Senior NHS Nurse descrive le difficoltà degli infermieri

Bejoy Sebastian, un'infermiera senior del NHS, descrive le difficoltà che gli infermieri del NHS stanno affrontando a causa dell'aumento del costo della vita e delle ricadute post-pandemia.

infermiere

By


"La colpa è della crisi del costo della vita e dei salari"

Bejoy Sebastian, un'infermiera senior presso l'University College London Hospitals NHS Foundation Trust (UCLH), ha parlato dell'effetto che l'aumento del costo della vita e le ricadute post-pandemia stanno avendo sugli infermieri.

Fa il pendolare da casa sua nella zona ovest di Londra, dove risiede con sua moglie, Divya, e il loro figlio di otto anni, Emanuel.

Bejoy e sua moglie si sono trasferiti dal Kerala nel Regno Unito nel marzo 2011.

Sono entrambe infermiere che nutrono una profonda ammirazione per la Gran Bretagna e il suo sistema sanitario.

Ha dichiarato: “Amo questo paese, il mio lavoro e i miei colleghi, ma potrebbe arrivare un momento in cui dovrò considerare se posso permettermi o meno di vivere qui ancora.

“Le crisi del Costo della vita e i tassi salariali sono da biasimare per questo problema.

Bejoy Sebastian riconosce che, come infermiere senior, si trova in una situazione migliore rispetto a molti dei suoi colleghi e che gli infermieri più giovani e neolaureati potrebbero trovarsi di fronte a maggiori difficoltà.

Solo tre degli undici infermieri che sono scesi dall'aereo con Bejoy dall'India sono ancora impiegati dal SSN.

In ogni caso, ciò è dovuto alla crescente disparità tra reddito e costo della vita nel Regno Unito, in particolare a Londra.

Secondo Bejoy, molti infermieri che hanno difficoltà a guadagnarsi da vivere a Londra entrano in un'agenzia infermieristica o si trasferiscono in Australia, Canada o Stati Uniti.

L'infermiera ha raccontato: “Uno dei gruppi stava cercando disperatamente di comprare un posto dove vivere, ma l'ha trovato impossibile. Ho provato a convincerlo a restare, ma si è trasferito in Australia”.

È un membro di un team considerevole e impegnato in terapia intensiva che viaggia nei quartieri meno ricchi di Londra per fornire cure a pazienti gravemente malati.

Per arrivare in tempo per il turno delle 8 del mattino, esce di casa all'alba.

A causa del suo senso del dovere e della preoccupazione per i pazienti e i dipendenti, spesso rimane oltre l'orario di fine programmato delle 8:30.

Ha condiviso: “Potrebbe esserci un membro del team che ha un problema con un paziente o semplicemente ha solo bisogno di parlare.

"Negli ultimi due anni abbiamo versato molte lacrime nel nostro ufficio".

Normalmente torna a casa intorno alle 10:30, ma a volte gli ci vuole oltre la mezzanotte per vedere sua moglie e suo figlio.

Per tutto il giorno, Bejoy lavora in modo incredibilmente rapido, passando da un'attività all'altra mentre si ferma spesso per chattare con i colleghi e fornire assistenza e guida.

Potrebbe essere a una riunione importante un secondo, aiutare un paziente intubato a liberare le vie respiratorie il giorno successivo e poi scrivere un piano per aiutare i suoi colleghi a prosperare in un ambiente di lavoro diversificato.

Ilsa è una digital marketer e giornalista. I suoi interessi includono la politica, la letteratura, la religione e il calcio. Il suo motto è "Dai alle persone i loro fiori mentre sono ancora in giro per annusarli".



Cosa c'è di nuovo

ALTRO

"Quotato"

  • Sondaggi

    Cosa conta di più per te in un partner?

    Guarda i risultati

    Caricamento in corso ... Caricamento in corso ...
  • Condividere a...