Annunci per immigrati illegali bollati come razzisti

Ci sono state proteste contro un progetto pilota del governo britannico con "tornare a casa" nel messaggio agli immigrati illegali. I politici sono divisi sull'efficacia della campagna.


"I rimpatri volontari sono il modo più conveniente per rimuovere gli immigrati illegali"

Un programma pilota condotto in sei distretti londinesi con annunci di furgoni che dicevano "Vai a casa o rischia l'arresto" rivolto agli immigrati nella capitale ha causato molte polemiche.

Lo schema sostenuto dal sindaco di Londra, Boris Johnson, mira a essere "schietto e" senza compromessi ", ha affermato. L'obiettivo è trasmettere illegalmente un messaggio forte alle persone a Londra.

I poster sui furgoni dicevano: “Nel Regno Unito illegalmente? Vai a casa o rischia l'arresto. Invia un SMS a HOME al 78070 per ricevere consigli gratuiti e assistenza con i documenti di viaggio. Possiamo aiutarti a tornare a casa volontariamente senza paura di essere arrestato o detenuto ".

Lo schema è stato criticato da molti che lo definiscono "razzista" e affermano che causerebbe disordini tra le comunità minoritarie e metterebbe a dura prova le relazioni razziali.

Consigliere Muhammed Butt (Brent)Il consigliere Muhammed Butt, leader del Brent Council, Navin Shah, membro dell'Assemblea laburista di Londra per Brent and Harrow, e Sarah Teather, deputata lib Dem per Brent Central, hanno tutti sbattuto le pubblicità temendo che la campagna potesse creare tensione nella variegata comunità del distretto.

Lord Lipsey, un pari del partito laburista, si è opposto a un reclamo negli annunci. Ha detto che il fatto: "106 arresti la scorsa settimana nella tua zona" sull'annuncio era "gravemente fuorviante".

Gli annunci sono stati commissionati dal dipartimento di Theresa May, il ministro dell'Interno, e Boris Johnson non era d'accordo sul fatto che la campagna fosse razzista e ha detto nella sua colonna di giornale: “Su questo punto temo di non essere d'accordo. Gli immigrati illegali hanno tutte le possibilità di sostenere la loro causa per rimanere in Gran Bretagna ".

Boris ha affermato che un numero molto limitato di immigrati è stato effettivamente espulso, lasciando un'amnistia virtuale per il resto. "Non è certamente razzista sottolineare questa assurdità", ha detto Johnson.

Boris JohnsonIl sindaco di Londra ha anche accennato al fatto che potrebbero essere necessarie misure estreme per affrontare la questione dell'immigrazione illegale dicendo:

"Abbiamo tribunali pieni di eloquenti avvocati di Lefty ... che prendono prodigiose somme di denaro dei contribuenti per rivendicare i diritti umani dei loro clienti".

Il governo di coalizione è andato in una tremenda spaccatura sulla questione. Tuttavia, la Presidenza del Consiglio dei Ministri ha sostenuto l'attività di pubblicità mobile offrendo una linea di assistenza per gli immigrati che sarebbero disposti a tornare a casa.

I sostenitori del progetto pilota, che costa 11,000 sterline, dicono che si ripagherebbe da solo; se viene espulso almeno un immigrato illegale. Dal momento che ogni deportazione forzata costa almeno £ 15,000.

È interessante notare che i furgoni che trasportavano le pubblicità miravano ai quartieri di Londra in cui i rivali Tory dell'Ukip hanno ottenuto posti, tra cui Hounslow, Barnet, Brent, Barking e Dagenham, Ealing e Redbridge.

Il ministro conservatore dell'immigrazione, Mark Harper, ha affermato che la controversa campagna di manifesti incoraggerebbe gli immigrati illegali a partire su base volontaria e fungerebbe da "alternativa all'essere portati via in manette".

Nick Clegg, il vice primo ministro, ha disapprovato con fervore lo schema e ha affermato che riportare il monitoraggio basato sul confine con le carte d'identità sarebbe una proposta molto migliore. Qualcosa su cui insiste sarà messo in atto prima del 2015 dalla Coalizione.

Clegg ha detto:

"Puoi far rispettare la legge con successo senza instillare un tono che disturba le comunità, in particolare le comunità miste"

Vince CableL'anziano Liberal Democratico, Vince Cable, ha affermato che le pubblicità sono "stupide e offensive" e creerebbero un falso "senso di paura" che la Gran Bretagna abbia un "grosso problema" con l'immigrazione illegale.

Cable è stato molto critico nei confronti della cosiddetta "ossessione" del Primo Ministro con l'obiettivo di ridurre l'immigrazione netta a decine di migliaia di persone. Ha detto che era basato su statistiche "fuorvianti" e che sicuramente "non era buono per il paese".

Downing Street ha reagito affermando che il programma "torna a casa" sta già funzionando e si dovrebbe prendere in considerazione la possibilità di implementarlo nel resto del Regno Unito.

Un portavoce del Ministero degli Interni ha detto: “Questo progetto pilota mira a prendere di mira le persone che si trovano qui illegalmente e dare loro l'opportunità di lasciare il paese volontariamente e con dignità, piuttosto che essere arrestate, detenute e rimosse.

“I rimpatri volontari sono il modo più conveniente per rimuovere gli immigrati illegali e risparmiare i soldi dei contribuenti. Questo progetto pilota si basa sul lavoro del governo sui rimpatri volontari, che ha visto più di 28,000 partenze volontarie lo scorso anno. Questo lavoro è solo un'altra parte delle riforme del sistema di immigrazione che hanno eliminato gli abusi e visto la migrazione netta scendere ai livelli più bassi in quasi un decennio ".

L'immigrazione è all'ordine del giorno dei conservatori ed è qualcosa che mirano a fare appello alla popolazione indigena. Tuttavia, l'efficacia di campagne come queste è messa in dubbio. Con molte persone desi anche qui illegalmente sorge la domanda: questa campagna le incoraggerebbe ad andarsene? Inoltre, quanti di loro sanno leggere l'inglese e perché gli annunci non sono in altre lingue?

Sarà interessante vedere quale sarà il rendimento del governo sul piano e, con opinioni divise sulla sua efficacia, resta da vedere se farà effettivamente una comparsa a livello nazionale.

Pensi che le pubblicità dei furgoni per gli immigrati illegali siano razziste?

  • (55%)
  • Non (45%)
Caricamento in corso ... Caricamento in corso ...


Prem ha un ricco interesse per le scienze sociali e la cultura. Ama leggere e scrivere su questioni che interessano la sua e le generazioni future. Il suo motto è "La televisione è chewing gum per gli occhi" di Frank Lloyd Wright.




  • Cosa c'è di nuovo

    ALTRO

    "Quotato"

  • Sondaggi

    Chi è il tuo pilota di F1 preferito del giorno?

    Guarda i risultati

    Caricamento in corso ... Caricamento in corso ...
  • Condividere a...