Recensione 'Shaitaan': Vikas Bahl offre un trionfo terrificante

"Shaitaan" è una storia terribilmente terrificante di coraggio, ipnosi e forza di volontà. Scopri se il film vale il tuo tempo.

Recensione 'Shaitaan'_ Vikas Bahl offre un trionfo terrificante- f

"Shaitaan soddisfa tutte le aspettative."

Shaitaan è un film horror avvincente che combina il dramma familiare con il soprannaturale.

Il film è un adattamento hindi ufficiale del film gujarati di Krishnadev Yagnik Vash (2023).

Diretto da Vikas Bahl, Shaitaan presenta una storia di coraggio incrollabile come una battaglia familiare contro un uomo ossessionato dal potere.

Il film è uscito l'8 marzo 2024 e cattura l'attenzione degli spettatori attraverso scene potenti e strazianti.

Interpretazioni brillanti e una sceneggiatura frizzante adornano il film.

Ma questo è sufficiente perché gli spettatori trascorrano due ore del loro tempo a casa?

DESIblitz è qui per aiutarti a decidere se dovresti guardarlo Shaitaan o non.

Una storia tortuosa

Recensione 'Shaitaan'_ Vikas Bahl offre un trionfo terrificante: una storia contortaPerché un film horror funzioni, sono essenziali colpi di scena avvincenti nella trama.

Shaitaan soddisfa tutte le aspettative per un'incredibile catena di eventi terrificanti.

Kabir Rishi (Ajay Devgn) vive felicemente con sua moglie e due figli.

Si scatena l'inferno quando un misterioso Vanraj Kashyap (R Madhavan) entra nelle loro vite.

La pedina di Vanraj è la figlia adolescente di Kabir, Janhvi Rishi (Janki Bodiwala).

Lui le lancia un incantesimo così lei segue ogni sua istruzione alla lettera.

Ciò porta a eventi grotteschi e spetta a Kabir e sua moglie Jyoti Rishi (Jyothika) salvare Janhvi dalle grinfie di Vanraj.

La storia, intrecciata in una sceneggiatura sapientemente realizzata, attira praticamente l'attenzione del pubblico.

Anche se spesso lo desiderano, gli spettatori non possono rischiare di distogliere lo sguardo: ogni singolo fotogramma è fondamentale nel film.

Le scene in cui Janhvi è letteralmente il “burattino” di Vanraj sono così strazianti che anche quando la vedi commettere queste azioni ignobili, non provi altro che dolore per lei.

Ci sono alcuni casi in cui determinati comportamenti possono sembrare facilmente risolvibili. Si potrebbe sostenere che il semplice atto di nascondere un coltello può impedire il verificarsi di un disastro.

Tuttavia, è il dolore e il dolore che ribollono sotto a rendere la difficile situazione della famiglia Rishi così inquietante.

Il film appare anche leggermente lento quando i personaggi si muovono lentamente sulla colonna sonora di sottofondo.

Tuttavia, Shaitaan fa miracoli poiché la sceneggiatura è così intelligente che non permette mai che il ritmo si allenti troppo. C'è sempre qualcosa da vedere.

Spettacoli inquietanti

Recensione 'Shaitaan'_ Vikas Bahl offre un trionfo terrificante e performance inquietantiSe le esibizioni in Shaitaan se fosse mancato anche il più piccolo briciolo di convinzione, il film avrebbe potuto andare in pezzi.

Il film, tuttavia, presenta un corso di perfezionamento sulla recitazione all'interno del genere horror.

Ajay Devgn, noto per la sua intensità sullo schermo, interpreta perfettamente il personaggio del padre Kabir, in conflitto.

C'è una scena in cui cerca di salvare sua figlia, ma una reazione disperata da parte di lei evoca una tale sconfitta e intorpidimento nella sua espressione che i nostri occhi si inumidiscono insieme ai suoi.

Ajay trova un forte ancoraggio in Jyothika, che incarna il dolore indescrivibile di una madre quando vede i suoi figli soffrire.

Una scena del film mostra la madre angosciata Jyoti che implora Vanraj di permettere a Jahnvi di bere un sorso d'acqua.

Il vero momento clou è quando diventa anche violenta e cattura la forza fisica di cui normalmente solo gli eroi di Bollywood godono sullo schermo.

Shaitaan punta molto sul potere genitoriale e sottolinea con coraggio che esistono poche tutele tanto preziose quanto quella dei genitori nei confronti dei propri figli.

Janki Bodiwala interpreta anche la vittima Aarya Vash. Qui riprende il suo personaggio con il nuovo nome di Jahnvi.

Il volto di Janki è una moltitudine di paura e rabbia.

L'angoscia nei suoi occhi nell'essere una vittima, in concomitanza con la rabbia orchestrata da Vanraj, consente a Janki di offrire una performance che rimane con te molto tempo dopo la fine dei titoli di coda.

Shaitaan trova anche una sorta di eroe non celebrato nel giovane Anngad Raaj, che è eccellente nel ruolo del figlio traumatizzato Dhruv Rishi.

Fornisce anche umorismo a questo racconto altrimenti scoraggiante, ma ritrae l'angoscia di un bambino sprofondato nella paura con le giuste dosi di emozione e confusione.

Tuttavia, la fetta più grande della torta va a un minaccioso R Madhavan che pietrifica nei panni dello spietato Vanraj Kashyap.

Il suo modo disarmante di parlare e la natura spietata dei suoi manierismi fanno sì che gli spettatori adorino odiarlo.

Madhavan è un interprete eccellente, capace di interpretare una vasta gamma di personaggi.

È difficile credere che questo sia lo stesso attore che dà vita a Farhan Qureshi nella commedia drammatica cult 3 Idioti (2009).

Le esibizioni in Shaitaan sono unici e gli attori diventano i loro personaggi. Sono gli ingranaggi che guidano questo veicolo.

La musica

Recensione 'Shaitaan'_ Vikas Bahl offre un trionfo terrificante: la musicaUna colonna sonora vincitrice di Amit Trivedi decora il film.

L'affascinante numero'Khushiyaan Bator Lomostra la felice famiglia Rishi che guarda la TV, guida e si fa scherzi a vicenda.

Pertanto, questa immagine di famiglia perfetta aumenta il dolore quando vengono messi alla prova in modi inimmaginabili.

Tuttavia, crea anche l’idea memorabile che con l’amore e il sostegno traboccanti in ogni poro del loro essere, la famiglia ce la farà.

'Papà Tu Hai Na' sottolinea questa nozione di sostegno familiare.

Nonostante il trauma mentale che Vanraj le ha inflitto, Jahnvi desidera l'aiuto di suo padre che è sempre a sua disposizione.

L'inno di Shaitaan è la sua theme song. È l'asse del potere e dell'avidità attraverso cui corrono le mostruosità di Vanraj.

Il testo della traccia include: “Io sono l'anima, l'essere supremo. Anche la morte si inginocchia davanti a me. Io sono l'unico e il solo."

La roca interpretazione di Siddharth Basrur induce un tale tremore e allo stesso tempo una tale potenza che il pubblico potrebbe essere perdonato per aver voluto esultare.

Ogni canzone del film porta avanti la narrazione avvincente.

Amit Trivedi crea alcuni dei suoi migliori brani per Shaitaan. La sua bravura, che intreccia tempo e melodia, merita un applauso.

Direzione ed esecuzione

Dopo aver diretto un cinema piacevole e stimolante come Queen (2013) Super 30 (2019) e Saluti finali (2022), è piacevole vedere l'asso regista Vikas Bahl provare i generi horror e soprannaturale.

Vikas crea un'atmosfera di disagio e trepidazione, fondendo la paura con la famiglia.

La cinematografia e il lavoro di ripresa sono lodevoli, e questo non è mai più evidente che nel climax sbalorditivo.

Tuttavia, il modo in cui Vanraj entra nello spazio personale della famiglia Rishi è affrettato e conveniente.

La sceneggiatura lascia spazio a questo per scivolare mentre la premessa forte e l'eccellente esperienza cinematografica catturano il pubblico.

Parlando di ciò che lo ha motivato a dirigere Shaitaan, Vikas spiega:

“Non guardo thriller soprannaturali o film horror, quindi la mia conoscenza di quel genere come spettatore è molto scarsa.

“Ma quando ho sentito la storia di Shaitaan, L'ho adorato totalmente e ho sentito che questa storia doveva davvero essere raccontata.

“Allo stesso tempo, è stato molto impegnativo per me raccontare una storia in un genere in cui sono alle prime armi.

“Così ho pensato: 'raccolgo questa sfida e vedo dove va'.

“E devo dire che è stata una bellissima esperienza lavorarci Shaitaan e creandolo.

“Tutta la squadra si sedeva in una stanza e provavamo davvero a studiare.

“È stato quasi come tornare a scuola, cercare di capire come sono realizzati questi film, come funziona la macchina da presa, come funziona l'azione, come funzionano le scene e come funzionano le emozioni.

"Così ho detto al mio team: 'Sediamoci tutti, impariamo e siamo sicuri di sapere come farcela'.

“Tornare a scuola e sentirsi nervoso prima di toccare la pista è stata davvero una bella esperienza.

"Vorrei poterlo fare ancora e ancora, in nuovi generi, in nuovi film, ed essere sempre sfidato nel vedere come posso farcela."

Con questo film Vikas dimostra ancora una volta di essere un regista di lunga data.

Shaitaan è intenso, spaventoso e avvincente.

Un film horror non è facile da realizzare bene. Tuttavia, questo film non solo ha successo, ma prospera anche.

Una serie di canzoni fantastiche, performance straordinarie e una sceneggiatura splendente lo aiutano a diventare il capolavoro che è.

Con una durata di due ore, Vikas Bahl offre qualcosa di terribilmente coinvolgente.

Con  Shaitaan essendo stato presentato in anteprima su Netflix il 4 maggio 2024, preparati a rimanere sbalordito da questa storia horror soprannaturale.

Valutazione


Manav è il nostro redattore e scrittore di contenuti che si concentra in particolare sull'intrattenimento e sulle arti. La sua passione è aiutare gli altri, con interessi nella guida, nella cucina e nella palestra. Il suo motto è: “Non aggrapparti mai ai tuoi dolori. Sii sempre positivo."

Immagini per gentile concessione di YouTube, The Direct, Film Companion e Spotify.




Cosa c'è di nuovo

ALTRO

"Quotato"

  • Sondaggi

    Quale termine descrive la tua identità?

    Guarda i risultati

    Caricamento in corso ... Caricamento in corso ...
  • Condividere a...