Stalker donna condannata per aver violato l'ordinanza restrittiva

Una stalker è stata condannata alla Southwark Crown Court per aver violato il suo ordine restrittivo. Ha una lunga serie di convinzioni.

Stalker donna condannata per aver violato l'ordinanza restrittiva f

"non ha alcun rimorso per quello che aveva fatto."

Farah Damji, 53 anni, senza un indirizzo fisso, è stata condannata a 27 mesi di carcere per aver violato il suo ordine restrittivo. Lo stalker aveva reso la vita di un custode della chiesa un "inferno completo".

È stata condannata in sua assenza mentre è riuscita a eludere l'arresto.

Damji, ex proprietario di una galleria d'arte di New York, è stato incarcerato per cinque anni nel 2016 per aver perseguitato l'ingegnere dopo averlo incontrato su un sito di incontri online nell'ottobre 2013.

Durante la prigionia, Damji ha guadagnato £ 5,000 da donazioni su Twitter per assumere un avvocato di spicco per fare appello contro la sua sentenza per stalking nel novembre 2016.

Damji ha anche pubblicato online "omicidi di personaggi" persone le è stato proibito di fare riferimento.

La Southwark Crown Court ha sentito che ha scritto una lettera a un ente governativo accusando l'ufficiale inquirente di "perseguitarla e molestarla".

Ha affermato che il PC Vincent Chan aveva "spaventato" la sua anziana madre contattandola senza permesso.

Anche se PC Chan è uno dei tanti nomi che Damji non può menzionare, ha lanciato una campagna online per "infangare il personaggio" dell'agente.

Damji è stato condannato nel febbraio 2019 per due capi di imputazione per aver violato l'ordine restrittivo nell'aprile 2018 e nel giugno 2018.

La stalker ha affermato di essere andata dal suo medico di famiglia per ottenere una nota di malattia piuttosto che ascoltare il verdetto.

Nel febbraio 2019 è stato emesso un mandato di cattura per il suo arresto, ma lei rimane in fuga.

Damji aveva chiesto al suo avvocato, Claire Mawer, di aggiornare il caso per un rapporto psicologico e di consentirle di comparire tramite collegamento video. Tuttavia, la condanna è andata avanti.

Il giudice Michael Gledhill ha detto alla signora Mawer:

“Sei trattata come una marionetta mentre lei si rifiuta di venire in tribunale.

“Si è resa assolutamente scarsa in modo che la polizia non possa trovarla.

“Non ho dubbi che sappia che questa udienza ha luogo oggi, infatti ha incaricato la signora Mawer di chiedere un'audizione video, sembra che non abbia intenzione di comparire di persona, anche sapendo di avere un mandato in sospeso.

"I suoi Tweet mostrano che non ha alcun rimorso per quello che aveva fatto.

“Farah Damji è profondamente consapevole dei suoi diritti legali e dei suoi diritti, pensa che le siano stati negati i diritti, che cerca furiosamente di ottenere ciò che crede le sia dovuto.

“La sua deliberata inosservanza di quella legge è flagrante, non ha assolutamente rispetto per nessuno tranne se stessa, è completamente egocentrica e pensa che il mondo ruoti intorno a lei.

“Non presta loro attenzione se non si adattano a quello che vede come il suo interesse.

“In primo luogo è sicuro dire che il suo comportamento prolungato nei confronti delle sue vittime ha avuto l'effetto più profondo su di loro, in secondo luogo che dimostra la sua vendetta.

“Un numero significativo di coloro che sono citati nell'ordine sono persone che rappresentavano Farah Damji, che l'ha rappresentata nel caso Kingston Crown Court.

"Ce ne sono così tanti perché mentre ognuno dava quello che considerava un cattivo consiglio, lei li licenziò e iniziò a molestarli."

Stalker donna condannata per aver violato l'ordine restrittivo - scortata

Il giudice Gledhill ha citato un rapporto psicologico e ha aggiunto: “L'unico fattore attenuante è la sua salute mentale.

"Per quanto complessa sia la sua condizione psicologica, è una persona intelligente e sa cosa la legge le permette di fare, e questo non le impedisce di infrangere deliberatamente la legge".

Damji ha numerose condanne per frode, furto, pervertire il corso della giustizia e tre diversi capi di stalking.

Ha cercato di sabotare un precedente processo chiamando la vittima di uno dei suoi furti e gli ha detto di non andare in tribunale.

Richard Hearnden, accusatore, ha dichiarato:

“L'altra questione riguarda l'impersonare il segretario di un ministro del governo che dice a CPS di chiudere il caso al telefono.

"In breve, ha creato la vita di tre persone con le quali era rimasta invischiata nell'inferno".

Tra la lista delle persone, Damji è stato proibito di contattare tramite un ordine restrittivo incluso i suoi precedenti rappresentanti legali.

Damji è stato condannato per due capi di imputazione per aver violato un ordine restrittivo.

La Specchio ha riferito che in sua assenza, è stata condannata a 27 mesi di prigione, di cui la metà da scontare su licenza e condannata a pagare 3,500 sterline.



Il caporedattore Dhiren è il nostro redattore di notizie e contenuti che ama tutto ciò che riguarda il calcio. Ha anche una passione per i giochi e la visione di film. Il suo motto è "Vivi la vita un giorno alla volta".



Cosa c'è di nuovo

ALTRO

"Quotato"

  • Sondaggi

    Qual è il miglior goal da metà campo nel calcio?

    Guarda i risultati

    Caricamento in corso ... Caricamento in corso ...
  • Condividere a...