Lo sposo indiano lascia il matrimonio dopo £ 115k dote non soddisfatta

Uno sposo indiano della Greater Noida è uscito dal suo matrimonio dopo che la sua sposa non è riuscita a fornire la dote di 115,000 sterline che aveva richiesto.

Lo sposo indiano lascia il matrimonio dopo £ X Dote non soddisfatta f

"I miei genitori inizialmente acconsentirono alle richieste"

Lo sposo indiano Akshat Gupta, del villaggio di Kasna, Greater Noida, è stato incriminato mercoledì 26 giugno 2019 per aver abbandonato il suo matrimonio dopo che la famiglia della sposa non aveva pagato le rupie. 1 Crore (£ 115,000) dote.

Anche dieci membri della famiglia di Gupta sono stati prenotati dalla polizia per aver lasciato il matrimonio dopo che le richieste di dote non erano state soddisfatte.

Lo sposo di 32 anni avrebbe fatto la Rs. 1 Crore (£ 115,000) richiedeva la dote due giorni prima del matrimonio e minacciava di uscire se non avessero pagato il denaro.

La sposa, che lavora per una banca a Delhi, ha sporto denuncia alla polizia contro Gupta, che lavorava come uomo d'affari.

Ha anche presentato una denuncia contro il padre di Gupta Vijay Kumar, la madre Rajni Gupta, le sue sei sorelle e due parenti senza nome che facevano parte del corteo nuziale.

Lo sposo viveva con la sua famiglia nella zona Jaypee Greens della città.

La donna ha spiegato che il matrimonio è stato organizzato da entrambe le famiglie ad aprile e ha dichiarato che la famiglia dello sposo aveva iniziato a fare richieste di dote da quel giorno.

Ha detto che chiedevano un matrimonio in un resort a cinque stelle, monete d'oro per tutti e sei i generi e altri parenti, catene d'oro per lo sposo e suo padre e contanti per tutti coloro che sono venuti con il baraat.

La donna ha detto: "I miei genitori inizialmente hanno accettato le richieste e hanno promesso che avrebbero fatto tutto il possibile con i loro risparmi".

Tuttavia, due giorni prima del matrimonio, lo sposo e sua madre hanno chiesto Rs. 1 Crore in contanti e minacciò di rompere il matrimonio se le richieste non fossero state soddisfatte.

La famiglia della donna non ha potuto pagare la dote e il giorno delle nozze il padre della sposa è stato messo da parte e “umiliato”.

Nella denuncia, la sposa ha aggiunto:

“Hanno umiliato mio padre per non aver soddisfatto le richieste. Subito dopo, Akshat è uscito dal locale. "

"Quando i miei parenti hanno cercato di fermarlo, li ha minacciati con conseguenze disastrose."

Dopo che la dichiarazione della donna è stata registrata, la polizia ha arrestato e prenotato lo sposo indiano e la sua famiglia.

Un FIR è stato registrato contro la famiglia ai sensi della sezione 147 (rivolta), 323 (ferita volontaria), 504 (insulto intenzionale con l'intento di provocare una violazione della pace e 506 (intimidazione criminale) del codice penale indiano.

Sono stati anche prenotati ai sensi della sezione tre e quattro della legge sul divieto della dote.

L'usanza di dare dote è uno che ha visto spose e future spose vittime di molestie e violenze.

Sebbene sia stata resa illegale, la dote è ancora praticata nell'Asia meridionale.



Dhiren è un redattore di notizie e contenuti che ama tutto ciò che riguarda il calcio. Ha anche una passione per i giochi e la visione di film. Il suo motto è "Vivi la vita un giorno alla volta".

Immagine solo a scopo illustrativo






  • Cosa c'è di nuovo

    ALTRO

    "Quotato"

  • Sondaggi

    Il sesso è un problema pakistano?

    Guarda i risultati

    Caricamento in corso ... Caricamento in corso ...
  • Condividere a...