La famiglia Leeds bloccata in India è "Out of Options"

Una famiglia di Leeds è attualmente bloccata in India. Non vedono l'ora di tornare a casa, ma sono rimasti all'oscuro della situazione.

La famiglia Leeds bloccata in India non ha più possibilità f

"Sto diventando piuttosto ansioso e controllo sempre le mie e-mail"

Una famiglia di Leeds è bloccata in India da sei settimane e non ha idea di come o quando tornerà a casa.

Pamela Bhupal, 37 anni, è volata in India all'inizio di marzo 2020 per celebrare il fidanzamento di sua nipote.

I suoi genitori Mohan Singh Bhupal e Kulwant Kaur Bhupal erano volati in India a metà febbraio. Il trio aveva programmato di tornare a casa alla fine di marzo e all'inizio di aprile.

Tuttavia, la pandemia COVID-19 li ha bloccati.

Pamela ha spiegato: “Ne ho avuto molte con alcune persone che dicevano che era stupido, ma all'epoca c'erano solo cinque casi di coronavirus in tutta l'India e circa 500 nel Regno Unito.

“Anche a quel punto, nessuno nel Regno Unito lo stava prendendo così sul serio.

"Sicuramente la gente non ci stava pensando troppo seriamente quando mia madre e mio padre sono venuti qui il 18 febbraio."

Doveva tornare a casa il 30 marzo, ma la settimana prima ha ricevuto un'e-mail in cui si informava che il volo era stato cancellato.

Il Foreign Office ha annunciato l'intenzione di portare il numero totale di voli charter dall'India al Regno Unito fino a 38 entro la fine di aprile.

Tuttavia, Pamela ha detto di essere rimasta all'oscuro di quando tornerà a casa in aereo, nonostante abbia provato strade diverse.

“Ho ricevuto un'e-mail da Emirates una settimana prima del mio volo iniziale in cui si diceva che era stato cancellato.

“Ho cercato di prenotare un altro volo, ma da Nuova Delhi a Dubai sono riuscito solo a raggiungerlo. Non c'erano voli da Dubai a Manchester. Sarei stato come Tom Hanks in Il terminale.

“Quando il governo ha annunciato che avrebbero effettuato questi voli di rimpatrio, ci ha inviato un messaggio per dire che avevano bisogno della nostra registrazione.

“Questo è stato poi trasferito al Corporate Travel Management e abbiamo dovuto registrarci nuovamente. Poi ci è stato detto che era il primo arrivato, primo servito con la priorità data ai vulnerabili.

"Ho un'e-mail di conferma per dire che ho compilato il modulo, ma la settimana scorsa ho ricevuto un'altra e-mail di attesa per dire che siamo in coda. Oggi abbiamo anche ricevuto un altro messaggio per dire che siamo ancora in lista d'attesa.

“Sto diventando piuttosto ansioso e controllo sempre le mie e-mail per vedere se siamo su uno dei voli di rimpatrio. La serietà sta davvero iniziando a farsi sentire. "

La famiglia Leeds bloccata in India non ha possibilità

Da allora non ha più ricevuto informazioni, cosa che ha spinto i suoi genitori a preoccuparsi sempre di più.

Suo padre ha l'asma mentre sua madre soffre di ipertensione, mettendoli potenzialmente a maggior rischio se hanno contratto il Coronavirus.

Pamela ha detto:

"È frustrante. Almeno se ci dicessero che giorno sarà il nostro volo, avremmo una sorta di aspettative ".

“Mio padre è abbastanza stufo, frustrato e infastidito da tutto questo. Ho finito le opzioni. Non sono sicuro di cos'altro posso fare. Ho mandato un'e-mail alla mia parlamentare (Rachel Reeves) e ho inviato un'e-mail all'aeroporto ogni giorno.

“Mia madre sta diventando sempre più stressata perché hanno quell'età vulnerabile se prendono il COVID-19.

"Non siamo nemmeno sicuri di come stiano elaborando logisticamente chi va a bordo dei voli."

Pamela ei suoi genitori vivono attualmente con altri membri della famiglia in una casa nel Punjab.

“L'India ha implementato un coprifuoco nazionale dal 24 marzo. Che continua ad essere esteso e ora siamo bloccati fino al 3 maggio.

“È piuttosto severo qui. Siamo autorizzati a uscire solo dalle 5:8 alle XNUMX:XNUMX del mattino per fare la spesa. Questo è tutto. Ci sono anche posti di blocco ovunque ".

Leeds in diretta ha riferito che anche se il governo ha detto che i cittadini britannici lo sarebbero volato casa, ci sono migliaia ancora bloccati in India.

“A marzo di solito c'è una grande comunità sikh che viene in India.

“Mia madre era la presidente del tempio Sikh di Armley e ha fatto il giro di check-in con tutti qui fuori.

"Ci sono circa 250 persone in un gruppo WhatsApp" Brits Stranded ", ma so che qui ci sono un sacco di altre persone che non fanno parte del gruppo."

Dhiren è una laureata in giornalismo con la passione per i giochi, la visione di film e lo sport. Gli piace anche cucinare di tanto in tanto. Il suo motto è "Vivi la vita un giorno alla volta".



Cosa c'è di nuovo

ALTRO

"Quotato"

  • Sondaggi

    L'obesità è un problema nelle persone Desi a causa di

    Guarda i risultati

    Caricamento in corso ... Caricamento in corso ...
  • Condividere a...