L'uomo è stato "attirato" verso la morte dopo aver inviato un messaggio a una ragazza di 17 anni

Un uomo di 29 anni è stato "attirato" in un parco di Birmingham dove è stato pugnalato a morte. Si è scatenata dopo aver inviato messaggi a una ragazza di 17 anni.

L'uomo è stato attirato verso la morte dopo aver inviato un messaggio a una ragazza di 17 anni f

"L'hai pugnalato un totale di 7 volte."

Tre persone sono state incarcerate dopo aver "attirato" un uomo in un parco di Birmingham e fino alla sua successiva morte dopo che la vittima aveva inviato messaggi a una ragazza di 17 anni.

La vittima, il 29enne Sohail Ali, aveva contattato Rimsha Tariq, allora 17enne, su Instagram il 3 dicembre 2020.

I messaggi inviati dal sig. Ali sono diventati sempre più sessualizzati e aggressivi.

Tariq ha mostrato i messaggi alla sua amica, Danish Mansha. È stato incoraggiato a suonare insieme a Mr Ali.

Alla Birmingham Crown Court, il giudice Simon Drew QC ha detto a Mansha:

“Hai elaborato un piano per attirare Sohail Ali a Summerfield Park, a Winson Green, dove intendevi affrontarlo con un coltello, pugnalarlo e ferirlo gravemente.

«Senza dubbio avevi intenzione di dargli una lezione, ma il tuo piano era del tutto ingiustificato.

"Hai detto a Tariq del tuo piano e hai usato la tua influenza su di lei per convincerla a seguirlo."

Dopo che l'incontro è stato organizzato, Mansha, Tariq e Daiyan Arif sono andati al parco. Tariq ha poi incontrato il signor Ali.

Ad un certo punto, il signor Ali ha lasciato il parco. Ma Tariq lo ha convinto a tornare.

Il giudice Drew ha continuato: “A quel punto tu (Mancha) eri abbastanza vicino da sorprenderlo, sparandogli contro la pistola diverse volte.

“Sembrava e suonava reale e, senza dubbio terrorizzato dal fatto che gli sparassero, è caduto a terra.

“Questo ti ha poi permesso di sferrare un attacco contro di lui con il coltello. L'hai pugnalato per un totale di 7 volte.

“Il colpo finale è stato inferto con così tanta forza che gli ha fratturato lo sterno e gli è penetrato il cuore.

"Quando poi il coltello si è incastrato nel suo petto, hai usato così tanta forza nel tentativo di rimuoverlo che hai rotto il manico del coltello".

Il giudice ha affermato che l'incidente aveva i tratti distintivi di "ingenuità e spavalderia", piuttosto che essere un omicidio a sangue freddo.

Ha affermato che Mansha si è lasciato trasportare dal calore dell'attacco.

Il giudice Drew ha dichiarato: “Nonostante sia stato ferito a morte, Sohail Ali è riuscito ad alzarsi e a scappare. A questo punto eri così animato che gli hai sparato con la pistola a salve.»

“Durante il tragitto, voi due avete eseguito un pugno, il che conferma che quando avete attaccato Sohail Ali agivate insieme e che dopo non avete avuto rimorsi per quello che avevate appena fatto.

“Questo è stato un reato commesso mentre era su cauzione. È stato un attacco premeditato e attentamente pianificato. Sohail Ali è stato deliberatamente attirato a Summerfield Park.

“Hai preso l'iniziativa e hai reclutato sia Tariq che Arif per aiutarti. Tariq era una giovane donna vulnerabile che hai manipolato a piacimento.

“Hai deliberatamente cercato di nascondere la tua identità; avevi il cappuccio alzato, indossavi i guanti e avevi una maschera che ti copriva il viso.

«Hai teso un'imboscata a Sohail Ali. Hai sparato con la pistola per spaventarlo e poi l'hai attaccato quando era disarmato e indifeso a terra.

"Lo hai fatto in un parco pubblico, a metà giornata davanti a un certo numero di passanti."

"Dopo l'attacco, hai lasciato il parco, non hai chiamato i servizi di emergenza, ma hai lasciato morire Sohail Ali".

Mansha e Tariq erano entrambi condannato di omicidio mentre Arif è stato condannato per omicidio colposo.

Mark George QC, per Mansha, ha dichiarato:

"Ha preso un accordo per incontrare il signor Ali nel parco e questa è l'estensione della pianificazione."

Ha aggiunto che Mansha era immaturo e proveniva da un ambiente familiare instabile.

Mansha, 18 anni, di Edgbaston, deve scontare una pena detentiva minima di 19 anni.

Tariq, 18 anni, di Walsall, sconterà almeno nove anni prima di essere preso in considerazione per la libertà vigilata.

Arif, 18 anni, di Warley, è stato condannato a tre anni e mezzo di detenzione.

Il caporedattore Dhiren è il nostro redattore di notizie e contenuti che ama tutto ciò che riguarda il calcio. Ha anche una passione per i giochi e la visione di film. Il suo motto è "Vivi la vita un giorno alla volta".



Cosa c'è di nuovo

ALTRO

"Quotato"

  • Sondaggi

    Che tipo di abuso domestico hai subito di più?

    Guarda i risultati

    Caricamento in corso ... Caricamento in corso ...
  • Condividere a...