Uomo indiano incarcerato per aver falsificato la firma del capo

Un uomo indiano a Dubai ha ricevuto una condanna al carcere per aver falsificato la firma del suo datore di lavoro al fine di rubargli dei fondi.

Prigione di un uomo indiano 1

"Ho iniziato a sospettare che stesse truffando i fondi dell'ufficio."

Un indiano a Dubai è stato condannato a sei mesi di prigione per aver falsificato la firma del suo datore di lavoro 47 volte in due anni.

L'uomo di 29 anni è stato incarcerato il 30 dicembre 2020.

È stato condannato per aver trasferito 447,000 Dirham (£ 89,000) di fondi d'ufficio sul suo conto personale.

L'imputato è stato anche condannato a pagare 471,000 Dirham (£ 94,000) di sanzioni al suo datore di lavoro, Transcontinental Indenting.

Secondo quanto riferito, l'imputato aveva lavorato come amministratore senior della società negli ultimi otto anni.

In qualità di dipendente senior di fiducia dell'azienda, l'uomo aveva accesso ai libretti degli assegni dell'azienda.

Il suo capo, Kishanchad Bhatia, ha dichiarato:

“Nell'ottobre 2020, ho trovato un libretto degli assegni nel cassetto del suo ufficio che non aveva fogli ma diversi controfogli vuoti.

“È stato allora che ho iniziato a sospettare che stesse truffando l'ufficio fondi.

“Successive indagini hanno mostrato che tutti gli assegni mancanti erano stati estratti a suo favore.

"Lo abbiamo confrontato con le prove e segnalato la questione alla polizia di Dubai".

L'uomo indiano è stato arrestato dalla polizia di Dubai il 18 ottobre 2020 e condannato per i suoi crimini da una giuria in un tribunale di Dubai il 16 dicembre 2020.

L'uomo è originario del Gujarat e lo sarà deportati dopo la fine della sua pena detentiva.

In un incidente separato, il 21 dicembre 2020 un tribunale di Singapore ha condannato una donna indiana a sei anni di carcere.

Kaveena Jaya Kumar, 42 anni, si è dichiarata colpevole di aver imbrogliato persone fino a $ 600,000 (£ 332,000).

Il sostituto procuratore Tan Zhi Hao ha detto alla corte:

"Kumar ha difficoltà a restare fuori dal crimine e non ha scrupoli a recidivare."

Kumar è stato mandato in prigione per aver tradito per la terza volta in otto anni.

È stata condannata per aver truffato le sue vittime per oltre $ 600,000.

Kumar è stato rilasciato l'ultima volta dal carcere nell'ottobre 2015 e, secondo quanto riferito, è tornato a svolgere attività criminali nell'agosto 2016.

Tra il 2016 e il 2018, ha ingannato 95 vittime di denaro contante per un totale di oltre $ 600,000.

Kumar ha anche ammesso di essersi appropriata indebitamente di oltre $ 15,000 (£ 8,000) che una donna le aveva affidato.

Altre 154 accuse di frode riguardanti l'importo rimanente sono state prese in considerazione durante la condanna di Kumar.

In una delle sue recenti truffe, Kumar ha acquistato i biglietti in blocco dalle agenzie di viaggio ma non ha effettuato alcun pagamento.

La corte ha sentito che ha ingannato le agenzie di viaggio consegnando assegni dal suo conto bancario personale.

Kumar ha venduto i biglietti online per l'intero importo e ha mantenuto i profitti.

Ha ingannato ulteriormente le agenzie di viaggio inviando schermate di presunti bonifici bancari programmati per date successive.

Alla fine del 2017, Kumar ha truffato persone sostenendo che poteva ottenere biglietti aerei a prezzi inferiori a quelli offerti dalle agenzie di viaggio.

Li ha indotti a pagarla anche se non aveva biglietti aerei economici da vendere.



Akanksha è laureata in media e attualmente sta conseguendo una laurea in giornalismo. Le sue passioni includono attualità e tendenze, TV e film, oltre ai viaggi. Il suo motto di vita è "Better an oops than a what if".




  • Cosa c'è di nuovo

    ALTRO

    "Quotato"

  • Sondaggi

    Chi vincerà il ballo Dubsmash?

    Guarda i risultati

    Caricamento in corso ... Caricamento in corso ...
  • Condividere a...