La sorella di Sabina Nessa dice che la famiglia bianca sarebbe trattata meglio

La sorella dell'uccisa insegnante di scuola elementare Sabina Nessa afferma che la sua famiglia sarebbe stata trattata meglio se fossero stati "bianchi britannici".

La sorella di Sabina Nessa dice che la famiglia bianca sarebbe trattata meglio f

"Penso che dipenda solo dalla nostra etnia"

La sorella dell'uccisa insegnante di scuola elementare Sabina Nessa afferma che la sua famiglia è stata trattata in modo diverso a causa della loro etnia, aggiungendo che una famiglia bianca avrebbe ricevuto un trattamento migliore dalle autorità.

Jebina Yasmin Islam ha affermato che l'omicidio di sua sorella non ha ricevuto la stessa attenzione da parte delle persone al potere come la morte di Sarah Everard perché Sabina non era bianca.

Viene dopo Koci Selamaj ha ricevuto l'ergastolo per l'omicidio di Sabina l'8 aprile 2022 e sconta un minimo di 36 anni.

Il 36enne si è rifiutato di lasciare la sua cella e di comparire in tribunale per ascoltare le dichiarazioni della famiglia e la sua sentenza.

On Programma Oggi di BBC Radio 4, Jebina ha detto che l'omicidio di sua sorella è stato trattato "in modo diverso" dall'omicidio di Sarah.

Ha detto: "Mia sorella non ha avuto tanti titoli, credo, all'inizio.

“Forse è dovuto alla sua etnia? Non ha ottenuto le prime pagine su alcuni giornali, e nel caso di Sarah Everard l'ha fatto.

Ha continuato rivelando che dall'omicidio di Sabina Nessa nel settembre 2021, la famiglia non ha ricevuto comunicazioni dirette dal governo, tranne Sadiq Khan.

Parlando del trattamento riservato alla sua famiglia, Jebina ha detto:

“Penso che dipenda solo dalla nostra etnia ad essere onesti.

"E mi sento come se fossimo una normale famiglia bianca britannica saremmo stati trattati allo stesso modo".

Ha descritto le persone che ricoprono posizioni di alto livello nel governo come "inutili".

«Non hanno detto niente. Priti Patel ha twittato venerdì e non ne ero felice perché all'improvviso ha usato il nome di mia sorella per motivi pubblicitari.

"E ad essere onesti non ha alcun diritto."

L'8 aprile Priti Patel ha twittato: “Sabina Nessa ha perso la vita a causa delle azioni strazianti e insensibili di un uomo che ora è dietro le sbarre.

“Anche se non posso assolutamente sapere come si sentono la famiglia e gli amici di Sabina, spero che la frase di oggi porti loro un piccolo conforto, sapendo che questo mostro malvagio ha affrontato la giustizia.

"In qualità di ministro dell'Interno, combattere la violenza contro donne e ragazze è al centro del mio piano per combattere il crimine e sto facendo tutto ciò che è in mio potere per prendere di mira i perpetratori, proteggere il pubblico e rendere le nostre strade più sicure per tutti".

A quel tempo, Jebina ha risposto:

“Non sai cosa stiamo passando noi come famiglia e ad essere sincero non ti sei nemmeno degnato di chiederlo dalla morte di mia sorella.

“La mancanza di supporto da parte vostra e di Boris Johnson mostra quanto sia 'importante' affrontare la violenza maschile nei vostri confronti”.

Alla domanda su Selamaj non ha partecipato alla sentenza, Jebina ha detto:

“Ero frustrato. Eravamo tipo: 'È un tale codardo, non affronta quello che ha fatto'".

Ha spiegato che l'impatto sulla sua famiglia è stato "orrendo".

“È stato traumatizzante andare in tribunale diverse volte, vederlo lì le prime due volte.

“Penso che il governo dovrebbe fare qualcosa in fretta perché non voglio che nessun'altra famiglia passi per quello che siamo. È un brutto sogno. È così che lo spiego sempre.”



Dhiren è un redattore di notizie e contenuti che ama tutto ciò che riguarda il calcio. Ha anche una passione per i giochi e la visione di film. Il suo motto è "Vivi la vita un giorno alla volta".




  • Cosa c'è di nuovo

    ALTRO

    "Quotato"

  • Sondaggi

    La licenza della BBC dovrebbe essere demolita?

    Caricamento in corso ... Caricamento in corso ...
  • Condividere a...