Tassista incarcerato per "corsa" contro un pilota che causa la morte

Un tassista del West Yorkshire è stato imprigionato per "corsa" contro un altro conducente che successivamente ha causato la morte.

Taxi Driver incarcerato "Racing" contro un driver causando la morte f

"Divento matto se qualcuno mi supera."

Il tassista Yasir Qadoos, 41 anni, di Dewsbury Moor, West Yorkshire, è stato incarcerato per tre anni e mezzo per aver causato la morte di un altro autista.

Era stato sorpassato in una strada residenziale e raggiunse velocità di 69 mph come lui corso Mohammed Zaman, 31 anni, pochi istanti prima che la vittima si schiantasse e colpisse il parabrezza.

Il procuratore Jonathan Sharp ha spiegato che Qadoos aveva terminato il lavoro alle 9:20 del 13 giugno 2018 ed era sulla strada di casa quando è avvenuto l'incidente di 30 secondi.

Il Leeds Crown Court ha visto le riprese video della sua Toyota Auris bianca che veniva sorpassata da una Toyota Yaris blu su Overthorpe Road.

Qadoos ha suonato "aggressivamente" il clacson e ha accelerato per raggiungere il signor Zaman quando ha svoltato in Slaithwaite Road.

Ha guidato sul lato sbagliato di un dissuasore all'incrocio con una strada laterale per superare il signor Zaman. Qadoos ha raggiunto una velocità di 53 mph prima di rallentare quando c'era traffico. In seguito ha accelerato di nuovo.

Qadoos è stato sentito dire con rabbia in urdu che si traduceva approssimativamente in:

“C'è una stronza che fa qualcosa dietro di me. Gli distruggerò la macchina se mi sorpassa, m ********** rb ***** d.

"Divento pazzo se qualcuno mi supera."

Il signor Zaman ha tentato di sorpassare Qadoos ma il tassista ha guidato a 69 miglia all'ora mentre i due guidavano fianco a fianco.

Vicino a una curva, il signor Zaman ha cercato di sorpassare ma ha tagliato la parte anteriore dell'auto del tassista, ha perso il controllo e ha colpito un marciapiede. L'auto della vittima si è ribaltata due volte prima di fermarsi.

Il signor Zaman ha attraversato il parabrezza ed è morto sul posto.

Qadoos è rimasto sulla scena ma ha affermato di aver visto la Yaris per la prima volta poco prima dell'incidente nel suo colloquio con la polizia.

Tuttavia, quando il filmato è stato recuperato, non ha fatto commenti.

Il taxi dell'imputato ha riscontrato due gravi difetti, ritenendolo inadatto alla circolazione, ma non hanno contribuito all'incidente.

In una dichiarazione personale, la sorella maggiore del signor Zaman, Shazia Akhtar, ha detto:

"Questa è una perdita che non sarà mai alleviata finché non moriremo - una tragedia che ha devastato l'intera famiglia e ha cambiato le nostre vite".

Qadoos, un padre di tre figli sposato, si è dichiarato colpevole di aver causato la morte per guida pericolosa. Non ha precedenti condanne.

Per mitigare, Robert Kearney ha detto che il suo cliente ha mostrato "guida normale e legale" tra i due incidenti. Ha aggiunto:

“È chiaramente un caso in cui questo imputato non voleva che Mohammed Zaman lo sorpassasse su quella strada.

"Purtroppo hanno finito la strada, il che ha causato la tragica collisione."

Il giudice Geoffrey Marson QC ha detto a Qadoos:

“La frase che ti impongo non vuole riflettere il valore di una vita.

“Nessuna frase potrà mai farlo. La vita è preziosa oltre misura. "

Il signor Sharp ha aggiunto:

“Yasir Qadoos ha avuto ampie possibilità di sganciarsi dalla gara semplicemente accostando. Ma non l'ha fatto. "

“Mostrando una stupidità spericolata, ha scelto invece di continuare a guidare in modo aggressivo e ad alta velocità, non solo causando pericolo agli altri utenti della strada ma anche causando la morte di Mohammed Zaman.

"Di conseguenza, una vita è stata tragicamente interrotta e Qadoos sta ora iniziando una condanna a tre anni e mezzo di prigione".

Yasir Qadoos è stato incarcerato per tre anni e mezzo. Il Telegraph e Argus ha riferito che gli è stato vietato guidare per sei anni e nove mesi e sarà tenuto a sostenere un test esteso.

Dhiren è una laureata in giornalismo con la passione per i giochi, la visione di film e lo sport. Gli piace anche cucinare di tanto in tanto. Il suo motto è "Vivi la vita un giorno alla volta".



  • Novitá

    MOLTO ALTRO
  • DESIblitz.com vincitore dell'Asian Media Award 2013, 2015 e 2017
  • "Quotato"

  • Sondaggi

    Ti piace di più Akshay Kumar per il suo

    Guarda i risultati

    Caricamento in corso ... Caricamento in corso ...