Combattere la disoccupazione dei pakistani britannici e del Bangladesh

Un nuovo studio della Employment Related Services Association evidenzia la disoccupazione come un problema per i pakistani britannici e per i bengalesi, in particolare le donne.

disoccupazione pakistana britannica e bangladesh f

"Ma siamo chiari, la discriminazione esiste ancora".

Ministro di Stato per l'occupazione, Alok Sharma, delineato di recente in a discorso, le questioni della disoccupazione per le minoranze etniche. Ha anche spiegato come lui e il suo team intendono combattere questo.

La Employment Related Services Association ha recentemente evidenziato che i pakistani britannici e i bengalesi hanno problemi di disoccupazione.

Sharma ha insinuato che sia necessario fare di più per sostenere le minoranze etniche per ottenere un impiego. Con un particolare interesse a mobilitare le donne di queste comunità.

Un rapporto dal ERSA ha dichiarato:

"Secondo gli ultimi dati, circa 1 adulto su 10 di origine nera, pakistana, bengalese o mista era disoccupato rispetto a 1 britannico su 25".

La questione della disoccupazione all'interno della comunità britannica pakistana e del Bangladesh è stata portata alla luce in precedenza con il BBC documentario su 'Lost boys? Cosa non va per gli uomini asiatici.

Questo documentario ha suggerito pigrizia e una disconnessione con l'etica del lavoro che le generazioni precedenti avevano quando sono emigrate per la prima volta nel Regno Unito. Queste erano le ragioni addotte per la questione della disoccupazione in queste comunità.

MP alok sharma britannico pakistano e bangladeshi disoccupazione -in articolo

Il deputato Alok Sharma suggerisce che potrebbe esserci un problema più profondo che deve essere affrontato.

“Creare la piena occupazione tra le comunità delle minoranze etniche non è solo la cosa giusta da fare. Ha un buon senso per gli affari. "

Attualmente, c'è quasi il doppio del divario occupazionale tra i gruppi pakistani / bengalesi britannici e gruppi britannici bianchi.

Tuttavia, Sharma ha suggerito che parte del problema è che questi gruppi non sono in grado di ricevere il supporto corretto necessario.

Sharma ha sottolineato che alcuni immigrati britannici dell'Asia meridionale avevano precedentemente avviato la propria attività quando sono arrivati ​​per la prima volta in Gran Bretagna.

Ciò era dovuto al razzismo istituzionale che era prevalente nel paese in quel momento.

Ciò che è interessante è il suggerimento di Sharma secondo cui, sebbene il razzismo possa essersi dissipato, la discriminazione non ha:

"Ma siamo chiari, la discriminazione esiste ancora".

Sharma ha suggerito che il problema precedente con la lotta alla disoccupazione era che tutti i gruppi etnici erano stati trattati come uno.

I metodi non sono stati personalizzati per ogni gruppo, poiché ritiene che ogni singolo gruppo abbia la propria serie di problemi da affrontare.

Con gruppi come il pakistano britannico / bengalese che devono superare il problema della discriminazione all'interno della forza lavoro.

Sharma e il suo team hanno identificato 20 aree problematiche in cui la disoccupazione è ai massimi livelli nel Regno Unito con i più alti gruppi di minoranze etniche che vivono lì. Sharma ha elaborato:

"Stiamo prendendo di mira questi luoghi con il supporto di specialisti, sperimentando nuovi interventi".

Il piano è di mobilitare e sostenere queste comunità attraverso programmi di mentori personalizzati, così come progetti specifici per comunità per aiutare a costruire e far crescere le reti esistenti presenti.

donne disoccupate pakistane e bangladesi britanniche -in articolo

Un altro dei regimi previsti per gli aiuti Pakistani britannici e Bangladesh con problemi di disoccupazione, è quello di aiutare a mobilitare le donne di questi gruppi. Sharma ha fatto luce su questo:

"Le donne britanniche, pakistane e britanniche del Bangladesh hanno tassi di occupazione tra i più bassi nel Regno Unito".

È stato riconosciuto da Sharma e dal suo team che queste donne potrebbero dover affrontare restrizioni culturali che impongono loro un prerequisito per prendersi cura della famiglia e della vita domestica.

Tuttavia, ci sono piani per tentare di contrastare questo a livello di comunità e individualizzato.

I membri di questo programma si metteranno in contatto con donne britanniche, pakistane e bengalesi a Yardley, Birmingham.

Questa zona è stata scelta per i suoi bassi livelli di occupazione per le donne britanniche, pakistane e del Bangladesh. Si lavorerà con queste donne per creare fiducia e migliorare la loro conoscenza del mercato del lavoro e delle opportunità.

Si spera che questo li avvicini quindi all'ingresso nel mercato del lavoro e migliori i tassi di disoccupazione dei pakistani britannici e del Bangladesh nel Regno Unito.



Jasneet Kaur Bagri - Jas è laureato in politica sociale. Ama leggere, scrivere e viaggiare; raccogliendo quante più informazioni sul mondo e su come funziona. Il suo motto deriva dal suo filosofo preferito Auguste Comte: "Le idee governano il mondo o lo gettano nel caos".

Immagini per gentile concessione di Flickr




Cosa c'è di nuovo

ALTRO

"Quotato"

  • Sondaggi

    Dovrebbe esserci più diversità agli Oscar?

    Caricamento in corso ... Caricamento in corso ...
  • Condividere a...