La moglie dell'assassino ha detto alla moglie dell'amante uccisa di non fornire prove

Un tribunale ha sentito che la moglie di un assassino condannato ha detto alla moglie del suo amante morto di non fornire prove durante l'udienza.

La moglie dell'assassino ha detto alla moglie dell'amante uccisa di non fornire prove f

"L'imputato aveva una relazione con il marito della signora Daji."

Sabrina Mamaniat, 27 anni, di Dewsbury Moor, West Yorkshire, è stata condannata a una pena detentiva sospesa il 2 settembre 2019, dopo aver detto alla moglie del suo amante assassinato di non fornire prove.

Mamaniat ha avuto una relazione con suo cognato che ha provocato il suo omicidio. Ha detto alla sua vedova che dare prove avrebbe "rovinato la reputazione della famiglia".

Suo marito Ibrahim Mahetar, 35 anni, ha ucciso suo fratello Naseer Mahetar di fronte a sua moglie Asma Daji a Batley nell'agosto 2018.

La Leeds Crown Court ha sentito che era diventato paranoico perché credeva che suo fratello avesse fatto sesso con sua moglie.

Mahetar ha aggredito suo fratello con una mazza da baseball prima di pugnalarlo tre volte.

Durante un processo di sette giorni, i giurati hanno sentito che una voce sulla presunta relazione è venuta alla luce nell'aprile 2018.

Il giorno prima dell'omicidio, Ibrahim si è registrato mentre "interrogava" la moglie sulla voce. Alla fine gli disse che in un'occasione avevano fatto sesso.

È stato incarcerato per un minimo di 16 anni e 188 giorni nel febbraio 2019.

Tuttavia, Mamaniat si è avvicinata alla signora Daji, la testimone chiave del processo di suo marito, e le ha detto di non testimoniare il 7 gennaio 2019.

Christine Egerton, accusatrice, ha spiegato che Mamaniat ha chiesto di incontrare la moglie del suo amante prima di guidare fino alla fine della sua strada a Soothill, Batley.

Le due donne hanno parlato in macchina mentre la sorella della signora Daji, Ammarah Daji, ascoltava la loro conversazione. La signora Egerton ha detto:

“L'imputato ha avuto una relazione con il marito della signora Daji.

"Le disse che sarebbe venuto fuori tutto al processo e che avrebbe pensato ai bambini e se fosse stata lei avrebbe fatto tutto il possibile per tenerlo lontano dal tribunale."

Mamaniat ha detto alla signora Daji che la copertura del processo avrebbe avuto un effetto sui loro figli e sulle opinioni delle persone sulla loro famiglia.

È stata arrestata 10 giorni dopo. Mamaniat è apparsa al Leeds Crown Court il 28 febbraio 2019, per presentare una dichiarazione, ma non l'ha fatto.

Mamaniat è apparsa il 2 settembre 2019, dove si è dichiarata colpevole di tentata intimidazione sulla base del fatto che non ha commesso il reato con l'intenzione di intimidire il testimone o impedirle di testimoniare.

Non ha precedenti condanne.

Per mitigare, Jessica Heggie ha detto che Mamaniat si rammarica della sua scelta, che non includeva minacce violente.

Ha spiegato che è stato un "anno devastante per tutti i soggetti coinvolti".

La sig.ra Heggie ha detto:

"L'imputato e il denunciante hanno entrambi subito una tragedia familiare".

Ha detto che Mamaniat ora conduce una vita tranquilla ed è sola a casa a prendersi cura dei suoi tre figli mentre suo marito è in prigione.

Il Esaminatore ha riferito che Sabrina Mamaniat ha ricevuto una condanna a tre mesi di reclusione, sospesa per un anno. Le è stato anche ordinato di completare 90 ore di lavoro non retribuito.



Dhiren è un redattore di notizie e contenuti che ama tutto ciò che riguarda il calcio. Ha anche una passione per i giochi e la visione di film. Il suo motto è "Vivi la vita un giorno alla volta".



Cosa c'è di nuovo

ALTRO

"Quotato"

  • Sondaggi

    Quale smartwatch compreresti?

    Guarda i risultati

    Caricamento in corso ... Caricamento in corso ...
  • Condividere a...