Le relazioni di convivenza sono ancora tabù per gli asiatici del sud britannici?

Le relazioni di convivenza hanno subito una trasformazione significativa nel corso degli anni, ma è ancora un tabù per i sud-asiatici britannici?

Le relazioni di convivenza sono ancora tabù per gli asiatici del sud britannici f

"In breve, sei davvero compatibile?"

Quando si parla di relazioni di convivenza all’interno della comunità britannica dell’Asia meridionale, non ci vuole molto perché gli altri li mettano a tacere.

Sebbene questo aspetto degli appuntamenti sia progredito nel corso degli anni, rimane ancora un’area di cui non si parla apertamente.

"Cosa dirà la gente?" è una frase comune usata per molte di queste pratiche.

La paura di essere evitati dalla società ha afflitto diverse generazioni, portando gli individui ad astenersi da azioni che potrebbero comportare l’esclusione dalla famiglia e dalla comunità.

Nei paesi dell’Asia meridionale, può essere disapprovato.

L'Alta Corte indiana del Chhattisgarh ha affermato che le persone “preferiscono” le relazioni di convivenza rispetto al matrimonio perché “fornisce una comoda via di fuga quando le cose non funzionano tra i partner”.

Ma la Corte ha aggiunto che esso non garantisce la sicurezza, l’accettazione sociale, il progresso e la stabilità garantiti dall’istituzione del matrimonio.

Nell'aprile 2024, stella veterana Zeenat Aman hanno promosso relazioni di convivenza prima del matrimonio, portando a una risposta divisa.

Molte altre star hanno sostenuto i suoi commenti e nel Regno Unito sempre più coppie scelgono di vivere insieme prima del matrimonio, compresi gli asiatici britannici.

Ma è ancora un tabù nella comunità?

Cosa ha detto Zeenat Aman?

Le relazioni conviventi sono ancora tabù per gli asiatici del sud britannici - zeenat

In un post su Instagram, Zeenat ha scritto:

“Se avete una relazione, vi consiglio vivamente di convivere prima di sposarvi!

“Questo è lo stesso consiglio che ho sempre dato ai miei figli, che hanno entrambi avuto o vivono una relazione convivente.

“Mi sembra logico che prima che due persone coinvolgano le loro famiglie e il governo nella loro equazione, mettano la loro relazione alla prova finale.

“È facile essere la versione migliore di te stesso per poche ore al giorno.

“Ma puoi condividere il bagno? Resistere alla tempesta del cattivo umore?

“Concordi su cosa mangiare a cena ogni sera? Mantenere vivo il fuoco in camera da letto?

“Risolvere i milioni di piccoli conflitti che inevitabilmente sorgono tra due persone vicine?

“In breve: sei davvero compatibile?

"Sono consapevole che la società indiana è un po' tesa riguardo al 'vivere nel peccato', ma d'altra parte, la società è tesa su così tante cose!"

Sebbene persone del calibro di Mumtaz non siano d'accordo con i commenti, molti hanno sostenuto Zeenat.

Megha Sharma ha detto: “Vivere insieme prima del matrimonio è una grande idea perché ti aiuta a capire se puoi adattarti alle abitudini e alle preferenze dell'altro.

“Siete due persone diverse con simpatie e antipatie diverse, come le abitudini di pulizia.

“Piccole differenze come queste possono portare a conflitti in una relazione, che spesso riguarda piccole cose piuttosto che grandi questioni.

«Per evitare questi scontri è molto meglio convivere e sistemare le cose prima.

“Oggi il tasso di divorzi è in aumento ed è essenziale conoscere bene il proprio partner prima di impegnarsi per tutta la vita.

“È importante dare priorità alla nostra pace mentale rispetto alle norme sociali, poiché, in definitiva, la nostra felicità è la cosa più importante.

“Le famiglie potrebbero avere le loro opinioni, ma la decisione di sposarsi o vivere insieme dovrebbe essere esclusivamente nostra, considerando che la compatibilità è importante”.

Somy Ali ha detto di "appoggiare al 100%" i commenti di Zeenat, dicendo: "Aiuta a ridurre i tassi di divorzio".

C’è un progresso sia nell’Asia meridionale che nel Regno Unito per quanto riguarda le relazioni di convivenza. Tuttavia, rimane un argomento polarizzante.

Tradizioni

Le relazioni di convivenza sono ancora tabù per gli asiatici del sud britannici - tradizione

Tradizionalmente, gli asiatici britannici sono stati influenzati da valori conservatori e norme culturali che sostengono e hanno praticato matrimoni combinati.

Questi matrimoni erano spesso considerati il ​​fondamento della stabilità familiare e sociale, rappresentando l'unione di due individui e delle loro intere famiglie.

Nonostante si fossero incontrati solo poche volte, ci si aspettava che l'uomo e la donna si sposassero e dedicassero la propria vita a crescere una famiglia.

Hanno anche dovuto affrontare un intenso controllo da parte delle loro famiglie.

Priya* ha aderito alle tradizioni e non ha avuto problemi, ma sono sorti problemi con la sorella minore.

Il 36enne ha detto: “I miei genitori mi hanno fatto sposare in giovane età perché avevano credenze tradizionali.

“Non ho avuto problemi perché ho sempre desiderato sposarmi e crescere i miei figli, non sono mai stato ambizioso quando si trattava di fare carriera.

"Tuttavia è stato un problema per mia sorella minore che è una donna asiatico-britannica moderna e orientata alla carriera."

“I nostri genitori erano delusi perché anche dopo ripetuti tentativi non riuscivano a convincerla a sposarsi con un uomo di loro scelta.

"Lei invece ha continuato a concentrarsi sulla sua carriera ed è felicemente in una relazione con qualcuno, di cui solo io sono a conoscenza all'interno della famiglia."

Gli atteggiamenti sono davvero cambiati?

Le relazioni di convivenza sono ancora tabù per gli asiatici del sud britannici - atteggiamento

Per gli asiatici del sud britannici, negli ultimi tempi c’è stato un notevole cambiamento nell’atteggiamento nei confronti delle relazioni.

Questo cambiamento può essere attribuito a diversi fattori, tra cui una maggiore esposizione alla cultura, ai valori e agli stili di vita occidentali, livelli di istruzione più elevati e una maggiore indipendenza economica tra i giovani adulti.

Tuttavia, ciò non significa che questi cambiamenti siano universalmente accettati.

A causa delle loro forti convinzioni religiose e dei loro sistemi di valori, i membri della famiglia di prima generazione sono lontani dal considerare accettabili le relazioni di convivenza.

Un aspetto specifico è il sesso, di cui si parla raramente nella comunità asiatica britannica. Nel frattempo, sesso prima del matrimonio accigliato su.

In una metropolitana del 2018 articolo, Taran Bassi ha detto:

“Una pratica comune per molti immigrati di prima generazione che entrano in una strana nuova cultura è quella di aggrapparsi alle proprie pratiche culturali perché sacrificare la tradizione significa perdere una parte di sé stessi.

“Tali meccanismi di reazione possono essere appropriati per coloro che arrivano per la prima volta in Gran Bretagna, ma per gli asiatici britannici di seconda e terza generazione che si considerano completamente assimilati e radicati nella cultura britannica, la pressione di aderire a tali tradizioni porta alla sensazione che stiamo conducendo un doppia vita."

Il Simran* ha fatto eco a questi sentimenti: “Non è facile parlare di (sesso) tra i membri della famiglia, specialmente tra le generazioni più anziane, dicono sempre che dovrebbe essere discusso tra marito e moglie a porte chiuse.

“Sono indiano britannico e mi sono trasferito con la famiglia del mio ragazzo nell'estate del 2020.

"La mia famiglia ne è a conoscenza e non sono state fatte obiezioni o commenti."

Tuttavia molti continuano a condurre una “doppia vita”.

Ciò include uscire con più partner, fare sesso al di fuori del matrimonio ed entrare in relazioni di convivenza di cui i genitori o i parenti non sono a conoscenza.

Questo è il caso di Hassan*, che vive in una convivenza interracial rapporto.

Ha detto: “Non posso in alcun modo dire ai miei genitori che ho una relazione convivente.

"La posta in gioco è troppo alta e non so quanto male reagiranno a questo."

“Per ora mi sento a mio agio a vivere in un’altra città, lontano dalla mia famiglia in modo che nessuno lo sappia”.

Spiegando la difficoltà di presentare la sua ragazza alla sua famiglia musulmana, ha aggiunto:

“Non lo accetteranno mai. Non approveranno mai che io esca con qualcuno, tanto meno con una ragazza bianca.

Una generazione più indipendente

Le cose stanno cambiando poiché l’attuale generazione di asiatici britannici è più istruita e indipendente rispetto alle precedenti.

Possono fare le proprie scelte e non fare più affidamento sull’approvazione della famiglia.

Di conseguenza, le relazioni di convivenza vengono gradualmente accettate come una valida alternativa al matrimonio.

I giovani oggi spesso danno priorità alla felicità personale, alla compatibilità e alla connessione emotiva nelle loro relazioni, a volte valutando questi fattori più delle aspettative sociali o familiari.

L’esposizione alla cultura occidentale attraverso i media, i social media, i viaggi e le interazioni sociali ha favorito un approccio più aperto alle relazioni e alle scelte di vita.

Gli asiatici britannici provengono da contesti culturali diversi, il che porta a una maggiore accettazione di vari stili di relazione all'interno della comunità.

Vivere una relazione di convivenza ha i suoi vantaggi in quanto consente alle coppie di valutare attentamente la propria compatibilità prima di assumere impegni a lungo termine.

Zara* dice:

"La mia esperienza è stata abbastanza positiva, ha fatto capire a me e al mio ragazzo che vogliamo stare insieme."

Le coppie conviventi godono spesso di maggiore libertà personale e indipendenza rispetto alle coppie sposate.

Possono perseguire interessi individuali e obiettivi di carriera più facilmente, senza sentirsi spinti ad adempiere ai tradizionali "doveri matrimoniali".

Inoltre, la convivenza consente alle coppie di condividere le spese di soggiorno, alleviando gli oneri finanziari e rendendo più facile risparmiare denaro e investire nel proprio futuro.

Questo è il caso di Meera*, che afferma:

“Nel mio caso, io e il mio ragazzo condividiamo tutte le spese di soggiorno, e questo mi ha davvero aiutato a sentirmi meno stressata come studentessa.

"Si assicura anche che paghiamo tutte le bollette in tempo, quindi non devo preoccuparmi neanche di questo."

Per alcune coppie, rappresentano un’opportunità per ritardare il matrimonio fino a quando non saranno emotivamente e finanziariamente stabili, il che può portare a unioni più soddisfacenti più avanti nella vita.

Nonostante i vantaggi, molte famiglie asiatiche britanniche sostengono fermamente i valori tradizionali e potrebbero opporsi al concetto di relazioni di convivenza, con conseguenti controversie familiari ed esclusione sociale.

Inoltre, le coppie che convivono non hanno gli stessi diritti legali delle coppie sposate.

Ciò può rappresentare una sfida in caso di separazioni, questioni relative alla custodia dei figli, disaccordi sulla proprietà o controversie sull’eredità.

Un altro svantaggio delle relazioni conviventi è l’assenza di un impegno formale, che può alimentare l’incertezza sul futuro e contribuire allo stress o all’insicurezza per uno o entrambi i partner.

Nonostante il cambiamento di atteggiamento, alcuni membri della comunità asiatica britannica si oppongono ancora alle relazioni di convivenza.

Zain* è stato ostracizzato dalla sua famiglia dopo aver scoperto che aveva avuto una relazione segreta.

Ha detto: “È stata dura per me e la mia ragazza.

“La mia famiglia ha minacciato di raccontarlo ai suoi genitori perché lei proviene da una famiglia musulmana conservatrice”.

Sfortunatamente, questa è la realtà in alcune famiglie asiatiche britanniche dove, anche dopo essere stati esposti a una cultura diversa, la mentalità rimane molto ortodossa, creando un senso di paura tra i giovani.

Le relazioni di convivenza sono progredite all’interno della comunità asiatica britannica, rispecchiando il cambiamento dei valori, la crescente indipendenza e il cambiamento degli standard culturali.

Ci sono numerosi vantaggi nel vivere con un partner prima del matrimonio, come testare la compatibilità in un ambiente più ristretto, godere di una maggiore autonomia personale e raggiungere la stabilità finanziaria.

Tuttavia, le coppie possono anche affrontare sfide legate alle aspettative familiari, ai diritti legali, all'emarginazione sociale e all'incertezza sul futuro della relazione.

In definitiva, l’attuale accettazione delle relazioni di convivenza evidenzia l’importanza di consentire alle persone di prendere le proprie decisioni e perseguire ciò che le rende felici.

Raggiungere il successo in questo senso implica trovare un equilibrio tra le tradizioni culturali e i costumi in evoluzione della società contemporanea, consentendo a ogni persona di seguire il percorso che più si allinea ai propri desideri e aspirazioni personali.



Dhiren è un redattore di notizie e contenuti che ama tutto ciò che riguarda il calcio. Ha anche una passione per i giochi e la visione di film. Il suo motto è "Vivi la vita un giorno alla volta".

*I nomi sono stati modificati per preservare l'anonimato




Cosa c'è di nuovo

ALTRO

"Quotato"

  • Sondaggi

    Dovresti essere citato in giudizio per il tuo orientamento sessuale?

    Guarda i risultati

    Caricamento in corso ... Caricamento in corso ...
  • Condividere a...