Minorenni prostitute trafficate per lavorare nei bordelli di Mumbai

Un nuovo rapporto ha portato alla luce la realtà delle prostitute minorenni nei bordelli di Mumbai, dove il 15% degli stabilimenti del sesso della città contiene minorenni.

Minorenni prostitute trafficate per lavorare nei bordelli di Mumbai

Il rapporto ha scoperto che il 5.5% delle lavoratrici del sesso erano minorenni. Molti di loro hanno un'età compresa tra i 15 ei 17 anni. 

All'interno dei bordelli di Mumbai abita un numero allarmante di prostitute minorenni. Giovani che affrontano quotidianamente lotte dal tema della tratta.

Negli anni passati, le loro voci sono rimaste inascoltate. Ora, un nuovo rapporto svela le vere realtà della schiavitù sessuale.

La Commissione statale del Maharashtra per la protezione dei diritti dell'infanzia e la Missione internazionale per la giustizia (IJM) sono le organizzazioni dietro questo rapporto scioccante.

Dopo lunghe ricerche, intervistando varie lavoratrici del sesso e analizzando i punti caldi, hanno scoperto la verità sul commercio sessuale indiano.

Complessivamente, il 15% degli stabilimenti sessuali commerciali di Mumbai fornisce lavoratrici del sesso minorenni. Per una sola città, questo funge da statistica preoccupante; uno che mostra l'urgenza di affrontare la prostituzione minorile.

Questo è esattamente ciò che IJM si propone con gli ultimi risultati del rapporto. Portare la questione sotto i riflettori e sradicarla.

Come parte della vasta ricerca, le due organizzazioni hanno esplorato 15 hotspot all'interno di Mumbai, Thane, Virar e Navi Mumbai. Aree che contenevano una serie di stabilimenti sessuali. Complessivamente, hanno esaminato 1,162 bordelli, 218 bar per donne, 19 bar silenziosi e 10,082 prostitute.

Da questa analisi, il rapporto ha trovato due hotspot denominati Panvel e Borivali che contenevano il maggior numero di prostitute minorenni. Inoltre, Grant Road aveva il maggior numero di luoghi in cui si svolgeva il commercio del sesso, in particolare 445. Bhiwandi seguì con 389 bordelli, bar e logge.

Hanno anche analizzato Andheri, Turbhe, Dombivali, Thane, Mira-Bhayander, Bhandup, Chembur, Bhiwandi, Ulhasnagar, Nerul, Vashi e Kamathipura.

Minorenni prostitute trafficate per lavorare nei bordelli di Mumbai

In queste località, il rapporto ha scoperto che il 5.5% delle lavoratrici del sesso erano minorenni. Molti di loro hanno un'età compresa tra i 15 ei 17 anni.

Con questi punti caldi identificati ed esplorati, le organizzazioni volevano vedere da dove provenissero molte delle lavoratrici del sesso minorenni. Provenivano dalla città stessa? O sono stati portati da città e villaggi in tutta l'India?

Il 71% dei minori proveniva originariamente dalla comunità Bedia. Situati nelle aree di Bihar e Jharkhand, molti degli intervistati provenivano dalla tribù prima di essere trafficati nel commercio del sesso.

Il rapporto ha anche scoperto che alcune prostitute minorenni sono state convogliate a Mumbai da varie città indiane. Questi includono Delhi, Rajasthan e West Bengal.

Minorenni prostitute trafficate per lavorare nei bordelli di Mumbai

La dura realtà per le prostitute minorenni

Mentre il rapporto fa luce sul numero di minori intrappolati nel sesso traffico, mostrava anche le lotte quotidiane che affrontano. Nelle interviste con 15 minori, 13 di loro hanno spiegato come avrebbero subito violenza. Che sia battuto con una scopa, un bastone, una scarpa oa mani nude.

Dovrebbero subire iniezioni ormonali. Il rapporto descriveva come sarebbero stati somministrati "farmaci e iniezioni per renderli più conformi, per misure di controllo delle nascite o per renderli più grassi".

In una giornata tipo, 100,000 prostitute serviranno una media di sei clienti. Ciò porta a un ricavo stimato di 400 milioni di dollari (circa 312.7 milioni di sterline) all'anno per il commercio del sesso di Mumbai.

Il rapporto ha intervistato 214 lavoratori in attività sessuali private; 25 di cui minorenni. Spesso venivano inviati a lodge privati, guadagnando circa Rs 500 - 1,500 (circa £ 6.10 - £ 18.31) per cliente. Questi andrebbero direttamente ai loro agenti, mentre i minori stessi riceveranno solo mance minime.

Regolare fisico e abusi sessuali, guadagni pietosi e intrappolati in un circolo vizioso. Questa è la realtà orribile per molte prostitute minorenni. Non solo a Mumbai stessa, ma in tutto il paese.

Sotto il radar della polizia

Tuttavia, i minori costretti al traffico sessuale non sono una novità. Nel corso degli anni, molti hanno chiesto al governo indiano di intraprendere più azioni sulla questione. Ad esempio, un'organizzazione denominata Bachpan Bachao Andolan ha lanciato una campagna chiamata #dontlookaway.

Con un video che ritrae una giovane ragazza che sembra lavorare come prostituta, hanno rivelato come questi bambini possano passare sotto il radar. La bambina attraversa una strada trafficata, dove molti possono vederla entrare nell'auto di un uomo sconosciuto, ma non ci pensano.

Sebbene sia difficile da guardare, l'organizzazione ha evidenziato con quanta facilità questo problema possa passare inosservato.

video
riempimento a tutto tondo

Nell'ultimo rapporto, Sanjay Macwan, direttore regionale dell'IJM, ha accennato a questo, spiegando come coloro che costringono i minori al commercio del sesso si nascondono dall'azione della polizia. Egli ha detto:

“Una grande rivelazione in nove mesi di questo studio è la fiorente rete privata per il commercio del sesso, il suo alto profitto e la sua natura criminale. Usano i social media, WhatsApp e siti web per connettere gli agenti con i clienti, cosa difficile da decifrare per la polizia ".

Inoltre, lo studio ha rilevato che gli agenti di solito impiegano le loro prostitute minorenni il martedì e il mercoledì. Anticipando quando la polizia sarebbe arrivata nei turni di routine, questi individui avrebbero poi nascosto i minori, lontano dalle pattuglie.

Macwan ha aggiunto: "La storia delle azioni di polizia in [la] città ha ridotto la criminalità all'interno [della] città, ma nella periferia della città, logge e bar silenziosi sono più alti e in aumento".

Come costringono i minori a fare affari sessuali?

Una domanda che potrebbe trovarsi su molte labbra. Con molte campagne che tentano attivamente di contrastare le lavoratrici del sesso minorenni; in che modo gli agenti possono costringere i minori al commercio sessuale?

Minorenni prostitute trafficate per lavorare nei bordelli di Mumbai

Sebbene il rapporto non abbia esaminato questo in modo esplicito, ha analizzato le ragioni dietro tutte le lavoratrici del sesso. Dopo aver intervistato il suo campione di lavoratrici, sono emerse tre ragioni chiave:

  • Povertà
  • Morte di un genitore o di entrambi
  • Ingannato o costretto al commercio del sesso

Nel complesso, la maggior parte delle lavoratrici del sesso ha incolpato la povertà, in particolare il 36.5%, con opportunità limitate o inesistenti. Ciò significa che senza altre opzioni a cui rivolgersi e con il bisogno di reddito, queste donne sentono di dover entrare nel commercio del sesso.

Inoltre, il 30.8% ha citato la morte di un genitore o anche di entrambi per il motivo per cui lo è diventato prostitute. Infine, il 13.5% ha affermato di essere stato costretto o ingannato nel commercio del sesso, senza una propria scelta consenziente.

In questi risultati, questo potrebbe riflettere sul motivo per cui i minori diventano lavoratrici del sesso minorenni. Avendo maggiori difficoltà in situazioni di povertà e lutto, oltre a un maggiore senso di ingenuità, forse si trovano ad affrontare qualche somiglianza?

Minorenni prostitute trafficate per lavorare nei bordelli di Mumbai

Che cosa bisogna fare?

Da questi risultati, il rapporto riassume una serie di raccomandazioni per il governo del Maharashtra. Come lo Stato può affrontare la questione dei minori a Mumbai bordelli. Ma forse, anche l'intero governo indiano dovrebbe prestare attenzione ai suggerimenti.

In primo luogo, il rapporto consigliava di fornire alla polizia una formazione investigativa avanzata. In particolare sull'infiltrazione di reti private all'interno del commercio del sesso. Inoltre, la polizia deve diventare più consapevole del potere che Internet e la tecnologia danno agli agenti nel trovare potenziali lavoratori.

Infine, il rapporto sottolineava la necessità di una collaborazione interstatale. Con il principio chiave di contrastare l'uso dei minori da parte del commercio del sesso. Vijaya Rahatkar, presidente della Commissione statale per le donne del Maharashtra, ha spiegato:

“Stiamo generando consapevolezza sul traffico sessuale. Nella maggior parte dei casi, le donne vulnerabili sono attratte dalla promessa di un buon lavoro. Il loro salvataggio e riabilitazione è un aspetto importante e su questo stiamo anche addestrando la polizia ".

Minorenni prostitute trafficate per lavorare nei bordelli di Mumbai

Anche se sembra che i problemi delle lavoratrici del sesso minorenni siano molto più grandi di quanto si pensasse in precedenza, forse questo rapporto può aiutare a fare la differenza. Uno in cui la polizia può rafforzare le proprie capacità nell'arresto di agenti che hanno portato minori nel commercio del sesso. Dove si può creare consapevolezza sulla questione.

Tuttavia, questo non riguarda solo il governo del Maharashtra. Luoghi come Delhi e Rajasthan devono anche capire in primo luogo come gli agenti si collegano con i bambini piccoli.

Inoltre, dovrebbero essere create iniziative per aiutare a coinvolgere il pubblico. Il governo indiano ha bisogno di impartire una maggiore conoscenza a giovani e genitori sulla realtà del traffico sessuale e su ciò che accade.

Non importa quanto spesso il problema possa essere nascosto sotto il tappeto, il traffico sessuale continua a verificarsi. Continuerà a meno che non venga intrapresa un'azione.



Sarah è una laureata in inglese e scrittura creativa che ama i videogiochi, i libri e si prende cura del suo birichino gatto Prince. Il suo motto segue "Hear Me Roar" di House Lannister.




  • Cosa c'è di nuovo

    ALTRO

    "Quotato"

  • Sondaggi

    Di che colore è #TheDress che ha fatto il giro di Internet?

    Guarda i risultati

    Caricamento in corso ... Caricamento in corso ...
  • Condividere a...