La violenza scoppia a House in Revenge Attack dopo gli abusi razzisti

La violenza è scoppiata in una casa a Wolverhampton. Si ritiene che sia stato un attacco di vendetta dopo che una famiglia ha subito abusi razzisti.

La violenza scoppia a House in Revenge Attack dopo un abuso razzista f

il gruppo viene poi visto diventare aggressivo

La sera del 7 giugno 2021, la violenza è scoppiata in una casa in quello che si ritiene sia stato un atto di vendetta dopo che una famiglia ha subito abusi razzisti.

Secondo quanto riferito, circa 10 uomini hanno rotto le finestre di una casa nella zona di Whitmore Reans a Wolverhampton.

La polizia ritiene che l'attacco fosse una rappresaglia per un incidente a West Park, dove una famiglia è stata vittima di abusi razzisti il ​​5 giugno 2021.

Un video degli abusi razzisti è stato ampiamente condiviso online.

Mostrava un gruppo di giovani maschi che facevano insulti razzisti in un'area giochi.

Si sente una persona gridare alla famiglia: "F*****gp***s".

Due membri del gruppo vengono quindi visti diventare aggressivi, con un giovane che si avvicina alla famiglia.

Si sente una donna che dice alla persona di stare lontano da lei.

L'uomo poi minaccia: "Ti pugnalerò io stesso".

Ripete la sua minaccia prima di spingere un altro membro della famiglia e poi colpire un telefono dalle mani della persona che ha filmato l'incidente.

Il successivo attacco a Whitmore Reans, anch'esso filmato e pubblicato online, ha provocato un trauma cranico a un uomo. Non ha avuto bisogno di cure ospedaliere.

Il filmato mostrava un uomo sul pavimento che veniva preso a calci e pugni da un gruppo di maschi all'interno di una casa.

Le finestre della casa sono state poi sfondate dagli aggressori.

Due ragazzi, di 15 e 17 anni, sono stati arrestati con l'accusa di aggressione aggravata dal punto di vista razziale per l'incidente nel parco.

Tuttavia, nessun sospetto è stato arrestato per l'incidente di Whitmore Reans.

Gli alti ufficiali di polizia hanno ora detto alle persone di rimanere calmi, unirsi e non prendere in mano la situazione.

L'ispettore capo Hasson Shigdar, della polizia di Wolverhampton, ha dichiarato:

"Sappiamo che c'è molta rabbia e frustrazione a seguito di un incidente a West Park e lo capiamo".

“Ma stiamo chiedendo alle nostre comunità di riunirsi e mantenere la calma mentre lavoriamo per assicurare le persone coinvolte alla giustizia.

“Non tollereremo incidenti aggravati dal punto di vista razziale nella nostra città e, a seguito delle indagini sull'incidente di sabato, abbiamo effettuato due arresti.

“Purtroppo stiamo anche indagando su un secondo attacco che riteniamo sia stato una rappresaglia e ora esortiamo tutti a consentire agli agenti di concentrarsi sullo svolgimento delle loro indagini

"Inoltre, non vogliamo che questi incidenti causino più danni o turbamenti di quanto non abbiano già fatto, quindi chiediamo alle persone di non condividere più filmati in quanto ciò può solo suscitare ulteriore risentimento e rabbia".

I due sospetti di West Park sono rimasti in custodia della polizia.

La polizia ha dichiarato di non cercare nessun altro in relazione al incidente.

Le persone sono state esortate a non condividere i video di entrambi gli attacchi, con la polizia che avverte che ciò potrebbe portare a ulteriori disordini.

Chiunque abbia informazioni è invitato a chiamare la polizia delle Midlands occidentali al 101, citando il numero 3816 del 5 giugno.

In alternativa, i testimoni possono chiamare in modo anonimo Crimestoppers al numero 0800 555111.

Dhiren è una laureata in giornalismo con la passione per i giochi, la visione di film e lo sport. Gli piace anche cucinare di tanto in tanto. Il suo motto è "Vivi la vita un giorno alla volta".


  • per i biglietti clicca / tocca qui
  • Novitá

    APPROFONDISCI
  • DESIblitz.com vincitore dell'Asian Media Award 2013, 2015 e 2017
  • "Quotato"

  • Sondaggi

    Cosa mangi principalmente a colazione?

    Guarda i risultati

    Caricamento in corso ... Caricamento in corso ...