La donna sottoposta ad avances sessuali dal capo sessista vince £ 19k

Una donna che è stata bollata come "prostituta" e sottoposta a avance sessuali dal suo capo sessista ha vinto £ 19,000 di danni.

La donna sottoposta ad avances sessuali dal capo sessista vince £ 19k f

"Guarderebbe prima il loro aspetto"

Una donna scozzese che è stata bollata come "grassa" e "prostituta" dal suo ex capo sessista ha ricevuto 19,000 sterline di risarcimento.

Aishah Zaman portò Shahzad Younas in a tribunale dopo essere stato sottoposto a quasi due anni di commenti sprezzanti e avance sessuali presso l'azienda tessile Knightsbridge Furnishing Ltd a East Kilbride, nel South Lanarkshire.

Il giudice del lavoro Russell Bradley ha affermato che la condotta è stata "umiliante e offensiva".

L'uomo sposato, il signor Younas, trascorre la maggior parte del suo tempo in Pakistan come attivista politico ed è stato raffigurato insieme all'ex primo ministro pachistano Imran Khan.

Ha inviato messaggi di testo alla signora Zaman chiamandola "motee" (grassa) e ha detto che voleva "ragazze magre e intelligenti" nel suo ufficio.

La donna sottoposta ad avances sessuali dal capo sessista vince £ 19k

La signora Zaman ha detto che il suo ex capo era un "prepotente" e "ha visto i suoi dipendenti come schiavi".

Le disse anche che avrebbe dovuto smettere di fare il DJ di notte perché era il "lavoro delle prostitute".

Il tribunale ha sentito che il signor Younas ha inviato messaggi alla signora Zaman che dicevano "non spezzarmi il cuore" e "mi piaci", offrendole di comprarle una Mercedes.

Ha anche inviato un'immagine grafica dei genitali femminili, le ha chiesto di pulire il suo appartamento e di disfare la valigia poiché si trattava di "lavoro da donna".

La situazione è culminata nell'aprile 2020 quando la signora Zaman ha detto al suo capo che era troppo impegnata per riorganizzare un ufficio.

Il signor Younas l'ha definita "idiota" e "rompiscatole". Poi l'afferrò per un braccio e gridò:

"Ho intenzione di fotterti."

La signora Zaman ha interpretato questo come una minaccia per rovinare la sua vita.

Il signor Younas le ha detto di andarsene e di non tornare. Successivamente ha venduto l'azienda e si è dimesso da amministratore.

La signora Zaman ha detto che il calvario ha influito sulla sua salute mentale, avendo recentemente interrotto l'assunzione di antidepressivi. La battaglia legale le è costata oltre 10,000 sterline.

Ha detto: “Non potevo permettergli di farla franca. Non ho mai visto un uomo così in vita mia, era solo un bullo.

“Voleva lavorare solo con le donne e vedeva i suoi dipendenti come schiavi.

"Guardava prima il loro aspetto piuttosto che quello che potevano o non potevano fare."

La donna sottoposta ad avances sessuali dal capo sessista vince £ 19k 2

Il signor Bradley ha affermato che il signor Younas aveva "un'immagine obsoleta di una donna sottomessa" e ha ritenuto lui e Knightsbridge Furnishing Ltd corresponsabili di discriminazione.

La signora Zaman ha ricevuto £ 18,984 ma deve ancora riceverlo.

Il signor Bradley ha detto:

"I messaggi che suggeriscono il desiderio di una relazione si riferiscono al suo sesso, erano indesiderati e umilianti".

Il signor Younas in seguito ha affermato che la signora Zaman aveva sottratto £ 17,718 alla società, offrendo di ritirare la richiesta se avesse archiviato il caso.

Ma il signor Bradley ha definito le accuse "false" senza "nessuna base fattuale", aggiungendo:

"A nostro avviso, la chiara inferenza è che le false accuse sono state fatte a causa dell'atto protetto [riferimento di comportamenti sessisti]".

Il signor Younas ha affermato di "non essere a conoscenza di alcun procedimento in mia assenza" e ha negato di aver inviato i messaggi.

Tuttavia, i documenti mostrano che ha presentato risposte al tribunale ed è stato rappresentato in un'udienza nel maggio 2022.

I rappresentanti legali di Younas e Knightsbridge Furnishing si sono ritirati prima della conclusione del caso.

Il signor Younas ha dichiarato: "Quando ho venduto la società non c'era accesso alla comunicazione, quindi non sono a conoscenza di alcun procedimento".

Sameer Khan, attuale direttore di Knightsbridge Furnishing Ltd, disse:

“A maggio 2022 avevamo chiuso l'attività commerciale a causa di perdite e ne abbiamo informato il tribunale del lavoro. Siamo spiacenti perché siamo fuori dal mercato, quindi non siamo in grado di pagare alcun reclamo".



Dhiren è un redattore di notizie e contenuti che ama tutto ciò che riguarda il calcio. Ha anche una passione per i giochi e la visione di film. Il suo motto è "Vivi la vita un giorno alla volta".




  • Cosa c'è di nuovo

    ALTRO

    "Quotato"

  • Sondaggi

    Sei d'accordo con il test di inglese britannico per partner?

    Caricamento in corso ... Caricamento in corso ...
  • Condividere a...