Kangana Ranaut brilla con Manikarnika: The Queen of Jhansi

Manikarnika: The Queen of Jhansi con Kangana Ranaut è stato un successo. Kangana ruba la stola nel suo doppio ruolo di attrice e regista.

Kangana Ranaut brilla con Manikarnika: The Queen of Jhansi f

"Film stimolante che ha dimensioni e anima. Kangana, fai un inchino."

Kangana Ranaut è diventato regista per la prima volta con Manikarnika: The Queen of Jhansi (2019). E che debutto è stato.

Molti di noi forse sono consapevoli del valore e del coraggio della regina guerriera attraverso poesie, opere teatrali, storie, libri di scuola, film e TV.

Subhadra Kumari Chauhan la commemora nella poesia, Jhansi Ki Rani con la descrizione eterea:

"Khoob ladi mardani, Wo toh Jhasi wali Rani thi."

Sulla strada per abbellire gli schermi cinematografici con la sua presenza, Manikarnika: The Queen of Jhansi ha sopportato molti alti e bassi, proprio come il protagonista.

Ci sono stati parecchi ritardi. Il regista Krish ha lasciato il film e Ranaut ha dovuto subentrare. Anche l'attore non protagonista Sonu Sood ha lasciato il film. E il budget è gonfiato.

Ma tutti quelli coinvolti nel film; i produttori, il cast e la troupe si sono uniti attorno al nuovo regista Kangana per realizzare il sogno con la celluloide.

Quindi prima del rilascio di Manikarnika: The Queen of Jhansi, c'erano le solite proteste dei gruppi marginali di destra. Ma non potevano competere con la spada del Rani di Jhansi!

Prima che il film uscisse il 25 gennaio 2019, si è svolta una proiezione speciale per il presidente dell'India, Ram Nath Kovind, presso il Centro Culturale di Rashtrapati Bhavan.

Kangana e il team Manikarnika erano presenti alla proiezione speciale. Dopo la proiezione, il Presidente si è congratulato con la troupe e gli artisti.

Il film ha avuto una buona risposta sia dal pubblico che dalla critica, elogiando Ranaut per la sua valorosa interpretazione della regina di Jhansi.

La storia raccontata ancora una volta

Manikarnika: The Queen of Jhansi racconta l'intera durata della vita di Rani Laxmibai, dalla sua nascita nei ghat di Varanasi alla sua ardente morte sul campo di battaglia all'età di ventinove anni.

Il film inizia con una giovane Manikarnika cresciuta da Bajirao II, interpretata da Suresh Oberoi, e suo padre.

Il ministro di Jhansi, Dixit Ji, rappresentato da Kulbhushan Kharbanda, la vede uccidere una tigre ed è innamorato del suo coraggio.

Suggerisce il suo matrimonio con Gangadhar Rao (Jisshu Sengupta), il re Maratha di Jhansi.

Il matrimonio si svolge con molti festeggiamenti. Serve come introduzione di Jhalkaribai, interpretato da Ankita Lokhande, che in seguito diventa un'amica e un fedele alleato dei Rani.

L'ormai rinominata e sposina Lakshmi Bai trascorre del tempo di qualità con suo marito. Non segue i tradizionali doveri femminili ma si interessa invece alla politica di Jhansi.

La Rani è furiosa quando scopre che suo marito, il re, deve inchinarsi davanti agli ufficiali britannici.

Manikarnika, tuttavia, rifiuta di inchinarsi all'ufficiale britannico Gordon quando visita Jhansi. Questo fu il suo primo di molti alterchi con i governanti britannici imperiali.

La regina rimane incinta e dà alla luce un bambino Damodar Rao. Questo porta grande gioia nel palazzo e per gli abitanti di Jhansi.

La gioia è temporanea poiché Damodar Rao viene avvelenato e ucciso da Sadashiv Rao con l'aiuto degli inglesi. Questo lascia il re fragile e sul letto di morte.

Dopo la scelta originale Sonu Sood ha lasciato il film, Mohammed Zeeshan Ayub ha ottenuto il ruolo di Sadashiv.

Il re quindi adotta un bambino e lo nomina successore al trono di Jhansi. Il Rani chiama istintivamente con il nome di Damodar.

Sadashiv si ribella al re e rifiuta di accettare il bambino come erede. Successivamente viene bandito dal regno.

Dopo la morte del re, Rani Laxmibai si rifiuta di vivere una vita da vedova e prende le redini della gestione del regno. Gli inglesi lo trovano inaccettabile

Gli inglesi costringono Manikarnika a lasciare il palazzo. Lascia il palazzo e va a vivere con gli abitanti del villaggio. Questo è quando inizia a costruire e addestrare il proprio esercito.

Sadashiv istiga un ammutinamento che provoca la morte di ufficiali, donne e bambini britannici. Poi dà la colpa a Rani.

Manikarnika: il trailer della regina di Jhansi è squisito - Danny Denzongpa

Gli inglesi assediarono Jhansi e irruppero nel forte con l'aiuto di Sadashiv. Ghulam Ghaus Khan, interpretato da Danny Denzongpa, muore durante questo attacco.

Jhalkaribai si atteggia a Rani e distrae le truppe britanniche. Questo aiuta Manikarnika a fuggire con Damodar legato sulla schiena.

Il resto del film descrive le sue valorose battaglie con gli inglesi in luoghi diversi, fino all'ultima battaglia, dove viene uccisa. Damodar rimane con la sua amica.

La regina guerriera ferita prende le fiamme per impedire agli inglesi di profanare il suo corpo.

La realizzazione di Manikarnika

Zee Studios insieme a Nishant Pitti e Kamal Jain sono i produttori di Manikarnika: The Queen of Jhansi. Sia Krish che Kangana condivideranno il merito di registi.

Secondo Ranaut circa il settanta per cento del film è la sua regia. Le riprese del film sono terminate nell'ottobre 2018.

Il poster, il teaser e il trailer del film sono stati accolti dal pubblico.

Il trailer ha ottenuto milioni di visualizzazioni su YouTube in un solo giorno.

La musica del film è composta da Shankar-Ehsaan-Loy, con testi scritti da Prasoon Joshi. La colonna sonora comprende otto canzoni. Il lancio dell'audio si è tenuto il 9 gennaio 2019.

Reazioni di critici e pubblico

Nonostante le molte polemiche e i numerosi ostacoli sul suo cammino, Manikarnika ha avuto la meglio, sia dal punto di vista critico che commerciale.

I critici hanno lodato la performance di Kangana e l'hanno definita la conduttrice e l'anima del magnum opus.

Il critico cinematografico Taran Adarsh ​​è andato su Twitter per condividere i suoi pensieri:

“Film stimolante che ha dimensioni e anima. Kangana, fai un inchino. Sei fantastico.

“Seconda metà stupefacente. Climax brillante. Potere, orgoglio, patriottismo: questo ha tutto. "

I critici hanno anche elogiato la magnifica cinematografia, l'abbigliamento squisito e gli intricati gioielli, le favolose acrobazie e le incredibili scene di battaglia.

Tuttavia, i critici sottolineano che Kangana ha messo in ombra il resto del cast. Nessun altro attore riesce a brillare nel suo ruolo.

Guarda il trailer di Manikarnika: The Queen of Jhansi qui:

video
riempimento a tutto tondo

Gli spettatori hanno avuto due scelte cinematografiche principali il 25 gennaio 2019, con la maggior parte che ha scelto di guardare Manikarnika: la regina di Jhansi. Le collezioni sono aumentate il secondo giorno, il che è un segno positivo di approvazione del pubblico.

Quasi tutti i critici hanno offerto valutazioni comprese tra 3 e 4 stelle.

In India, Manikarnika: The Queen of Jhansi raccolti Rs. 8.75 crore (£ 935,000) il primo giorno e Rs. 20.25 crore (2.17 milioni di sterline) il secondo giorno.

Il successo di questo film eleverà sicuramente la posizione di Kangana a Bollywood. Kangana ha altri due film interessanti in uscita nel 2019, incluso Mental Hai Kya ed Panga.



Smriti è un'ape di Bollywood. Ama viaggiare e analizzare i film. Secondo lei, "Il successo è un processo in due fasi: il primo passo è decidere e il secondo è agire in base a tale decisione".





  • Cosa c'è di nuovo

    ALTRO

    "Quotato"

  • Sondaggi

    Prenderesti mai un taxi Rishta Aunty?

    Caricamento in corso ... Caricamento in corso ...
  • Condividere a...