Chi potrebbe sostituire Rahul Dravid come capo allenatore dell'India?

Con il mandato di Rahul Dravid come capo allenatore della squadra nazionale di cricket maschile indiana che volge al termine, chi potrebbe sostituirlo?


La squadra nazionale di cricket maschile indiana ha iniziato la ricerca del prossimo allenatore mentre il mandato di Rahul Dravid si avvicina alla fine.

A Dravid è stata concessa una proroga a breve termine quando il suo contratto di due anni è scaduto in seguito alla sconfitta dell'India contro l'Australia nel Finale della Coppa del Mondo ODI nel mese di novembre 2023.

Quella perdita ha esteso la siccità dei trofei dell'India a oltre un decennio, con il loro ultimo grande successo è stato il Champions Trophy del 2013.

Il ruolo di capo allenatore di Dravid terminerà dopo la Coppa del Mondo T2024 del 20, che inizierà il 1 giugno negli Stati Uniti e nelle Indie occidentali.

Dato che si ritiene che Dravid non sia interessato a ripresentarsi per la posizione, il Board of Control for Cricket in India (BCCI) ha invitato domande per il ruolo di capo allenatore della squadra indiana.

La BCCI vuole un allenatore alla guida della Nazionale fino alla fine del 2027.

Il pool di possibili candidati sarà piccolo poiché l’allenatore dovrà gestire tutti e tre i formati, il che significherebbe essere in viaggio per la maggior parte dell’anno con alcune pause intermedie.

Dato che la scadenza per le domande è il 27 maggio 2024, esaminiamo chi potrebbe sostituire Rahul Dravid come capo allenatore dell'India.

VVS Laxman

Chi potrebbe sostituire Rahul Dravid come capo allenatore dell'India?

Sulla carta, la scelta più ovvia per sostituire Rahul Dravid è VVS Laxman.

L'ex battitore indiano è noto per la sua impressionante carriera nel Test cricket.

Laxman è attualmente allenatore presso la National Cricket Academy (NCA) e ha già esperienza nell'allenare la squadra nazionale maschile su base provvisoria ogni volta che Dravid non era disponibile.

Questo gli dà un vantaggio in termini di esperienza e i giocatori hanno abbastanza familiarità con il suo stile.

Tuttavia, i rapporti suggeriscono che potrebbe essere difficile coinvolgere Laxman poiché apparentemente non è troppo entusiasta di assumere il ruolo, che durerà tre anni e coinvolgerà tutti i formati.

Tuttavia, Laxman rimane una scelta sicura se dovesse diventare capo allenatore dell'India.

Stefano Fleming

Chi potrebbe sostituire Rahul Dravid come capo allenatore dell'India? Fleming

Stephen Fleming è un nome di spicco nella corsa per succedere a Rahul Dravid.

Il neozelandese conosce a fondo il cricket indiano e come allenatore lo ha guidato con successo Chennai Super Kings (CSK) a cinque titoli IPL.

Il comportamento calmo di Fleming, le comprovate capacità di gestione del personale e le conoscenze tecniche di alto livello hanno guadagnato molti ammiratori nell'establishment del cricket indiano.

Ma potrebbe essere difficile rinunciare al suo ruolo al Chennai Super Kings.

Il CEO del CSK Kasi Viswanathan ha anche affermato che Fleming non sembra molto entusiasta del lavoro di capo allenatore dell'India.

Ha rivelato: “In realtà, ho ricevuto molte telefonate da parte di giornalisti indiani che mi chiedevano se Stephen fosse interessato ad accettare un lavoro con la squadra indiana.

"Quindi ho chiesto scherzosamente a Stephen, hai fatto domanda per l'incarico di coach indiano?"

“E Stephen si è messo a ridere e ha detto: vuoi che lo faccia?

“So che non sarà la sua tazza di tè perché non gli piace essere coinvolto per nove o dieci mesi all'anno. Questa è la mia sensazione. Non ho discusso più di niente con lui,"

Gautam Gambhir

Chi potrebbe sostituire Rahul Dravid come capo allenatore dell'India - Gambhir

Gautam Gambhir è il nome più accattivante nella corsa per diventare il prossimo allenatore della nazionale.

Sebbene Gambhir non abbia esperienza di allenatore a livello internazionale o nazionale, ha fatto parte dello staff tecnico di due franchigie IPL.

È stato mentore ai Lucknow Super Giants nel 2022 e nel 2023, qualificandosi per i playoff in entrambe le stagioni.

Gambhir si è unito ai Kolkata Knight Riders per la stagione 2024 e hanno raggiunto la finale.

Il passaggio di Gambhir al KKR è stato inaspettato, ma si dice che sia stato convinto a diventare il mentore della squadra dal principale proprietario della franchigia Shah Rukh Khan.

Ha la reputazione di risolutezza e capacità di imporre la disciplina quando necessario.

Essendo un veterano esperto di Delhi, è noto per essere un severo sorvegliante e probabilmente potrebbe cercare un maggiore controllo sulla squadra, che non è il modo in cui le squadre di cricket indiane sono state gestite negli ultimi tempi.

AB De Villiers

L'ex battitore sudafricano AB De Villiers è un nome che è saltato fuori nelle ultime settimane, nonostante non sia ufficialmente l'allenatore di una squadra.

Ha fornito tutoraggio e guida ai giocatori, soprattutto in campionati come l'IPL. Tuttavia, non ha assunto un ruolo di allenatore formale.

A De Villiers è stato chiesto se avrebbe assunto il ruolo di prossimo allenatore dell'India ed era aperto all'idea.

Ha detto: “Non ne ho assolutamente idea. Penso che mi divertirò ad allenare.

“Penso che ci siano alcuni elementi che non mi piaceranno molto e che dovrò imparare. Con il tempo, tutto è possibile e posso pensare con i miei piedi e imparare mentre vado avanti.

"Ma penso che ci siano elementi del lavoro di allenatore che mi piaceranno molto."

“Le cose che ho imparato nel corso degli anni, la maturità che ho raggiunto ora che ho 40 anni, guardando indietro, molte cose sembrano molto più chiare quando ripenso alla mia carriera.

“Quindi questo tipo di apprendimento potrebbe essere prezioso per alcuni giocatori più giovani, anche per alcuni giocatori senior”.

Difficile che la BCCI nomini una figura inesperta ma c'è comunque la possibilità di una grossa sorpresa.

Mahela Jayawardene

Si dice che la leggendaria giocatrice di cricket dello Sri Lanka Mahela Jayawardene succederà a Rahul Dravid.

Jayawardene ha allenato il Indiani di Mumbai a tre titoli IPL ed è attualmente il responsabile globale delle prestazioni della squadra, dove è responsabile del coaching e dello scouting delle franchigie MI in vari campionati T20 globali come SA20 e ILT20.

Ha anche lavorato come allenatore in battuta dello Sri Lanka.

Jayawardene eccelle nella gestione delle persone e nel mantenimento di un ambiente sano negli spogliatoi, entrambi elementi cruciali per il successo di ogni squadra.

Nonostante i suoi legami con il ruolo di capo allenatore, fonti hanno detto che Jayawardene "non ha fatto domanda né è stato contattato per il posto di vertice ed è attualmente soddisfatto della configurazione dell'MI".

Con la scadenza del 27 maggio ancora a pochi giorni di distanza, c'è ancora la possibilità che Jayawardene getti il ​​suo cappello sul ring.

La ricerca del successore di Rahul Dravid come capo allenatore dell'India implica considerare una gamma di candidati con diversi punti di forza ed esperienze.

Il sostituto ideale dovrà possedere non solo acume strategico e una profonda conoscenza del gioco, ma anche la capacità di gestire i giocatori in modo efficace e promuovere un ambiente di squadra positivo.

A Ricky Ponting e Justin Langer è stato offerto il ruolo ma hanno rifiutato.

Quindi, sia che la scelta ricada su un allenatore internazionale esperto o su un ex sostenitore del cricket indiano, il futuro allenatore avrà il compito impegnativo di guidare la squadra indiana di cricket verso nuovi traguardi.

La decisione finale sarà fondamentale nel definire la direzione e il successo del cricket indiano nei prossimi anni.



Dhiren è un redattore di notizie e contenuti che ama tutto ciò che riguarda il calcio. Ha anche una passione per i giochi e la visione di film. Il suo motto è "Vivi la vita un giorno alla volta".



Cosa c'è di nuovo

ALTRO

"Quotato"

  • Sondaggi

    Usereste una clinica sessuale per la salute sessuale?

    Caricamento in corso ... Caricamento in corso ...
  • Condividere a...