La vera storia di "Indian Predator: Il diario di un serial killer"

È stata rilasciata la nuova serie di tre episodi di Netflix, "Indian Predator: The Diary Of A Serial Killer". Guardiamo al vero crimine dietro di esso.

Predatore indiano Il diario di un serial killer' f

"Non fa alcuna differenza per me"

Netflix ha rilasciato una nuova serie poliziesca indiana chiamata Predatore indiano: il diario di un serial killer.

La serie di tre episodi è stata rilasciata il 7 settembre 2022 ed è stata diretta da Dheeraj Jindal.

Molti spettatori sono curiosi di sapere se lo spettacolo sia una storia vera.

Sfortunatamente, documenta eventi veri.

Predatore indiano: il diario di un serial killer segue l'indagine su Raja Kolander, un serial killer condannato che ha confessato di aver ucciso 14 persone con tendenze cannibalistiche.

I suoi crimini possono essere descritti solo come agghiaccianti e li guardiamo Predatore indiano: il diario di un serial killer più in dettaglio.

Di cosa tratta lo spettacolo?

La vera storia di 'Indian Predator Il diario di un serial killer' 3

Predatore indiano: il diario di un serial killer esamina un'indagine sull'omicidio di un giornalista, che ha identificato Raja Kolander come l'autore.

Ma il risultato è stato un'ammissione macabra.

Il 14 dicembre 2000, un giornalista di nome Dhirendra Singh è scomparso ad Allahabad, ora noto come Prayagraj dell'Uttar Pradesh.

Dhirendra all'epoca lavorava per il quotidiano locale Aaj Hindi.

È stata avviata un'indagine della polizia e la polizia ha rintracciato una chiamata che Dhirendra aveva fatto due giorni dopo la sua scomparsa iniziale.

La telefonata è stata fatta a una famiglia in una zona vicina ea una coppia sposata, il cui marito era Raja Kolander.

Le autorità sospettavano che Kolander, nato Ram Niranjan, potesse essere coinvolto.

Tuttavia, si sono imbattuti in un'orribile scoperta quando hanno perquisito la fattoria dell'allevamento di maiali di Kolander.

Gli ufficiali hanno trovato un diario con altri 13 nomi di persone scomparse e 14 teschi umani.

Durante il processo per l'omicidio di Dhirendra Singh, Kolander ha ammesso di aver ucciso 14 persone. In seguito ha confessato di mangiare varie parti del loro corpo, favorendo il cervello.

Durante le indagini, si è scoperto che Kolander era solito parlare con i teschi e giocare con loro prima di tenerli come trofei.

Kolander è stato arrestato nel 2001, ma è stato solo nel 2012 che lui e suo cognato Vakshraj Kol sono stati effettivamente condannati all'ergastolo.

Perché Kolander ha ucciso Dhirendra Singh?

La vera storia di 'Indian Predator Il diario di un serial killer' 2

Secondo la confessione di Kolander alla polizia, ha affermato che Dhirendra Singh era venuto a conoscenza del suo commercio illegale di automobili e dei suoi omicidi.

Ma prima che il giornalista potesse indagare ulteriormente, si ritiene che Kolander abbia deciso di sbarazzarsi di lui.

Kolander ha attirato Dhirendra nella sua fattoria e la coppia ha parlato attorno a un fuoco.

Il co-cospiratore Vakshraj Kol è quindi arrivato e ha sparato alla schiena al giornalista.

Hanno portato il suo corpo nella loro macchina in un posto dove gli hanno tolto i vestiti prima di mozzargli la testa e i genitali e hanno lasciato lì il corpo.

Hanno poi scaricato le parti mozzate in uno stagno nel distretto di Rewa nel Madhya Pradesh ei suoi vestiti a circa otto chilometri di distanza.

Per quanto riguarda gli altri omicidi, le vere ragioni non sono note ma si ritiene che siano atti di vendetta per questioni insignificanti.

Dov'è Raja Kolander adesso?

La vera storia di "Indian Predator Il diario di un serial killer"

Raja Kolander rimane imprigionato nella prigione distrettuale di Unnao di massima sicurezza ed è stato intervistato per il documentario di Netflix.

Ora 60 anni, Kolander sta scontando l'ergastolo.

Tuttavia, sta scontando la pena per il furto d'auto e i successivi omicidi di Manoj Singh e Ravi Shrivastava, nonché per l'omicidio di Dhirendra Singh.

Non è stato dimostrato colpevole degli altri omicidi. Nessuna accusa di cannibalismo è stata provata in tribunale.

Di conseguenza, un'indagine è ancora in corso.

Nonostante stia scontando l'ergastolo, Kolander mantiene la sua innocenza.

Nel documentario, ha detto: “Non mi importa ora se vengo rilasciato o meno.

“Le accuse sono state avanzate e quando il verdetto sarà finalmente raggiunto [a seguito di appelli], me ne andrò.

“La mia spiritualità è comunque lì per me.

"Non fa alcuna differenza per me se vengo rilasciato dalla prigione o meno".

Il diario di un serial killer segna la seconda puntata del predatore indiano serie.

La prima serie era intitolata Il macellaio di Delhi e si è concentrato sul caso Chandrakant Jha, un uomo che ha stretto amicizia e poi ha ucciso 18 vittime a Delhi ovest tra il 1998 e il 2007.

Una sinossi di Il diario di un serial killer si legge:

“Quando un giovane giornalista molto amato scompare ad Allahabad, l'intera comunità si riunisce per portare alla luce la verità.

“Nel processo, trovano un sospetto improbabile, il marito di un politico locale da poco tempo.

“Proprio quando la polizia pensa che il caso sia chiuso, trova un diario che contiene un elenco di 13 nomi insieme a quello del giornalista morto”.

Tutti e tre gli episodi sono disponibili su Netflix.

Guarda il trailer

video
riempimento a tutto tondo


Dhiren è un redattore di notizie e contenuti che ama tutto ciò che riguarda il calcio. Ha anche una passione per i giochi e la visione di film. Il suo motto è "Vivi la vita un giorno alla volta".



Cosa c'è di nuovo

ALTRO

"Quotato"

  • Sondaggi

    Se sei un uomo asiatico britannico, lo sei

    Guarda i risultati

    Caricamento in corso ... Caricamento in corso ...
  • Condividere a...