.30).



Prem ha un ricco interesse per le scienze sociali e la cultura. Ama leggere e scrivere su questioni che interessano la sua e le generazioni future. Il suo motto è "La televisione è chewing gum per gli occhi" di Frank Lloyd Wright.




  • Cosa c'è di nuovo

    ALTRO

    "Quotato"

  • Sondaggi

    Cosa ne pensate, l’India dovrebbe essere ribattezzata Bharat?

    Caricamento in corso ... Caricamento in corso ...
  • Condividere a...