Negoziante sorpreso a vendere centinaia di prodotti Apple falsi

Un negoziante di Birmingham è stato sorpreso a vendere centinaia di prodotti Apple contraffatti nella sua attività nel centro della città.

Negoziante sorpreso a vendere centinaia di prodotti Apple falsi f

"Sono stati trovati 897 articoli contraffatti."

Mohammed Asghar, 40 anni, di Handsworth, ha ricevuto un ordine dalla comunità dopo essere stato sorpreso da Apple che vendeva centinaia di articoli fasulli nel suo negozio.

È stato arrestato mentre vendeva articoli contraffatti come le cuffie Beats al Priory Square Phone Shop, con sede nel centro della città.

Le indagini sono iniziate nel febbraio 2019 quando gli investigatori del gruppo WRi, che agiscono per conto di Apple, hanno effettuato due acquisti di prova presso il negozio.

Ciò includeva l'acquisto di un set di cuffie Beats Solo per £ 30, che in realtà valevano circa £ 120.

Sono stati trovati falsi, così come alcuni Apple AirPods acquistati anche a un prezzo inferiore al prezzo di vendita consigliato.

Gli investigatori hanno successivamente allertato il Birmingham City Council Trading Standards.

Nel gennaio 2020, il negozio è stato perquisito dagli investigatori della WRi e dal Birmingham City Council Trading Standards.

Più di 1,000 sospetti prodotti sono stati sequestrati.

I prodotti sono stati analizzati e hanno confermato che la maggior parte di essi erano falsi, inclusi 182 AirPods, 432 cavi di connessione, 27 batterie, 145 cover per telefoni, 35 altoparlanti Beats Pill, due altoparlanti Beats Solo e 71 adattatori.

Asghar ha affermato di aver acquistato alcuni dei prodotti da un venditore cinese itinerante che gli ha fornito "adeguate garanzie" che fossero autentici e il resto da grossisti nel quartiere dei gioiellieri.

Procedendo per conto del consiglio comunale, Olivia Beesley ha dichiarato:

“Ha accettato di essere responsabile dell'acquisto di tutte le azioni.

“Ha detto di averne acquistati alcuni da un venditore ambulante esterno e ha affermato di aver fornito garanzie adeguate che i prodotti fossero autentici e che avessero numeri di serie.

“Ha anche affermato che gli altri venditori erano grossisti. Ha detto che non aveva idea del prezzo dei prodotti genuini”.

Asghar si è dichiarato colpevole di 10 reati di marchio.

In attenuazione, Asghar era un padre di un figlio senza precedenti condanne penali.

Il registratore Michelle Heeley QC ha dichiarato: “Sono stati trovati un totale di 897 articoli contraffatti.

"Poiché li stavi vendendo, conta come distribuzione e ora sai quanto seriamente i tribunali lo prendano".

“Hai collaborato con la libertà vigilata, sei un uomo di buon carattere precedente.

"Senza dubbio è imbarazzante per te trovarti in questa situazione."

Il 28 luglio 2021, al Birmingham Crown Court, Asghar ha ricevuto un ordine comunitario di 18 mesi.

Le punizione include 20 giorni di riabilitazione e un coprifuoco di 12 settimane tra le 8:6 e le XNUMX:XNUMX.

Asghar potrebbe anche dover rimborsare migliaia di sterline a causa di procedimenti separati del Proceeds of Crime Act (POCA).



Dhiren è una laureata in giornalismo con la passione per i giochi, la visione di film e lo sport. Gli piace anche cucinare di tanto in tanto. Il suo motto è "Vivi la vita un giorno alla volta".




  • Cosa c'è di nuovo

    ALTRO

    "Quotato"

  • Sondaggi

    Quando guardi di più i film di Bollywood?

    Guarda i risultati

    Caricamento in corso ... Caricamento in corso ...
  • Condividere a...