Un uomo sikh americano picchiato a morte in un incidente stradale

Un uomo sikh residente a New York è stato brutalmente picchiato a morte in un incidente stradale derivante da un lieve incidente automobilistico.

Uomo sikh statunitense picchiato a morte in un incidente stradale f

"Il cranio di mio padre era rotto. Due denti anteriori erano scomparsi."

Un residente sikh di New York City è stato ucciso in un incidente stradale.

Il 19 ottobre 2023, Jasmer Singh, 68 anni, del Queens, stava accompagnando la moglie a casa da un appuntamento dal medico in preparazione per un viaggio in India.

Sulla Van Wyck Expressway, il signor Singh ha urtato accidentalmente con la sua auto un altro automobilista.

Qualche istante dopo la collisione, un testimone ha detto di aver sentito una voce maschile dire:

"Niente polizia."

Il testimone ha anche visto un uomo entrare nell'auto della vittima e prendergli il telefono di mano.

Il signor Singh sarebbe sceso dalla macchina e avrebbe seguito l'altro uomo. Entrambi gli uomini hanno litigato prima che il signor Singh riuscisse a riprendersi il telefono.

Ma mentre il signor Singh tornava alla sua macchina, l'altro uomo gli avrebbe dato un pugno tre volte alla testa e al viso, facendolo cadere a terra e riportando una lesione cerebrale.

Ha trascorso una giornata in ospedale prima di morire per le ferite riportate.

Il sospetto è stato identificato come Gilbert Augustin ed è stato arrestato. Augustin deve affrontare molteplici accuse tra cui omicidio colposo, aggressione, operazione aggravata senza licenza e fuga in un incidente.

Ma la famiglia della vittima ritiene che anche Augustin dovrebbe essere accusato di un crimine d'odio e ha chiesto alla polizia di esplorare questa strada.

Suo figlio Multani ha detto: “Era un educatore, una persona molto nobile, una persona semplice”.

Il signor Singh si è trasferito negli Stati Uniti dall'India per crescere la sua famiglia.

E continuò: “Aveva un aspetto distinto, con un turbante e tutto il resto”.

Parlando del violento incidente, Multani ha detto:

“Il cranio di mio padre era rotto. Due denti anteriori erano scomparsi."

La moglie della vittima è rimasta traumatizzata dopo aver assistito all'attacco, e Multani ha aggiunto:

“Ha ancora quella terribile impressione nella sua mente. Ecco perché non è qui con me. Non è in quella forma."

Multani ritiene che la gravità dell'attacco possa essere attribuita alla fede sikh di suo padre e vuole che la sua morte sia accusata di crimine d'odio.

Ha dichiarato: “Il ragazzo si rivolgeva a mio padre con i suoi costumi, con i suoi turbanti.

“Non c’era motivo perché qualcuno andasse con quella intensità. Mio padre è stato preso di mira ed è un possibile crimine d’odio”.

Il sindaco di New York Eric Adams ha pubblicato un post sulla morte del signor Singh su X, scrivendo:

“Jasmer Singh amava la sua città e meritava molto di più della sua tragica morte”.

“A nome di tutti i newyorkesi, voglio che la nostra comunità sikh sappia che hai qualcosa di più delle nostre condoglianze.

"Hai il nostro sacro voto di respingere l'odio che ha portato via questa vita innocente e noi ti proteggeremo."

Multani ha aggiunto: “Considerate la sicurezza della comunità sikh, per favore, nessuno perderebbe il proprio padre, fratello o figlio come ho fatto io”.

Dhiren è una laureata in giornalismo con la passione per i giochi, la visione di film e lo sport. Gli piace anche cucinare di tanto in tanto. Il suo motto è "Vivi la vita un giorno alla volta".



Cosa c'è di nuovo

ALTRO

"Quotato"

  • Sondaggi

    Vorresti sapere se stai giocando contro un bot?

    Caricamento in corso ... Caricamento in corso ...
  • Condividere a...