Spacciatori asiatici britannici incarcerati per aver fornito eroina nelle strade

Due spacciatori asiatici britannici sono stati incarcerati per aver fornito droghe di classe A. Erano gli ultimi di 20 uomini incarcerati a causa di un'operazione di droga a Keighley, nel Regno Unito.

Imran Hussain e Akaf Hussain

In un solo giorno delle indagini, la polizia ha recuperato farmaci per un valore di oltre 10,000 sterline.

Due spacciatori asiatici britannici rischiano il carcere per aver fornito droghe di classe A. Identificati come il 27enne Imran Hussian e il 31enne Akaf Hussain, i due sono gli ultimi di 20 uomini a ricevere pene detentive per un'operazione antidroga.

L'indagine, intitolata Operazione Saucerlake, ha visto 20 uomini incarcerati per un totale di 70 anni.

Un giudice ha emesso il verdetto presso la Bradford Crown Court il 6 novembre 2017. Mentre Imran trascorrerà 4 anni e 2 mesi in prigione, Akaf servirà anche per 3 anni e 4 mesi.

Il procuratore Abigail Langford ha spiegato come i due abbiano ricevuto accuse per il loro coinvolgimento nella linea di vendita "Marco".

Durante il processo, la corte ha sentito come Imran ha dato impacchi di eroina alla polizia sotto copertura. Ciò è avvenuto l'8 e il 19 settembre 2016. Inoltre, la polizia ha catturato Akaf dopo aver concluso un affare di droga che coinvolgeva anche eroina il 13 settembre 2016.

Entrambi gli uomini hanno già affrontato la condanna per la fornitura di droghe.

La loro condanna conclude l'operazione Saucerlake della polizia del West Yorkshire. Lanciata per la prima volta nel gennaio 2016, la polizia sotto copertura ha identificato un elenco di sospetti prima di passare agli arresti. Hanno scoperto la reale portata della quantità di droghe vendute.

Ad esempio, in un solo giorno delle indagini, la polizia ha recuperato farmaci per un valore di oltre 10,000 sterline. Li hanno recuperati in oltre 800 contratti di strada. La polizia del West Yorkshire ha anche portato via telefoni cellulari, denaro e accessori per la droga per l'analisi.

Con il supporto della polizia di quartiere locale, l'operazione ha condotto una serie di arresti.

Sono stati accusati un totale di 31 uomini sospetti, di età compresa tra 14 e 45 anni. Di questi sospetti, 20 di questi uomini ora scenderanno in carcere.

L'ispettore Khalid Khan ha spiegato come si è conclusa l'operazione Saucerlake. Egli ha detto:

“Era chiaro dalle mie discussioni con la gente di Keighley che c'era molta preoccupazione per la fornitura di farmaci nella città. A seguito di indagini siamo stati in grado di identificare i sospetti e poi lavorare con altri colleghi della polizia del West Yorkshire per sviluppare un'operazione di arresto ".

Ha anche aggiunto dopo le frasi finali:

“Vorremmo ringraziare le comunità di Keighley per il loro sostegno all'operazione Saucerlake, che riteniamo abbia avuto un impatto sulla fornitura di droghe illegali nella città.

"Le droghe illegali non saranno tollerate a Keighley e spero che questa operazione ei suoi risultati dimostrino che prendiamo molto sul serio queste preoccupazioni".

L'ispettore ha anche aggiunto che l'operazione Saucerlake dovrebbe servire da avvertimento a coloro che possono anche fornire farmaci.



Sarah è una laureata in inglese e scrittura creativa che ama i videogiochi, i libri e si prende cura del suo birichino gatto Prince. Il suo motto segue "Hear Me Roar" di House Lannister.

Immagini per gentile concessione della polizia del West Yorkshire.






  • Cosa c'è di nuovo

    ALTRO

    "Quotato"

  • Sondaggi

    Con che frequenza acquisti vestiti online?

    Guarda i risultati

    Caricamento in corso ... Caricamento in corso ...
  • Condividere a...