Usain Bolt visita l'India per il Cricket Friendly

La star dello sprint Usain Bolt ha visitato l'India per giocare una partita di cricket di beneficenza con Yuvraj Singh al Chinnaswamy Stadium di Bangalore. Il campione olimpico è un talento impressionante non solo in pista ma anche sul campo da cricket.

Usain Bolt India

"Sono sopraffatto dall'amore dimostrato dal popolo indiano".

L'uomo più veloce del mondo ha visitato l'India per la prima volta, ma non era per l'atletica, ma per una partita di cricket.

Usain Bolt, il 28enne giamaicano vincitore della medaglia d'oro olimpica e detentore del record mondiale, ha partecipato a uno speciale evento promozionale creato da PUMA.

Ha sfidato lui e la superstar dell'International Cricket Yuvraj Singh a una partita di beneficenza sette a lato.

La resa dei conti è stata intitolata "Bolt and Yuvi - Battle of the Legends" e ha visto entrambe le star giocare a Bangalore il 2 settembre al Chinnaswamy Stadium.

Bolt e Yuvraj sono entrambi ambasciatori di Puma e hanno colto l'occasione per mostrare al mondo cosa possono fare in un gioco unico arbitrato dall'ex giocatore di cricket Ajay Jadeja.

Usain Bolt India

Il gioco comprendeva anche i famosi giocatori di cricket Harbhajan Singh e Praveen Kumar mentre la folla accorreva per vedere le stelle giocare dopo che i biglietti gratuiti erano stati distribuiti.

Bolt ha portato la sua squadra a un'emozionante vittoria per l'ultima palla, avendo segnato 45 su 19 palline. Bolt ha segnato cinque 6 nel suo inning, di cui tre contro Yuvraj.

Oltre alla partita di cricket, le stelle hanno avuto anche una gara di cento metri, che è stata vinta da Yuvraj.

Dopo la partita Harbhajan Singh ha detto: "Penso che il cricket sia presente nel sangue di Usain Bolt".

“Da quando ho avuto modo di guardare da vicino, è stato fantastico vederlo correre a giocare a bowling. La velocità di consegna perfetta è comprensibile perché è un atleta campione del mondo ".

“Ma il modo in cui ha caricato sulla piega e poi lanciato la palla mi ha lasciato a bocca aperta. Sembrava un giocatore di cricket naturale. Probabilmente avrebbe avuto tanto successo giocando a cricket quanto lo era stato nell'atletica.

Bolt è stato spesso conosciuto per esprimere una passione per il calcio e un'ammirazione per il Manchester United, ma non ha mai giocato un'amichevole con le stelle internazionali del cricket.

Il genuino talento di Bolt sul campo da cricket potrebbe sorprendere molti dei suoi fan, ma in realtà è arrivato molto vicino a una carriera di successo come giocatore di cricket. Aveva programmato di diventare un giocatore di cricket in giovane età, ma suo padre lo convinse a perseguire l'atletica leggera.

Usain Bolt India

Nonostante non abbia seguito questo sogno, Bolt ha mantenuto il suo interesse attivo per il cricket crescendo e ha seguito in particolare la squadra pakistana.

Ha detto che ammirava molto i loro fuoriclasse Wasim Akram e Waqar Younis.

Le abilità di Bolt allo stadio hanno entusiasmato le folle e la sua interazione attraverso le cuffie con i fan ha intrattenuto tutti a fondo.

Dopo la partita, Bolt ha twittato: "L'India è stata molto divertente ... ovviamente la squadra di bolt ha vinto la partita di cricket #boltinIndia".

Parlando del suo ruolo nella nuova campagna di PUMA in India, Bolt ha dichiarato: “Forever Faster è un grande slogan, mi descrive perfettamente. Sono sopraffatto dall'amore dimostrato dal popolo indiano e sono entusiasta di essere qui come ambasciatore PUMA ".

Rajiv Mehta, amministratore delegato di PUMA India, ha dichiarato: "Forever Faster - il nuovo posizionamento del marchio riguarda PUMA che ricorda alle persone che siamo e continueremo ad essere il marchio sportivo più veloce al mondo".

Bolt ha recentemente annunciato di aver spostato i suoi piani di pensionamento fino al 2017. In precedenza aveva programmato di terminare la sua carriera dopo le Olimpiadi di Rio 2016.

Rachael è una laureata in Civiltà Classica che ama scrivere, viaggiare e godersi le arti. Aspira a sperimentare quante più culture diverse possibile. Il suo motto è: "La preoccupazione è un uso improprio dell'immaginazione".