Donna condannata per false affermazioni di gang di toelettatura asiatica

Una donna è stata condannata per aver affermato falsamente di essere stata adescata, trafficata e picchiata da una banda di adescatori asiatici.

Donna condannata per false rivendicazioni di gang di toelettatura asiatica f

By


ha affermato di aver ricevuto messaggi di testo dai suoi aggressori.

Eleanor Williams, 22 anni, della Cumbria, è stata giudicata colpevole di aver pervertito il corso della giustizia dopo aver mentito sull'essere stata maltrattata da una banda di toelettatori asiatici.

Ha pubblicato foto di ferite su Facebook, sostenendo di essere stata vittima di tratta e abusato da una banda di toelettatori asiatici.

Martedì 3 gennaio 2023 è stata dichiarata colpevole di otto accuse di inganno e ostacolo alla giustizia da una giuria della Preston Crown Court.

Più di 100,000 persone hanno apprezzato il post di Facebook.

Ciò scatenò di conseguenza le proteste nella zona di Barrow-in-Furness e Tommy Robinson, il fondatore della English Defence League, venne a “indagare”.

La Williams ha affermato di essere stata vittima di una banda asiatica, ma il tribunale ha anche appreso che aveva denunciato di essere stata violentata da diverse persone già nel 2017.

Williams ha rilasciato le immagini nel maggio 2020 dopo aver affermato di essere stata portata in una casa sconosciuta e violentata.

I pubblici ministeri hanno affermato che si è inflitta le ferite usando un martello macchiato di sangue che è stato scoperto dalla polizia nella sua residenza.

Il procuratore Jonathan Sandiford KC ha detto che era il "finale" di una serie di bugie.

Ha detto alla giuria: "L'imputato va online ai suoi contatti sui social media e trova effettivamente nomi casuali su Internet che presenta come vittime di tratta o autori".

Si sarebbe autoinviata diversi messaggi sui social media inviati da trafficanti accusati o altre vittime.

In altri casi, ha affermato di aver ricevuto messaggi di testo dai suoi aggressori.

In realtà, un dipendente Tesco dell'Essex era il proprietario di un account Snapchat che diceva appartenere a un trafficante asiatico di nome Shaggy Wood.

Inoltre, i membri della giuria sono stati informati delle accuse di Williams secondo cui l'uomo d'affari Mohammed Ramzan l'aveva curata dall'età di 12 anni.

Ha affermato che Ramzan l'ha costretta a lavorare nei bordelli di Amsterdam e l'ha persino venduta a un'asta in città.

Tuttavia, l'accusa ha scoperto che mentre era ad Amsterdam, la carta di credito di Ramzan veniva utilizzata in B&Q a Barrow.

L'accusa ha anche paragonato la dichiarazione di Williams alla trama del film di Liam Neeson Preso.

Durante il suo interrogatorio, il signor Ramzan ha detto all'avvocato di Williams:

"Non pensi di aver fatto passare abbastanza inferni alla mia vita, o al tuo cliente?"

Jordan Trengove, uno degli uomini che ha accusato di stupro, ha dichiarato in tribunale che le accuse gli avevano distrutto la vita.

La Williams ha affermato di non aver detto un "pacchetto di bugie" e desiderava che il pubblico fosse a conoscenza di ciò che era accaduto e stava accadendo a Barrow.

Eleanor Williams sarà condannata a marzo 2023.

Ilsa è una digital marketer e giornalista. I suoi interessi includono la politica, la letteratura, la religione e il calcio. Il suo motto è "Dai alle persone i loro fiori mentre sono ancora in giro per annusarli".



Cosa c'è di nuovo

ALTRO

"Quotato"

  • Sondaggi

    Quale dessert Desi ami?

    Guarda i risultati

    Caricamento in corso ... Caricamento in corso ...
  • Condividere a...