Chef incarcerato per aver violentato un uomo incosciente sulla spiaggia

Uno chef di 32 anni è stato incarcerato per aver violentato un uomo sulla spiaggia di Brighton in quello che è stato descritto come un "attacco davvero orribile".

Chef incarcerato per stupro di un uomo incosciente sulla spiaggia f

"Era anche in possesso di un passamontagna nero."

Aynul Hoque, 32 anni, di Brighton, è stata incarcerata per otto anni per aver violentato un uomo privo di sensi sulla spiaggia della città.

Lo chef aveva preso di mira un turista che era uscito la sera il 1 ° agosto 2020. Dopo aver incontrato gli amici, la vittima è andata a sedersi sulla spiaggia.

Jennifer Grey, accusatrice, ha detto che l'incidente è avvenuto intorno alle 5 del mattino.

La vittima era amichevole e aveva parlato con Hoque. I due hanno bevuto vodka insieme, ma quando la vittima è diventata "profondamente incosciente", Hoque l'ha violentata.

Un membro del pubblico aveva assistito allo svolgersi dell'orrore e aveva chiamato la polizia.

Quando gli agenti sono arrivati, hanno trovato Hoque che si compiaceva accanto alla vittima. La polizia ha anche trovato Hoque in possesso di passamontagna e preservativi, il che indicava che poteva aver pianificato di commettere un attacco sessuale.

La polizia del Sussex ha dichiarato: “Il suo arresto è avvenuto dopo che la polizia è stata chiamata da un membro del pubblico poco prima delle 5 del mattino di sabato 1 agosto 2020, riferendo che un uomo sembrava fare sesso con un uomo che era incosciente.

“Gli agenti hanno assistito rapidamente alla scena, a est del molo, e hanno trovato Hoque che si masturba di fronte alla vittima priva di sensi.

“È stato arrestato e alla vittima sono stati somministrati i primi soccorsi.

“Hoque è stato identificato positivamente dai testimoni ed è stato trovato in possesso di alcuni oggetti appartenenti alla vittima.

"Era anche in possesso di un passamontagna nero."

Hoque si è dichiarato colpevole di aver violentato l'uomo sulla spiaggia e di furto.

Sull'incidente, la vittima ha detto:

“Dopo questo incidente mi sono sentito confuso. Ero circondato da polizia e ambulanze, mi sono sentito scioccato.

“Mi ha fatto sentire davvero su e giù. Temevo di contrarre l'HIV. Quando ho aspettato i risultati dei test mi sono sentito davvero male con me stesso.

"Non sapevo come affrontare quello che è successo, mi ha rotto."

Ravi Dogra, in difesa, ha detto che Hoque è arrivato nel Regno Unito dal Bangladesh nel 2005 e in precedenza era sfuggito a un infelice matrimonio combinato.

Ha detto che il suo cliente era un gay che era "bloccato in una cultura conservatrice" dove la sua sessualità lo metteva a rischio di essere sottoposto a violenza.

Il giudice Christine Laing QC ha affermato che Hoque ha approfittato del comportamento amichevole della vittima.

Ha detto: “Questa è stata un'offesa terribile.

“Qualcuno era stato abbastanza bravo da essere pronto a parlare con te e ti ha permesso di bere un po 'del suo alcol.

“Niente può spiegare perché diavolo che quando è diventato incosciente, profondamente incosciente, hai scelto di violentarlo.

"Ho sentito parlare del tuo passato nel tuo paese d'origine, semmai questo accresce la mia preoccupazione sul motivo per cui ti sei comportato nel modo in cui ti sei comportato, senza mostrare alcuna limitazione nello stuprare la vittima mentre giaceva su quella spiaggia."

The Argus ha riferito che al Brighton Crown Court, Hoque è stato incarcerato per otto anni.

L'agente investigativo Stephen Nutley ha detto:

"La vittima, in questo caso, si stava godendo una visita in città quando è stata sottoposta a questo attacco davvero orribile."

“Gli ha causato una grande quantità di traumi e angoscia, ed è stato supportato da ufficiali specializzati durante le indagini.

“La notte in questione, stava camminando sul lungomare dopo una serata fuori con gli amici.

“Si era fermato e aveva avuto conversazioni amichevoli con un certo numero di persone, prima di andare a sedersi sulla spiaggia.

“È stato lì che il sospetto ha approfittato della vittima.

“Grazie alla vigilanza dei membri del pubblico e alla rapida risposta degli agenti, siamo stati in grado di arrestare il sospetto sulla scena.

“Abbiamo costruito un caso forte e nonostante Hoque inizialmente negasse il reato, in seguito si è dichiarato colpevole.

“Il fatto che fosse in possesso di un passamontagna, nella nostra mente, mostra che era intenzionato a commettere un reato quella notte.

"Siamo lieti di vedere la gravità dell'attacco riflessa nella sentenza emessa oggi dal giudice".



Dhiren è un redattore di notizie e contenuti che ama tutto ciò che riguarda il calcio. Ha anche una passione per i giochi e la visione di film. Il suo motto è "Vivi la vita un giorno alla volta".




  • Cosa c'è di nuovo

    ALTRO

    "Quotato"

  • Sondaggi

    I paparazzi indiani sono andati troppo lontano?

    Caricamento in corso ... Caricamento in corso ...
  • Condividere a...