Zhalay Sarhadi spiega cosa significa "Mera Jism Meri Marzi".

L'attrice e modella Zhalay Sarhadi ha sottolineato che "Mera Jism Meri Marzi" è stato interpretato male e ha spiegato cosa significa veramente.

Zhalay Sarhadi spiega cosa significa "Mera Jism Meri Marzi" f

"la gente gli ha attribuito ogni sorta di significato stupido."

Zhalay Sarhadi ha affermato che "Mera Jism Meri Marzi" è stato interpretato erroneamente durante la marcia Aurat del 2018.

Lo slogan è stato utilizzato dai manifestanti perché volevano sottolineare che non dovevano essere toccati senza permesso.

Ma fu interpretato male dal pubblico più ampio e molti credevano che lo slogan significasse che le donne potevano indossare quello che volevano.

Zhalay ha ora corretto il malinteso e istruito le persone sul vero significato dello slogan.

L'attrice e modella ha dichiarato: "Non ha nulla a che fare con l'abbigliamento, ha a che fare con il fatto che non puoi fare nulla al mio corpo senza il mio consenso".

Zhalay Sarhadi ha anche ammesso che 'Mera Jism Meri Marzi' dovrebbe essere evidenziato correttamente per trasmettere la vera essenza dello slogan.

Ha continuato: "Non c'è niente di sbagliato in 'Mera Jism Meri Marzi', ma la gente gli ha attribuito ogni sorta di significato stupido."

Nel 2021, Mahira Khan ha anche condiviso la sua opinione sullo slogan in vista della Giornata internazionale della donna.

Aveva fatto un'apparizione nel divertente talk show Ciao! Mira Sethi e ha parlato con la conduttrice Mira, di come lo slogan fosse stato frainteso e del motivo per cui sentiva che era importante per lei unirsi alla marcia.

Mahira ha spiegato: “Per me è importante marciare ogni anno perché la mia voce ha peso.

"Quando vado all'Aurat March, tengo a dire a tutti che questo è ciò in cui credo."

“Non mi avvantaggia, ma è importante per le donne qui, quindi le rappresenterò.

“Nessuno andrà a chiedere loro di spiegare i loro slogan e i loro canti, ma i media vengono da me, quindi voglio utilizzare i miei due minuti per spiegare ed educare a nome di quelle donne.

“Quando dico 'Mera Jism Meri Marzi', non intendo che voglio spogliarmi e correre nudo.

“Voglio dire che sono un essere umano e questo è il mio corpo, quindi spetta a me permetterti di fissarlo o toccarlo oppure no.

“Significa che posso denunciarti se non rispetti le norme. Vuol dire che posso agire contro di te se mi molesti perché non hai alcun diritto sul MIO corpo”.

Aurat March si svolge ogni anno in concomitanza con la Giornata internazionale della donna. La marcia si svolge affinché le donne alzino la voce contro le molestie, indipendentemente dal fatto che avvengano a casa o sul posto di lavoro.

Sana viene da un background legale che sta perseguendo il suo amore per la scrittura. Le piace leggere, ascoltare musica, cucinare e fare la sua marmellata. Il suo motto è: "Fare il secondo passo fa sempre meno paura che fare il primo".



Cosa c'è di nuovo

ALTRO

"Quotato"

  • Sondaggi

    Avresti o hai fatto sesso prima del matrimonio?

    Caricamento in corso ... Caricamento in corso ...
  • Condividere a...