Ravichandran Ashwin discute le possibilità dell'India nella finale del WTC

Il filatore indiano Ravichandran Ashwin ha rivelato quali sono le possibilità dell'India nella finale del WTC, così come l'impatto del Covid-19 sulla squadra.

Ravichandran Ashwin discute le possibilità dell'India nella finale del WTC f

"Sono molto orgoglioso di definirmi un indiano"

Il filatore indiano Ravichandran Ashwin ha parlato delle possibilità dell'India nella finale del WTC e dell'impatto del Covid-19.

Ashwin e la squadra indiana sono attualmente in quarantena a Mumbai in vista del loro imminente tour in Inghilterra.

La squadra partirà il 2 giugno 2021. Il loro tour include la finale del WTC contro la Nuova Zelanda e cinque test contro l'Inghilterra.

Il tour offre anche ad Ashwin la possibilità di superare il record di 417 scalpi di Harbhajan Singh. Attualmente ha 409 wicket di prova.

In una recente intervista, Ravichandran Ashwin ha discusso della possibilità di diventare l'off-spinner di maggior successo dell'India.

Parlando alla Nuovo Indian Express, Ashwin ha detto:

“Fino a quando non mi hai fatto questa domanda, non mi è nemmeno passato per la mente.

“È qualcosa che non avrei mai immaginato da bambino, probabilmente sto vivendo un sogno che non avevo nemmeno.

"Non pensavo nemmeno che sarei stato un off-spinner fino a quando non avevo 17 o 18 anni.

“Ho deciso di concentrarmi solo sul processo e non sui risultati. Sembra una frase cliché, ma è quello che ho fatto. "

Ravichandran Ashwin ha anche discusso di quali siano le possibilità dell'India contro la Nuova Zelanda nella finale del WTC. Egli ha detto:

“Mancano almeno un'altra settimana a 10 giorni persino dalla pratica per la prima volta.

“La maggior parte dei giocatori non ha giocato a cricket da quando l'IPL è stato annullato.

"Quindi penso che sia una delle sfide più grandi, ma una volta che ci andremo penso che la squadra indiana si adatterà rapidamente e si esibirà come abbiamo fatto in Australia".

La squadra neozelandese gioca due partite di prova contro l'Inghilterra prima della finale del WTC.

Tuttavia, Ashwin non crede che questo lascerà l'India in una posizione di svantaggio.

Parlando di strategia e preparazione, Ashwin ha detto:

“Essere preparati per la partita e fare pratica per la partita sono due cose diverse. Andremo dopo l'IPL.

“Queste due partite daranno una sensazione alla Nuova Zelanda, ma allo stesso tempo, guardare quelle due partite può anche darci alcune lezioni preziose.

"Una delle cose di cui ho tratto beneficio è guardare filmati di cricket, tornare indietro nel tempo e guardare partite in diverse parti del mondo."

Ravichandran Ashwin discute le possibilità dell'India nella finale del WTC - ashwin

Ravichandran Ashwin ha anche discusso dell'impatto che Covid-19 ha avuto sul cricket.

Di recente è stato annunciato che i familiari dei giocatori potranno viaggiare con loro durante il loro tour in Inghilterra.

L'annuncio arriva poche settimane dopo che 10 membri della famiglia di Ashwin sono risultati positivi al virus.

Parlando di come il Covid-19 lo abbia influenzato mentalmente, Ashwin ha detto:

"Non credo che nessuno possa essere in uno stato d'animo felice considerando quello che sta succedendo intorno a noi."

“Penso che durante l'intera crisi, i miei familiari possano considerarsi fortunati perché sono stati contagiati poco prima del picco.

“Ma l'unica cosa di cui sono molto orgoglioso è che le persone se la prendono e si aiutano a vicenda.

“Sono sicuro che molti volontari stanno aiutando. Sono molto orgoglioso di definirmi un indiano poiché le persone stanno uscendo e si stanno avvicinando l'un l'altro.

“Spero davvero che la gente prenda i vaccini e si comporti in modo responsabile nei prossimi due anni perché non credo Covid-19 sta andando via in fretta. "

Nonostante la crisi indiana del Covid-19, Ravichandran Ashwin è orgoglioso che lui e il suo team possano portare un po 'di positività.

Empatizzando con i fan e gli altri indiani, Ashwin ha detto:

"Come giocatori, una cosa che abbiamo capito tutti è che anche in mezzo a tutta questa negatività, siamo stati in grado di far sorridere le persone".

“Comprendiamo sicuramente che molte persone non sono in grado di condurre la loro vita normale.

"Ma ci rendiamo conto che possiamo anche mettere un sorriso sui loro volti, che è qualcosa di cui tutti i giocatori di cricket possono essere orgogliosi.

“Tutti all'interno del team sono decisamente empatici e capiscono cosa sta succedendo. E i nostri pensieri sono con tutte quelle persone che stanno lottando ".

Dopo il periodo di quarantena a Mumbai, la squadra indiana di cricket partirà per il tour in Inghilterra il 2 giugno 2021.

Louise è una laureata in inglese in scrittura con la passione per i viaggi, lo sci e il pianoforte. Ha anche un blog personale che aggiorna regolarmente. Il suo motto è "Sii il cambiamento che desideri vedere nel mondo".

Immagini per gentile concessione di Ravichandran Ashwin Instagram