Il tassista ha ucciso la moglie con martello e coltello mentre i bambini dormivano

Un tassista di 37 anni ha ucciso violentemente sua moglie con un martello e un coltello nella loro casa di Leeds mentre i loro figli dormivano.

Il tassista ha ucciso la moglie con martello e coltello mentre i bambini dormivano f

"Non ho sentito mia madre stamattina."

Sajid Pervez, 37 anni, di Leeds, è stato incarcerato a vita dopo aver ucciso sua moglie in una frenesia alimentata dalla cocaina. Il tassista ha aggredito la moglie con un martello e un coltello mentre i figli dormivano.

La Leeds Crown Court ha sentito che ha colpito Abida Karim con un martello almeno 15 volte prima di tagliarle la gola.

Pervez aveva sottoposto la signora Karim ad anni di abusi domestici e che al momento dell'omicidio era in preda a una frenesia alimentata dalla cocaina.

L'attacco è avvenuto nel cuore della notte del 24 settembre 2020, nella loro casa di Leeds mentre i loro figli dormivano.

In seguito Pervez ha lasciato la proprietà, ha chiamato il 999 e ha detto a un operatore che aveva ucciso sua moglie ma non voleva che i suoi figli trovassero il corpo.

Polizia e paramedici sono andati a casa e hanno trovato il corpo della signora Karim con le armi nelle vicinanze.

I figli maggiori della coppia hanno raccontato alla polizia come il padre avesse sottoposto la madre ad anni di abusi fisici e psicologici.

Una dichiarazione della figlia maggiore della coppia diceva:

"Ho immaginato questo giorno da quando avevo cinque anni."

L'attacco è avvenuto 10 giorni dopo il ritorno della signora Karim da un viaggio in Pakistan per partecipare al funerale di suo padre.

A un certo punto, Pervez ha detto ai suoi figli:

“Quando la mamma torna dal Pakistan, guarda cosa le faccio. Non mi interessa della polizia e rimarrai scioccato. "

Il tassista, descritto come “orribile, violento e manipolatore” dai suoi figli, ha acquistato anche un grosso coltello che ha portato in casa pochi giorni prima dell'attacco.

In precedenza aveva minacciato di bruciare la casa di famiglia se fosse mai stato denunciato alla polizia.

Descrivendo la notte dell'omicidio, la figlia della signora Karim ha detto:

“Mia madre non ha nemmeno gridato.

“Normalmente quando viene picchiata la sento urlare, la sento urlare. Non ho sentito mia madre questa mattina.

"Il momento di questa uccisione potrebbe non essere stato stabilito nella sua mente, ma i preparativi per questo certamente sono stati fatti."

Dopo essersi consegnato, Pervez ha detto alla polizia di aver preso circa mezzo grammo di cocaina.

Un medico lo ha valutato come affetto da un disturbo della personalità aggravato dal suo uso di alcol, cocaina e cannabis.

Pervez si è dichiarato colpevole omicidio gennaio 12, 2021.

Per mitigare, Nick Johnson QC ha detto che Pervez aveva visto crescere la violenza domestica nella sua stessa famiglia.

Ha spiegato: "La sua vita e le sue scelte di vita sono state decise e controllate per lui sin dalla tenera età, coinvolgendo il suo matrimonio combinato dall'età di 17 anni".

Il giudice Simon Phillips ha detto al tassista che era soddisfatto di aver pianificato di uccidere sua moglie in base al suo comportamento nei confronti della sua famiglia prima dell'incidente.

"Volevi che sapessero che avevi la capacità e la preparazione per fare qualcosa di sismico e catastrofico in un contesto familiare."

Pervez è stato condannato all'ergastolo e deve scontare un minimo di 22 anni e mezzo.

Dopo la condanna, la figlia maggiore Sawaira Sajid ha detto:

“Nostra madre era la donna più preziosa che ha dedicato tutta la sua vita a suo marito e sette figli.

“Era una moglie e una madre devote che metteva sempre la sua famiglia al primo posto.

"È stata sposata con nostro padre per 21 anni e ha subito abusi domestici durante tutto il suo matrimonio".

“Abbiamo cercato di aiutarla, ma lei diceva, 'le cose andranno meglio e avrai sempre bisogno di lui perché è tuo padre'.

“Non ha mai rivelato ciò che stava attraversando alla comunità, ai suoi amici o alla sua famiglia mentre si aggrappava alla minima speranza che le cose sarebbero migliorate.

"La notte del 23 settembre, non avevamo idea che sarebbe stato l'ultimo pasto che nostra madre avrebbe cucinato per noi, l'ultima volta che abbiamo passato con lei, l'ultima volta che abbiamo avuto modo di vederla sorridere e l'ultima volta che ci siamo sentiti la sua presenza.

“Non sapevamo che saremmo andati a dormire e ci saremmo svegliati con gli agenti di polizia a casa che ci dicevano che nostra madre è stata uccisa, lasciandoci assolutamente affranti e devastati.

“Da quel giorno abbiamo desiderato la sua presenza e il nostro cuore è stato vuoto.

"Nostra madre è un eroe per noi, ha combattuto per i suoi figli e la sua famiglia fino al suo ultimo respiro."

L'ispettore investigativo senior Natalie Dawson ha dichiarato:

“La famiglia di Abida Karim rimane completamente devastata dal suo omicidio per mano di suo marito in circostanze spaventosamente violente nella casa di famiglia.

"Sajid Pervez ha derubato i suoi figli della madre e, sebbene ora sia stato ritenuto responsabile, riconosciamo che nessuna quantità di tempo in prigione potrebbe mai compensarli adeguatamente per una perdita così terribile".



Dhiren è un redattore di notizie e contenuti che ama tutto ciò che riguarda il calcio. Ha anche una passione per i giochi e la visione di film. Il suo motto è "Vivi la vita un giorno alla volta".



Cosa c'è di nuovo

ALTRO

"Quotato"

  • Sondaggi

    L'oppressione è un problema per le donne asiatiche britanniche?

    Guarda i risultati

    Caricamento in corso ... Caricamento in corso ...
  • Condividere a...