Indiano arrestato per ingravidare una bambina dalit

Un uomo musulmano indiano avrebbe violentato e messo incinta una ragazza dalit minorenne per sposarla e convertirla.

I medici pakistani si rifiutano di aiutare la paziente incinta COVID-19 f

l'incidente è ancora in fase di indagine

La polizia sta attualmente cercando di arrestare un uomo musulmano indiano con l'accusa di aver messo incinta una ragazza dalit minorenne.

Secondo quanto riferito, l'uomo, originario dell'Uttar Pradesh, l'ha messa incinta con il pretesto del matrimonio e facendole pressioni affinché cambiasse religione.

Lo riferisce la polizia del distretto di Amethi, nell'Uttar Pradesh.

La polizia ha registrato una denuncia contro l'uomo dopo che il padre della minorenne ha sporto denuncia contro di lui.

Nella denuncia, ha affermato che l'uomo ha violentato sua figlia ripetutamente per sette mesi.

Il padre della ragazza ha anche detto di essere andato a casa sua per lamentarsi.

Tuttavia, secondo il sovrintendente aggiuntivo della polizia Vinod Kumar Pandey, l'imputato ha minacciato di sparargli.

La famiglia dell'uomo gli ha anche detto che la coppia può sposarsi solo dopo che sua figlia ha cambiato religione.

Secondo Vinod Kumar Pandey, il caso contro l'uomo è stato registrato in varie sezioni del codice penale indiano (IPC), legge sulla protezione dei bambini dai reati sessuali (POCSO) e legge sulle caste e sulle tribù programmate (prevenzione delle atrocità).

Il caso è stato anche registrato ai sensi dell'ordinanza del 2020 sul divieto di conversazione illegale di religione dell'Uttar Pradesh.

Secondo la polizia, l'incidente è ancora in fase di indagine. Sono state formate squadre di polizia per arrestare l'uomo accusato.

Non è raro che le ragazze minorenni cadano donne incinte a seguito di aggressioni sessuali da parte di uomini anziani.

In un recente evento scioccante, la polizia dell'Uttar Pradesh ha arrestato tre persone per essersi convertite con la forza e per aver sposato una ragazza di 15 anni.

Secondo i rapporti, uno degli uomini accusati, Salim, ha portato l'adolescente nella sua città natale di Firozabad dicendo a suo padre che l'avrebbe curata per un disturbo che aveva.

Una volta lì, Salim, suo padre Abdul e il cognato Rahman la sposarono con la forza e la convertirono all'Islam.

Il padre della ragazza ha sporto denuncia dopo che lei non è tornata a casa.

Parlando dell'incidente, il sovrintendente senior della polizia Ashok Kumar ha dichiarato:

“L'imputato Salim ha portato la ragazza a Firozabad in nome del trattamento e ha cambiato il suo nome indù in uno musulmano.

“L'imputato Salim, di 21 anni (anni) ha sposato la minorenne, di 15 anni.

“I familiari della ragazza hanno sporto denuncia…”

Il caso è stato registrato in varie sezioni dell'IPC, del POCSO Act e dell'Uttar Pradesh Prohibition of Unlawful Religious Conversion Ordinance, 2020.

Ashok Kumar ha aggiunto: "Tutti e tre gli accusati sono stati presentati in tribunale e mandati in prigione".

Louise è laureata in inglese e scrittura con la passione per i viaggi, lo sci e il pianoforte. Ha anche un blog personale che aggiorna regolarmente. Il suo motto è "Sii il cambiamento che desideri vedere nel mondo".



Cosa c'è di nuovo

ALTRO

"Quotato"

  • Sondaggi

    I paparazzi indiani sono andati troppo lontano?

    Caricamento in corso ... Caricamento in corso ...
  • Condividere a...