Goldy Brar descrive l'incontro con la polizia degli assassini di Sidhu Moose Wala

Il gangster Goldy Brar presumibilmente si è rivolto a Facebook e ha pubblicato dettagli sugli assassini di Sidhu Moose Wala e sul loro incontro con la polizia.

Goldy Brar descrive l'incontro con la polizia di Sidhu Moose Wala Killers f

"Combatteremo la polizia e ti mostreremo la nostra ultima esibizione."

Il gangster canadese Goldy Brar ha parlato dell'incontro con la polizia che ha provocato la morte di due degli assassini di Sidhu Moose Wala.

A quanto pare Brar si è rivolto a Facebook e ha affermato che i due uomini lo hanno chiamato per chiedere aiuto quando si sono trovati circondati dalla polizia.

Poco dopo che Sidhu Moose Wala è stato ucciso a colpi di arma da fuoco, Brar e il socio Lawrence Bishnoi hanno rivendicato la responsabilità.

Un'indagine ha portato a incontro con la polizia nel villaggio di Hoshiar Nagar, Amritsar, Punjab.

Ciò ha provocato la morte dei sospetti Manpreet Singh e Jagroop Singh Roopa dopo l'incontro di quasi cinque ore.

Ora, un messaggio di Facebook presumibilmente dall'account di Goldy Brar ha dettagliato cosa è successo.

Brar afferma di aver esortato i due uomini ad arrendersi e avrebbe escogitato un piano per farli rilasciare.

Ma i tiratori hanno rifiutato, dicendo che avrebbero preferito combattere la polizia.

Brar ha detto: “Ho detto loro di arrendersi e che li aiuterò a uscire dalla prigione, ma entrambi hanno rifiutato.

“Hanno detto che combatteremo la polizia e ti mostreremo la nostra ultima esibizione.

"Coloro che dicono che otto persone hanno ucciso Sidhu Moosewala, voglio dire loro che erano otto, mentre qui erano più di 1000 poliziotti, ma entrambi hanno combattuto coraggiosamente".

Affermando che "hanno combattuto come leoni mortali", Brar ha aggiunto:

“Entrambi hanno fatto molto per noi, forniremo tutto l'aiuto possibile ai loro familiari”.

Goldy Brar descrive l'incontro con la polizia degli assassini di Sidhu Moose Wala

Singh e Roopa inizialmente avevano pianificato di arrendersi e avevano detto alla polizia che lo avrebbero fatto.

Dopo l'incontro, Prithpal Singh, responsabile della CIA di Mansa, ha dichiarato:

“Abbiamo ricevuto informazioni che entrambi i tiratori ricercati si nascondono in una casa abbandonata alla periferia del villaggio.

“La polizia ha circondato la casa, vedendo che ha iniziato a spararci addosso e abbiamo risposto al fuoco. Ciò è continuato per circa più di un'ora.

“Più tardi, abbiamo chiesto loro di scendere e arrendersi.

“Hanno risposto che si sarebbero arresi, ma hanno posto una condizione per chiamare la stampa.

“Ci siamo accordati e abbiamo detto loro di smettere di sparare e che ci sarebbero voluti 15-20 minuti per chiamare i media qui.

"Hanno smesso di sparare per 5 minuti, ma l'hanno ripreso di nuovo e alla fine sono stati uccisi in uno scontro a fuoco con la polizia".

L'agente Singh ha anche affermato che le riprese delle telecamere a circuito chiuso dei due tiratori su una motocicletta a Moga hanno finito per essere l'indizio principale.

La polizia ha seguito gli uomini e ha raggiunto la casa dove si nascondevano.

Mentre due dei tiratori sono stati uccisi e altri tre arrestati, Deepak Mundi rimane in fuga.



Dhiren è un redattore di notizie e contenuti che ama tutto ciò che riguarda il calcio. Ha anche una passione per i giochi e la visione di film. Il suo motto è "Vivi la vita un giorno alla volta".




  • Cosa c'è di nuovo

    ALTRO

    "Quotato"

  • Sondaggi

    Ti piace Jaz Dhami per via del suo

    Guarda i risultati

    Caricamento in corso ... Caricamento in corso ...
  • Condividere a...