Perché gli studenti indiani e pakistani sono stati attaccati in Kirghizistan?

Studenti indiani e pakistani sono stati vittime di violenza in Kirghizistan quando gruppi di mafiosi hanno preso di mira i loro alloggi.

Perché gli studenti indiani e pakistani sono stati attaccati in Kirghizistan f

i video mostrano grandi gruppi che sfondano le porte

Studenti indiani e pakistani in Kirghizistan erano tra i numerosi stranieri sottoposti a violenza da parte della folla il 17 maggio 2024.

La violenza è avvenuta nella capitale Bishkek.

Di conseguenza, India e Pakistan hanno consigliato agli studenti di rimanere in casa.

Il consolato indiano ha twittato: “Dal momento in cui sono state ricevute le informazioni sull'incidente, le forze dell'ordine della Repubblica del Kirghizistan hanno adottato misure tempestive per arrestare le persone coinvolte nell'evento, sia cittadini stranieri che cittadini della Repubblica del Kirghizistan.

“La situazione era completamente sotto il controllo delle forze di sicurezza. La sicurezza dei cittadini e dell’ordine pubblico è stata garantita”.

Il ministro degli Esteri S Jaishankar ha esortato tutti gli studenti indiani nella capitale del Kirghizistan a rimanere in contatto regolare con l'ambasciata.

Nel frattempo, il Pakistan ha lanciato un avvertimento agli studenti del Kirghizistan dopo diversi episodi di violenza.

La polizia ha affermato di aver mobilitato le forze a Bishkek per sedare la violenza, in cui centinaia di kirghisi hanno attaccato gli ostelli che ospitavano studenti indiani, pakistani e del Bangladesh.

La polizia in tenuta antisommossa è stata schierata mentre una grande folla si radunava in preda alla rabbia per una presunta rissa tra gente locale e straniera.

Sui social media, i video mostrano grandi gruppi che sfondano porte e aggrediscono studenti internazionali.

Il Pakistan ha affermato di aver istituito linee telefoniche di emergenza per le persone colpite dalla violenza.

In una dichiarazione, il primo ministro pakistano Shehbaz Sharif ha espresso preoccupazione per l'incidente, affermando che Islamabad rimpatrierà immediatamente tutti i cittadini pakistani che volessero lasciare il paese.

Sui social media si vocifera che tre studenti pakistani siano stati uccisi mentre diverse donne sono state violentate.

Tuttavia, non è stata data alcuna conferma, poiché il consolato pakistano ha affermato:

“Nonostante i post sui social media sulla presunta morte e stupro di studenti pakistani, finora non abbiamo ricevuto alcuna notizia confermata”.

Si ritiene che le tensioni siano aumentate dopo che i video di uno scontro tra studenti kirghisi e studenti stranieri, vale a dire pakistani ed egiziani, sono diventati virali sui social media.

La rissa, avvenuta il 13 maggio, è stata vista dalla gente del posto come una palese violazione dell'ospitalità riservata agli studenti stranieri.

Inizialmente gli attacchi sono iniziati negli ostelli prima di riversarsi nelle strade.

Le folle kirghise hanno attaccato chiunque fosse percepito come straniero, fossero uomini o donne. La folla kirghisa ha iniziato una caccia all'uomo in giro per la città alla ricerca di stranieri.

Diversi membri del personale kirghiso sono scesi in strada venerdì sera accusando il "trattamento indulgente" da parte dei funzionari nei confronti degli stranieri coinvolti nella rissa.

La polizia ha detto di aver arrestato tre studenti non appena hanno ricevuto la notizia della rissa del 13 maggio.



Dhiren è un redattore di notizie e contenuti che ama tutto ciò che riguarda il calcio. Ha anche una passione per i giochi e la visione di film. Il suo motto è "Vivi la vita un giorno alla volta".




  • Cosa c'è di nuovo

    ALTRO

    "Quotato"

  • Sondaggi

    Quale social media utilizzi di più?

    Guarda i risultati

    Caricamento in corso ... Caricamento in corso ...
  • Condividere a...