Attivista del Kashmir sfida Malala al Parlamento britannico

L'attivista del Kashmir Yana Mir è diventata virale per aver denunciato la propaganda pakistana e aver affermato che "non è Malala" in un discorso al Parlamento britannico.

Attivista del Kashmir sfida Malala nel Parlamento britannico f

"Non sono una Malala Yousafzai perché non dovrò mai scappare"

L'attivista del Kashmir Yana Mir ha criticato la campagna di propaganda del Pakistan volta a infangare la reputazione dell'India e ha affermato che lei "non è Malala", che è fuggita dal suo paese d'origine.

Yana, che è anche giornalista, ha tenuto un discorso entusiasmante al Parlamento britannico.

Stava parlando a un evento "Sankalp Divas" ospitato dal Jammu e Kashmir Study Centre UK (JKSC).

Il JKSC è un think tank dedicato allo studio del territorio dell'Unione di Jammu e Kashmir.

Durante il discorso, Yana ha detto: “Non sono una Malala Yousafzai.

“Non sono una Malala Yousafzai perché non dovrò mai scappare dal mio paese d’origine.

“Sono libero e al sicuro nel mio paese, l’India, nella mia casa nel Kashmir, che fa parte dell’India”.

Malala è fuggita dal suo paese d'origine, il Pakistan, a causa della minaccia del terrorismo.

Dopo essersi trasferita nel Regno Unito, si iscrisse all'Università di Oxford, diventando la più giovane vincitrice del Premio Nobel per la pace nel 2014 all'età di 17 anni.

Chiamando Malala per aver “diffamato” l’India, Yana ha detto:

“Ma mi oppongo al fatto che tu, Malala Yousafzai, diffami il mio Paese, la mia patria in progresso, definendolo 'oppresso'.

“Mi oppongo a tutti questi 'membri del kit di strumenti' sui social media e sui media stranieri che non si sono mai preoccupati di visitare il Kashmir indiano, ma inventano storie di 'oppressione' da lì.

“Vi esorto tutti a smettere di polarizzare gli indiani per motivi religiosi, non vi permetteremo di separarci”.

“Spero che i nostri autori che vivono nel Regno Unito in Pakistan smettano di diffamare il mio Paese”.

I video del discorso mostravano i presenti applaudire.

Successivamente ha ringraziato Sajid Yousaf Shah, responsabile dei media del BJP in Kashmir.

Su X, Yana ha anche rivelato come ha inventato i suoi commenti su Malala:

“Grazie, Sajid, per avermi spinto ad andare qui, quando ero depresso dopo aver perso papà.

“Non sarei arrivato fin qui se non fosse stato per te. Inoltre, questa teoria di Malala mi è stata data da mia sorella. Quindi una persona non è nulla, senza il sostegno della famiglia”.

Durante il discorso, Yana Mir ha anche ricevuto il Diversity Ambassador Award per aver sostenuto la diversità nella regione di Jammu e Kashmir.

Ha sottolineato i progressi compiuti nella regione dopo l'abrogazione dell'articolo 370.

In un'intervista del 2022, l'attivista ha etichettato il Pakistan come un "fidanzato che interferisce", dicendo:

“Il ragazzo interferente deve smetterla.

"La signora afferma ovunque di essere felice con suo marito."



Dhiren è un redattore di notizie e contenuti che ama tutto ciò che riguarda il calcio. Ha anche una passione per i giochi e la visione di film. Il suo motto è "Vivi la vita un giorno alla volta".





  • Cosa c'è di nuovo

    ALTRO

    "Quotato"

  • Sondaggi

    Kabaddi dovrebbe essere uno sport olimpico?

    Caricamento in corso ... Caricamento in corso ...
  • Condividere a...