Cosa significheranno le "sterline digitali" per le banche in Inghilterra?

In Inghilterra è stato creato uno schema Central Bank Digital Currency (CBDC). Ma cosa significherà per le banche del Paese?

tassi di interesse f

By


queste risorse digitali sono prodotte da aziende private.

In Inghilterra è stato creato uno schema Central Bank Digital Currency (CBDC).

Una sterlina digitale funzionerebbe essenzialmente come una forma elettronica di denaro che potrebbe essere utilizzata per transazioni regolari.

Anche se non maturerebbe interessi come un tipico conto di risparmio (o anche alcuni conti correnti), potrebbe ampliare l'accesso ai servizi finanziari nel Regno Unito.

Diverse linee guida operative generali per una sterlina digitale sono state offerte dalla Banca d'Inghilterra.

Ha proposto un programma ambizioso per implementarne uno entro il 2025.

Il pubblico ha tempo fino al 7 giugno 2023 per fornire un feedback sulla strategia della banca.

La capacità di successo di una CBDC britannica dipenderà principalmente dal fatto che i vantaggi di fornire una valuta digitale compensino le spese di sviluppo e implementazione dell'infrastruttura necessaria per supportare il nuovo sistema di pagamento.

I CBDC presentano diversi ovvi vantaggi, tra cui la promozione dell'inclusione finanziaria rendendo più semplice per gli 1.2 milioni di persone nel Regno Unito che non hanno conti bancari iscriversi ai servizi bancari.

I "trasferimenti fiscali" del governo, come la concessione di agevolazioni fiscali o pagamenti di assistenza a privati ​​e aziende, possono essere effettuati tramite portafogli online che immagazzinerebbero le sterline digitali delle persone.

Tuttavia, l'attuale piano della Bank of England pone anche alcune difficoltà per quanto riguarda una sterlina digitale, in particolare, se o come possa coesistere con altre valute digitali come le risorse di criptovaluta.

Sebbene la banca offra diversi modelli, in generale, ciò potrebbe aiutare a ridurre il rischio sistemico nel settore delle criptovalute e ampliare la gamma di servizi finanziari disponibili per i clienti del Regno Unito.

Le stablecoin sono espressamente menzionate nel CBDC della Bank of England documento di consultazione.

A differenza del denaro tradizionale, che viene emesso dal governo, questi asset digitali sono prodotti da imprese private.

Inoltre, a differenza delle valute virtuali come il bitcoin, il valore di una stablecoin è legato a un asset affidabile, come il dollaro USA o la sterlina britannica. Ma che dire di una sterlina digitale?

La valuta digitale influenzerà le criptovalute?

Il settore delle criptovalute potrebbe guadagnare dalla valuta digitale.

Al momento, le stablecoin sono gestite da banche o organizzazioni private non regolamentate e non certificate.

Ma una stablecoin sostenuta da una sterlina virtuale in un conto deposito presso la banca centrale sarebbe notevolmente più aperta e affidabile.

Le riserve dei fornitori di stablecoin potrebbero essere periodicamente verificate dalla banca centrale.

Inoltre, i legislatori potrebbero stabilire restrizioni patrimoniali, come richiedere che una certa percentuale delle riserve degli emittenti sia detenuta in un conto presso la banca centrale.

Tuttavia, i requisiti patrimoniali estremi potrebbero avere un impatto sulla redditività delle stablecoin, quindi c'è un compromesso.

Poiché sono spesso legati ad asset fruttiferi come i titoli di stato, possono trarre profitto dalle loro partecipazioni o dagli asset utilizzati per sostenere le stablecoin che creano.

D'altra parte, è improbabile che un emittente di stablecoin supportato da sterline digitali ottenga interessi sul suo conto presso la banca centrale.

È improbabile che la Banca d'Inghilterra conceda a un fornitore di stablecoin lo stesso tipo di conto di una banca normale, che ha conti di riserva presso la banca centrale che guadagnano il tasso base.

Essere governati dalle stesse regole comporterebbe questo, il che avrebbe un impatto sulla libertà che i produttori di criptovalute spesso apprezzano.

I problemi sistemici con questo tipo di criptovaluta potrebbero essere risolti da stablecoin supportate da una valuta digitale conservata presso la banca centrale.

Le stablecoin hanno subito un calo di valore nell'ultimo anno.

Di solito, ciò si verifica quando un evento di mercato spinge gli investitori ad affrettarsi a riscattare le proprie azioni e l'emittente ha difficoltà a completare così tanti prelievi contemporaneamente.

Per garantire di avere i soldi per gestire i prelievi preservando il valore della moneta rispetto alla sterlina digitale, gli emittenti devono mantenere una percentuale specifica di riserve di valuta digitale liquida presso la banca centrale.

Inoltre, una banca centrale può offrire un'assicurazione agli utenti di stablecoin per proteggere le loro partecipazioni in una certa misura anche se si verificasse un fallimento dell'emittente.

Le risorse digitali e le stablecoin possono coesistere e persino trarre vantaggio l'una dall'altra, proprio come la valuta e i conti bancari.

Una sterlina digitale potrebbe anche evidenziare l'importanza crescente del denaro privato nell'economia.

Ciò promuoverebbe l'inclusione finanziaria e allo stesso tempo contribuirebbe a migliorare la sicurezza del sistema finanziario.

Ilsa è una digital marketer e giornalista. I suoi interessi includono la politica, la letteratura, la religione e il calcio. Il suo motto è "Dai alle persone i loro fiori mentre sono ancora in giro per annusarli".



Cosa c'è di nuovo

ALTRO

"Quotato"

  • Sondaggi

    Chi pensi sia più caldo?

    Guarda i risultati

    Caricamento in corso ... Caricamento in corso ...
  • Condividere a...