Viceroy's House ~ Una rivisitazione cinematografica della partizione

Viceroy's House di Gurinder Chadha è una rivisitazione cinematografica di un momento definitivo della storia asiatica. Un film potente che risuonerà con il pubblico.

Viceroy's House ~ Una rivisitazione cinematografica della partizione

"La storia è scritta dai vincitori"

Il leggendario regista asiatico britannico, Gurinder Chadha (Sognando Beckham, Sposa e pregiudizio) torna alla ribalta con La casa del viceré.

Una storia vera che è vicina al suo cuore e al cuore di molti asiatici - Chadha ha diretto, prodotto e scritto la sceneggiatura di La casa del viceré. Rendendo omaggio a coloro che sono stati colpiti dalla separazione tra India e Pakistan nel 1947.

Ispirato dal trovare la casa dei suoi antenati in un episodio di Who Do You Think You Are? e le esperienze della sua famiglia con gli eventi che hanno portato a Partition, Chadha è andato alla ricerca e ha creato questo film.

Il rilascio del film nel 2017 è significativo per celebrare il 70 ° anniversario della divisione dell'India e del Pakistan, quindi il Giorno dell'Indipendenza indiana e la creazione del Pakistan, che cade dal 14 al 15 agosto.

Il cast e la squadra sono costellati di star, con Hugh Bonneville nei panni del viceré Lord Mountbatten, Gillian Anderson nei panni di sua moglie e Sir Michael Gambon nei panni del generale Hastings Ismay.

Viceroy's House ~ Una rivisitazione cinematografica della partizione

Il cast indiano e pakistano è guidato da Manish Dayal come protagonista Jeet, Huma Qureshi come suo interesse amoroso Aalia e l'iconico Om Puri come padre di Aalia. Senza dimenticare, una colonna sonora del genio musicale AR Rahman.

Ambientato nel 1947, La casa del viceré è una rivisitazione degli ultimi sei mesi del governo britannico in India che durava da 300 anni. Pronipote della regina Vittoria, Lord Mountbatten (Bonneville) si trasferì nella grande casa di Delhi per "restituire" l'India alla sua gente, rendendolo l'ultimo viceré.

Un "viceré" è qualcuno che gestisce un paese, una colonia o una città. La casa di Mountbatten ospita anche circa 500 schiavi indù, sikh e musulmani, compresi gli amanti sfortunati Jeet (Dayal) e Aalia (Qureshi). Sfortunatamente, i due non possono stare insieme perché lui è indù e lei è musulmana e ha promesso a un altro uomo.

Il pubblico è indotto a guardare Lord Mountbatten lottare con l'idea di separare l'India e il viaggio necessario per arrivarci.

Lungo la strada, leader religiosi come Jawaharlal Nehru (Tanveer Ghani), Muhammad Ali Jinnah (Denzil Smith) e Mohandas Karamchand Gandhi (Neeraj Kabi) vengono coinvolti nel contesto storico e religioso.

Mentre il film si svolge, siamo trascinati a vivere in questo momento monumentale e molto stressante per tutti i cittadini dell'India. Le tensioni aumentano tra amici e vicini quando alle persone viene chiesto di scegliere di vivere in India o in Pakistan.

Viceroy's House ~ Una rivisitazione cinematografica della partizione

Gli spettatori sono esposti alla lotta necessaria per raggiungere le loro nuove case, alla violenza tra le razze e alla crescente pressione a cui era sottoposta la famiglia Mountbatten.

Chadha apre il film con la dichiarazione 'La storia è scritta dai vincitori', eppure troviamo che sono queste storie personali di lotta, amicizia e lealtà che riassumono la Partizione per molti indiani e pakistani anche oggi.

Il regista ha anche affermato che spera di visitare luoghi come Londra, Lahore e Delhi per vedere il film con il pubblico, sperando che risuonerà con loro.

Viceroy Casa lascia pensare a come gli eventi della Partizione fossero perpetui e che le tensioni tra le culture esistono ancora. Il regista collega il film ad attualità come la Siria e la Brexit, suggerendo che la segregazione è un peso eterno di molte culture, sia in Oriente che in Occidente.

La rilevanza contemporanea è importante nel considerare la politica di divisione, l'estremismo religioso e gli atteggiamenti della società nei confronti dei migranti che fuggono per ottenere una vita migliore.

Nel complesso, il film riesce a tradurre gli eventi accaduti solo 70 anni fa. Il fatto di essere stato girato a Jodhpur non fa che aumentare la stravaganza cinematografica dell'India e la bellezza del paese.

Viceroy's House ~ Una rivisitazione cinematografica della partizione

Maniglie Chadha La casa del viceré con rispetto per tutte le religioni e gli sfondi coinvolti. Il film emana quasi la sensazione del passato teso che gli asiatici hanno avuto e si svolge attraverso le generazioni nel loro sangue.

La sceneggiatura è molto eloquente nell'esprimere emozioni, sentimenti e lo spirito del tempo della segregazione. Nonostante le loro posizioni, la maggior parte degli asiatici sono stati ridotti a rifugiati e stavano combattendo per le loro vite nel loro viaggio verso la libertà.

Spettacolari performance sono date da Gillian Anderson nei panni di Lady Mountbatten e Lily Travers nei panni di sua figlia Pamela. Le due donne erano rappresentazioni perfette di donne attivamente premurose e testarde nelle loro opinioni e nell'aiuto che volevano dare.

Lady Mountbatten ha avuto alcuni momenti straordinari in cui ha licenziato una governante bianca per essersi arrabbiata con un giovane domestico asiatico e ha parlato con lo chef per chiedere specificamente più cibo asiatico nei loro menu.

Inoltre, era irremovibile nel mantenere la pace evidenziata in linee come:

"Siamo venuti per dare all'India la sua libertà, non per farla a pezzi".

Viceroy's House ~ Una rivisitazione cinematografica della partizione

I capelli e il trucco per personaggi come Lady Mountbatten, Gandhi e Nehru erano assolutamente azzeccati e degni di nota.

Non si poteva fare a meno di essere in soggezione per il ritratto di Gandhi da parte di Neeraj Kabi. Non solo interpretando la parte, Kabi ha espresso pura serenità e il comportamento di un leader pacifico, ma senza paura.

Ovviamente, va detto che il compianto Om Puri è stato descritto nel film - scomparso solo nel gennaio 2017. In un'intervista con la BBC, Chadha ha dichiarato: "Ha reso le riprese con lui un'esperienza molto più piacevole del semplice duro lavoro".

Guarda il trailer di La casa del viceré qui:

video
riempimento a tutto tondo

La casa del viceré è le montagne russe di un film ed è davvero un capolavoro. Chadha rivisita con grazia Partition, un evento che cambia la vita e qualcosa di così vicino al suo cuore ea tutti gli indiani e pakistani.

Prima di guardarlo, tieni a portata di mano una scatola di fazzoletti e preparati a lasciare il cinema incredibilmente ipnotizzato e orgoglioso del passato della tua gente. La casa del viceré versioni dal 3 marzo 2017.

Nikita è una laureata in inglese e scrittura creativa. I suoi amori includono la letteratura, i viaggi e la scrittura. È un'anima spirituale e un po 'vagabonda. Il suo motto è: "Sii cristallo".

Immagini per gentile concessione di BBC Films




Cosa c'è di nuovo

ALTRO

"Quotato"

  • Sondaggi

    I film di Bollywood non sono più per famiglie?

    Caricamento in corso ... Caricamento in corso ...
  • Condividere a...