YouTuber espone il Call Center di truffa indiano

Uno YouTuber ha arrestato gli autori di un call center indiano dopo aver violato le telecamere a circuito chiuso del loro ufficio.

YouTuber espone il Call Center di truffa indiano f

"i tuoi servizi Microsoft sono stati bloccati dagli hacker."

Un call center truffa nel Punjab, in India, è stato arrestato e le persone coinvolte sono state arrestate dopo che uno YouTuber ha violato le telecamere a circuito chiuso del loro ufficio.

YouTuber Scambaiter è noto per aver smascherato i truffatori.

In un video, si è infiltrato nella CCTV di un piccolo call center truffa al Global Business Park di Zirakpur, nel Punjab, e ha monitorato le persone coinvolte prima di informare la polizia.

Rispetto ad altri call center di truffa indiani, questo era molto più piccolo, con solo otto dipendenti.

Quattro agenti sono stati responsabili di aver ricevuto telefonate nell'ambito di una truffa iniziata con un'e-mail alle vittime, in cui si affermava di aver acquistato il software antivirus "National Agency Security 3,600".

Nell'e-mail c'è un numero di telefono che afferma di essere di Geek Squad, una sussidiaria della multinazionale di elettronica di consumo Best Buy.

YouTuber espone il Call Center di truffa indiano

Ma quando viene chiamato il numero di telefono, i chiamanti vengono messi al telefono con uno degli agenti della truffa.

Nel video, un agente dice: "Stai parlando con Geek Squad. Come posso aiutarti?"

Dopo che il chiamante ha spiegato cosa sta succedendo, l'agente dice:

"Puoi dirmi il messaggio che hai ricevuto?"

L'agente della truffa chiede quindi un numero d'ordine trovato sulla fattura e-mail fasulla.

Viene quindi rivelato che il chiamante è in realtà Scambaiter, che ha fornito un numero d'ordine falso.

La CCTV si concentra sulla stanza principale dove lavorano i truffatori e fanno le loro irruzioni.

Secondo le recensioni di Google, viene sottolineato che diverse società di truffa hanno sede all'interno dell'edificio degli uffici.

Oltre a fingere di essere Geek Squad, il call center truffa finge anche di provenire da Amazon, Apple, Norton, HP Printers e McAfee.

Nel video, lo YouTuber li prende in giro mentre rivela che i truffatori ricevono solo circa sei chiamate al giorno e quando lo fanno, tutti si riuniscono per vedere cosa succede.

Come parte di una truffa HP, un agente dice a un chiamante che i suoi servizi Microsoft sono stati bloccati da hacker e che anche qualsiasi altro dispositivo verrà violato.

Il truffatore, identificato come Mohit, il responsabile, afferma di aver bisogno di lavorare sul computer del chiamante per metterlo in sicurezza.

Mohit dice al chiamante: “Molti dei tuoi servizi Microsoft sono stati fermati dagli hacker.

"Ecco come si è verificato questo problema e perché il tuo computer ti ha avvisato per chiamarci."

Continua affermando che ci vorranno 40 minuti per lavorare. Nel frattempo, gli altri truffatori chiacchierano tranquillamente tra loro.

Il loro "lavoro" è falso. Invece, la CCTV li mostra mentre parlano e cenano durante il tempo.

Successivamente, il truffatore richiama la vittima e dice che gli hacker sono stati rimossi.

Quindi addebita alla vittima $ 339 che paga, ignaro che si trattava di una truffa.

YouTuber espone il Call Center 2 della truffa indiana

Il denaro viene pagato a una società denominata Soft Q Solutions.

Scambaiter rivela anche che Mohit hackera i conti bancari online delle vittime dopo aver installato uno spyware pericoloso.

Viene rivelato che l'intera operazione ha visto il furto di oltre $ 100,000 a dozzine di vittime.

Dopo aver raccolto le prove, Scambaiter ha contattato la polizia.

Gli ufficiali hanno dichiarato che avrebbero avuto bisogno di tempo per esaminare le prove prima di agire.

Un giorno dopo, la polizia ha detto che avrebbe fatto irruzione nel call center truffa.

Le riprese delle telecamere di sorveglianza hanno mostrato 14 agenti di polizia che entravano nell'edificio. Nel frattempo, lo YouTuber e alcuni dei suoi amici che hanno aiutato con le sue indagini hanno guardato.

Ma come parte del raid, gli agenti hanno tagliato l'elettricità all'intero primo e al secondo piano, il che significa che il video non è stato in grado di mostrare i truffatori mentre venivano arrestati.

L'audio mostrava gli agenti che si presentavano ai truffatori prima di arrestarli e scortarli fuori dall'edificio.

È stata registrata una FIR e i truffatori restano in carcere, in attesa della data del processo.



Dhiren è un redattore di notizie e contenuti che ama tutto ciò che riguarda il calcio. Ha anche una passione per i giochi e la visione di film. Il suo motto è "Vivi la vita un giorno alla volta".





  • Cosa c'è di nuovo

    ALTRO

    "Quotato"

  • Sondaggi

    Sei d'accordo con la legislazione sui diritti dei gay in India?

    Caricamento in corso ... Caricamento in corso ...
  • Condividere a...