Infermiera indiana arrestata per aver venduto bambini da 'Skin Color'

Amudha, un'infermiera in pensione del Tamil Nadu, è stata arrestata per aver venduto bambini illegalmente. Fa parte di un racket più ampio con altre persone coinvolte.

Infermiera indiana arrestata per aver venduto bambini da Skin Color f

"Il tasso dipende dal sesso, dal colore e dal peso."

Un'infermiera di 48 anni in pensione, Amudha, della regione indiana del Tamil Nadu, è stata arrestata per aver venduto bambini. Si ritiene che faccia parte di un racket più ampio che vende bambini appena nati nel distretto di Namakkal, nello stato.

Venerdì 26 aprile 2019, la polizia ha arrestato Amudha aka Amudhavalli, che si era ritirata dal servizio statale su base volontaria, suo marito Ravichandran, 54 anni, e Murugesan, un autista di ambulanze di Kollimalai.

Inoltre, la polizia, guidata da SP R. Arularasu, ha arrestato anche altre tre donne, Parveen, Arulsamy e Hasina, che agivano come "sub-mediatori" e due delle quali erano "donatrici di ovociti".

Secondo i rapporti il ​​regime di vendita di bambini è venuto alla luce dopo una conversazione audio ottenuta da Il notiziario, presenta Amudha aka Amudhavalli in una conversazione che descrive il tipo di bambini disponibili in base al colore della pelle, al peso e ai prezzi associati.

Nella conversazione telefonica, alla domanda sui bambini disponibili, Amudha dice:

“Il tasso dipende dal sesso, dal colore e dal peso.

"Se si tratta di una donna, il tasso inizia a Rs. 2.70 lakh (£ 2200).

"Se la ragazza è giusta e ha un buon peso, il prezzo potrebbe salire a Rs.3 lakh."

"Per un bambino scuro la tariffa è compresa tra Rs.3.30 lakh e Rs.3.70 lakh e se vuoi un bellissimo bambino Amul è più di Rs.4 lakh."

Dice quindi che un cliente può dare un anticipo di Rs 30,000 (£ 332) e poi, una volta ricevuto il bambino, può essere pagato il resto della transazione.

Inoltre, un certificato di nascita con i nomi dei genitori potrebbe essere ottenuto per un extra di Rs 70,000 (£ 775).

Trattandosi di un'attività illegale, ha detto che ci sarebbe voluto del tempo, ma ha assicurato che il cliente avrebbe ottenuto il certificato del Comune entro un mese e che sarebbe stato buono come quello originale, utilizzando le strutture online.

Quando l'autista dell'ambulanza, Murugesan, è stato interrogato, la polizia ha scoperto che aveva aiutato a procurarsi otto bambini per Amudha da vendere a coppie senza figli.

È stato rivelato dalla polizia che ha fatto amicizia con le donne quando le portava per le consegne all'ospedale governativo. La coppia ha poi “sfruttato la povertà” delle madri inducendole ad accettare di vendere loro i loro bambini per una somma.

La polizia crede di vendere bambini da oltre tre anni, ma sta indagando ulteriormente.

Amudha ha ammesso di essere stata coinvolta nella vendita di tre bambine, di cui una, dice, è stata fatta legalmente. Ara Arulasu, il sovrintendente della polizia di Namakkal ha detto:

“L'abbiamo assicurata e stiamo indagando su cosa è successo.

“Afferma di essere stata in questo settore per 10 anni.

“Si è ritirata dall'ospedale governativo nel 2012. Finora ha ammesso di aver partecipato a tre vendite. Sono tutte bambine.

“Uno, comunque, sostiene sia stato fatto legalmente. Il nostro team si sta procurando i documenti per vedere se sono stati falsificati ".

L'ufficiale ha aggiunto:

“Ha ammesso che questa è una bugia per estorcere più soldi a coppie disperate.

"Ha anche mentito sul numero di anni in cui ha svolto questa attività per proiettarsi come fiduciosa ed esperta". 

A causa delle leggi più severe sull'adozione in India, la vendita di bambini sembra essere in aumento. Ad esempio, un solo uomo non può adottare un bambino.

Ciò sta portando a coppie disperate senza figli che si rivolgono a racchette illegali di vendita di bambini come questo per procurarsi bambini senza rendersi conto delle ripercussioni.

È stato rivelato che Amudha ha avvertito i clienti di essere molto discreti poiché aveva bisogno di evitare qualsiasi sospetto da parte dei vicini se improvvisamente un bambino fosse apparso in casa sua.

Delle altre tre donne arrestate, due delle donne hanno spesso visitato cliniche private per la fertilità per trovare potenziali clienti desiderosi di avere figli tramite fecondazione in vitro. Hanno parlato alle coppie dei modi per "far nascere un neonato" attraverso di loro.

Parveen, Arulsamy e Hasina sono stati coinvolti in almeno 12 transazioni di vendita di bambini.

L'indagine della polizia continua per vedere se ci sono più persone coinvolte in questo racket illegale.



Amit ama le sfide creative e usa la scrittura come strumento di rivelazione. Ha un grande interesse per le notizie, l'attualità, le tendenze e il cinema. Gli piace la citazione: "Niente in caratteri piccoli è mai una buona notizia".

Foto del bambino solo a scopo illustrativo.





  • Cosa c'è di nuovo

    ALTRO

    "Quotato"

  • Sondaggi

    Tu o qualcuno che conosci hai mai fatto Sexting?

    Caricamento in corso ... Caricamento in corso ...
  • Condividere a...