Aakash Odedra parla dell'arte della danza e della coreografia

Aakash Odedra ha goduto di un'incredibile carriera come ballerino e coreografo. In un'intervista speciale con DESIblitz, riflette sul suo viaggio nella danza.

Aakash Odedra parla dell'arte della danza e della coreografia

"Mi sento fortunato perché la danza mi ha dato l'opportunità di mettermi nei panni degli altri".

Il coreografo di danza asiatico britannico Aakash Odedra ha creato una carriera consolidata e di successo per se stesso.

Nato a Birmingham, il ballerino diventato coreografo è un esperto di Kathak e Bharatanatyam.

Ha fondato la Aakash Odedra Company nel 2011 per sviluppare il suo lavoro di coreografia.

Da allora, ha creato spettacoli eccezionali come I Imagine. Con prossimi tour e nuovi spettacoli all'orizzonte, il coreografo diventerà presto un nome familiare.

Oltre alle sue numerose produzioni, Aakash agisce anche come artista associato presso lo studio di danza Curve. Con sede a Leicester, Curve mira a motivare e incoraggiare la prossima generazione di ballerini e potenziali coreografi.

In un'intervista esclusiva con DESIblitz, Aakash Odedra parla apertamente degli inizi della sua carriera, delle varie produzioni e dell'ispirazione della prossima generazione.

Come hai iniziato come ballerina e perché in seguito sei passata alla coreografia?

Ho ballato da prima di conoscere la mia identità. Ho imparato a camminare in punta di piedi così la mia famiglia ha detto che "sarà un ballerino".

Parliamo molte lingue a casa e cambiamo lingua per essere in grado di articolare frasi, per trasmettere un'espressione più accurata di ciò che stiamo cercando di dire.

Allo stesso modo, la danza era ed è un altro linguaggio che usavo da bambino e che continuo a usare per esprimere emozioni che non possono essere pronunciate.

Così, quando avevo 8 anni, ho iniziato la danza classica indiana, allenandomi con i miei guru Nilima Devi e Chitralekha Bolar. Non c'era modo di voltarsi indietro - chiamami pesce nell'acqua, ero più nel mio elemento quando ballavo!

Aakash Odedra parla dell'arte della danza e della coreografia

La coreografia per me è arrivata in un momento in cui la danza deve esistere al di là di me stesso. Per me, creare su altri ballerini permette alla forma d'arte (che è più grande del sé) di crescere. C'è una differenza tra essere un artista solista ed essere un coreografo.

Condividere le esperienze di vita delle persone mi affascina perché è l'esperienza collettiva che crea la coreografia per me. C'è una fase nella vita per ogni cosa - come un bambino che viene affascinato da un giocattolo e poi, 10 anni dopo, il giocattolo non ha lo stesso valore. Con la crescita del bambino arrivano nuove esperienze che desiderano vivere.

Per me era lo stesso, non volevo mai sentirmi a mio agio, cercavo sempre di spingermi un po 'fuori dalla mia zona, in un luogo sconosciuto nella speranza di scoprire nuove bellezze.

La coreografia è il mio nuovo parco giochi o università dove posso imparare e crescere.

Chi o cosa influenza maggiormente il tuo lavoro?

Amo gli animali e la natura, quindi come artista mi sento influenzato dall'ambiente che mi circonda.

I cambiamenti nel clima politico o il cambiamento ambientale influenzano il mio lavoro e i miei processi di pensiero.

Da bambino, ero ipnotizzato da storie mitiche. Ora è cambiato in storie umane. Mi muovo per essere spostato….

Aakash Odedra parla dell'arte della danza e della coreografia

Qual è stato il momento clou della tua carriera di danza e coreografia fino ad ora?

È stata l'occasione per entrare in contatto con persone di ogni estrazione sociale. È solo quando attraversi paesi e confini che inizi a vedere la vita dalla loro prospettiva.

Mi sento fortunato perché la danza mi ha dato l'opportunità di calpestare i panni degli altri, non solo di digerire ciò che i media ci nutrono. mi ha aiutato a capire che noi umani condividiamo gli stessi difetti e abbiamo desideri simili.

Ballare per i miei guru e per quelli che mi hanno visto crescere è un altro punto culminante. Ho anche avuto la fortuna di prendere parte a eventi come le conferenze sui problemi globali delle Nazioni Unite e di incontrare persone che sono pienamente parte di fare un cambiamento in questo mondo.

Sono stato ispirato da eventi come TedGlobal in cui mi sono esibito e ho parlato con alcune delle più grandi menti del mondo dopo lo spettacolo. Ci sono molti momenti salienti, ma il più grande è quando guardo indietro e vedo che il ragazzo di Sparkbrook, Birmingham è andato in posti che avrei solo pensato di vedere in TV.

Aakash Odedra parla dell'arte della danza e della coreografia

Puoi parlarci del processo di coreografia dell'opera postuma in prima mondiale di Ravi Shankar, Sukanja?

È un grande onore far parte di questo processo. Non abbiamo ancora iniziato la coreografia, ma abbiamo avuto molti incontri per parlare di idee e di come possiamo portare al meglio una storia mitologica nel 21 ° secolo.

I ballerini che fanno parte del processo sono solisti fenomenali e non vedo l'ora di passare del tempo con loro.

Ciò che rende Sukanja speciale, e perché il pubblico dovrebbe venire a vederlo?

Bene, Ravi Shankar Ji deve essere ringraziato per molte cose che oggi diamo per scontate.

È stato un pioniere nell'introdurre la world music in occidente, ha sempre cercato di rompere i confini. Quest'opera potrebbe essere un altro cambiamento, una nuova tendenza.

Il pubblico è sempre stato testimone della magia che ha creato e penso che si sentirebbe privilegiato di essere testimone dell'ultima opera che Ravi Shankar ha creato prima di morire.

Per la produzione #Jesuis, i tuoi interessi di ricerca si sono concentrati sulla crisi dei rifugiati. Perché hai voluto lavorare a questo particolare progetto?

Come artista, trovo estremamente difficile ignorare il mio ambiente. Il titolo "Jesuis" significa letteralmente "io sono", ma per me significa anche "conto".

Abbiamo una crisi umanitaria alle porte e voglio dire attraverso questo progetto che i rifugiati contano, contano.

Come artista, voglio fare tutto ciò che è in mio potere per portare luce nella realtà che affrontano quotidianamente.

Puoi dirci qualcosa di più a riguardo Immagino e la musica su cui è impostato?

"Immagino è un lavoro sull'immigrazione e tre generazioni di migranti e le loro diverse prospettive su ciò che la vita significa per loro. Ho realizzato il lavoro in modo consapevolmente teatrale e divertente, in grado di trasmettere un messaggio serio attraverso le risate. "

La musica è molto piena di sentimento e toccante, creata da Nikki Wells, un compositore con cui amo lavorare. Ha un modo di commuovermi con il suo marchio di musicalità e che a sua volta trasmette al pubblico.

Usa la sua conoscenza e la sua formazione nella musica classica indiana e occidentale per colmare le lacune e renderla accessibile a tutti i tipi di persone, indipendentemente da dove provengano nel mondo.

Oltre a tutto il lavoro che svolgi come coreografo, sei anche un artista associato a Curve, Leicester. Come trovi un equilibrio tra i due?

L'equilibrio è qualcosa con cui lotto in generale, ma fa parte della vita. La curva è come una famiglia per me. Mi aiutano a trovare un equilibrio e mi danno abbastanza libertà per spiegare le mie ali e volare.

Ho delle responsabilità verso Leicester, il posto che chiamo casa e le persone che amo così tanto. Quindi Curve non è solo un teatro per noi, è la nostra casa.

Aakash Odedra parla dell'arte della danza e della coreografia

Che consiglio daresti a qualcuno che considera la danza o la coreografia come una professione?

Preparati per una vita imprevedibile, notti insonni e un viaggio senza fine!

Immergiti nell'arte e troverai un mondo che crea magia che vive più a lungo di te o di me.

Come mi sono detto, non sedermi mai sulla tua sedia a dondolo e chiedermi "e se diventassi una ballerina". Provare e fallire non è mai così brutto come chiedersi COSA SE ... quindi provaci!

Cosa attende Aakash Odedra e la tua azienda?

Voglio che la nostra compagnia cresca e che più persone diventino parte della nostra famiglia di ballerini, voglio essere in grado di aiutare le persone a partecipare.

Insieme vogliamo essere parte del cambiamento non solo attraverso la danza ma nelle nostre connessioni con le persone, dentro e fuori dal palco.

Guarda un trailer di Aakash Odedra Echoes e Immagino qui:

video
riempimento a tutto tondo

Aakash Odedra mostra come le persone possono realizzare i propri sogni e ottenere risultati. Tuttavia, richiede un'enorme quantità di tempo e passione.

Per il coreografo, la danza è più di una carriera. È la sua vita.

Il doppio conto di Aakash Echoes e Immagino apre al Sadler's Wells / Lilian Baylis giovedì 9 marzo.

Per maggiori dettagli o per prenotare i biglietti, visita il sito web di Sadler's Wells qui.



Sarah è una laureata in inglese e scrittura creativa che ama i videogiochi, i libri e si prende cura del suo birichino gatto Prince. Il suo motto segue "Hear Me Roar" di House Lannister.

Immagini per gentile concessione di Youtube Aakash Odedra Company, Nirvair Singh, Sean Goldthorpe e Tim Theo Deceuninck.





  • Cosa c'è di nuovo

    ALTRO

    "Quotato"

  • Sondaggi

    Qual è il ruolo cinematografico più impressionante di Ranveer Singh?

    Guarda i risultati

    Caricamento in corso ... Caricamento in corso ...
  • Condividere a...