Zoya Akhtar reagisce alle critiche del Gully Boy di Kangana Ranaut

La regista Zoya Akhtar ha risposto alla disapprovazione di Kangana Ranaut per il suo film, Gully Boy. Vediamo cosa ha detto in risposta.

Zoya Akhtar reagisce a Gully Boy Criticism di Kangana Ranaut f

"Non dovrei metterla in quella posizione."

La regista indiana Zoya Akhtar ha reagito alle continue critiche dell'attrice Kangana Ranaut contro il suo film del 2019, Ragazzo del burrone.

Il film è stato un grande successo al botteghino, sia di pubblico che di critica.

Infatti, Gully Boy (2020) ha vinto un record di tredici Premi Filmfare nel 2020. Questi includono miglior film, miglior regista, miglior attore, migliore attrice e miglior attore non protagonista, solo per citarne alcuni.

Parlando con India Today TV, Zoya Akhtar è stata raggiunta dal fratello Farhan Akhtar, attore e regista, e dal padre, paroliere. Javed Akhtara.

Zoya ha spiegato come non sia infastidita dalle critiche che riceve. Le è stato chiesto se avrebbe invitato Kangana alla sua prossima festa. Lei rispose:

"È andata su ogni piattaforma e fondamentalmente ha detto che non le piace il mio lavoro, quindi non dovrei metterla in quella posizione."

In numerose interviste, Kangana ha espresso la sua antipatia per Gully Boy (2019). Il film ruota attorno a un aspirante rapper indiano e presenta Ranveer Singh e Alia Bhatt nei ruoli principali.

Il film è stato anche selezionato come ingresso ufficiale dell'India al Premio Oscar 2020.

Kangana Ranaut ha dichiarato che Sushant Singh Rajput è Chhichhore (2019) è stato più degno e un film di gran lunga migliore.

Tuttavia, Zoya Akhtar ha continuato a dire che le critiche di Kangana non sono rilevanti. Lei disse:

“Niente affatto, perché non sono andato alle cerimonie di premiazione, tanto per cominciare, e non è importante.

"Lei stessa ha boicottato i premi, quindi non so perché continua a parlarne."

Zoya ha inoltre aggiunto:

“Fai un film e tutti hanno diritto alla loro opinione e hanno il diritto di condividere questa opinione perché siamo ancora una democrazia. Non posso offendermi.

"Ho scelto di essere qui e fare questo lavoro e ci saranno persone a cui non piace il mio lavoro e ci saranno persone a cui piace il mio lavoro e va bene."

Parlando di nepotismo a Bollywood, Zoya ha aggiunto al dibattito dicendo:

“Se ho soldi, metto soldi su mio figlio, questo è nepotismo? Quindi in ogni settore c'è il nepotismo ".

Anche il fratello di Zoya, Farhan Akhtar, ha condiviso la sua opinione sul dibattito sul nepotismo. Egli ha detto:

“Se hai molto talento, il tuo talento troverà un modo per emergere. Questo è destinato a succedere. "

Zoya ha aggiunto:

“Se sono un barbiere e ho un barbiere, lo lascio a mio figlio o lo lascio al miglior barbiere della città? E questa è la linea di fondo. "



Ayesha è una laureata inglese con un occhio estetico. Il suo fascino risiede nello sport, nella moda e nella bellezza. Inoltre, non evita gli argomenti controversi. Il suo motto è: "non esistono due giorni uguali, questo è ciò che rende la vita degna di essere vissuta".




  • Cosa c'è di nuovo

    ALTRO

    "Quotato"

  • Sondaggi

    Credi che i dispositivi AR possano sostituire i telefoni cellulari?

    Caricamento in corso ... Caricamento in corso ...
  • Condividere a...