Le università non vedono il nome del richiedente

A causa delle nuove legislazioni governative, le università britanniche non saranno in grado di vedere i nomi degli studenti sulle domande, con l'obiettivo di risolvere i "pregiudizi inconsci" di razza ed etnia.

Le università non vedono il nome del richiedente

"Fare domanda per l'università è già abbastanza scoraggiante, almeno ora avremo le stesse opportunità".

Nel tentativo di fermare il razzismo inconscio, le università del Regno Unito devono essere bloccate dalla visualizzazione dei nomi degli studenti sulle domande UCAS (Università e Colleges Admissions Service).

Questa nuova legge per le domande degli studenti per diventare "non vedenti" sarà introdotta per il 2017 da David Cameron.

Le università non sono le uniche istituzioni che cambiano il loro processo di candidatura: anche varie domande di lavoro nel settore pubblico saranno soggette alla stessa legge.

Carriere come il NHS, il Consiglio e la BBC non saranno più in grado di vedere i nomi di un candidato mentre si candida per le loro posizioni.

David Cameron riferisce: “Stiamo mantenendo l'impegno e estendendo le opportunità a tutti. Se hai i voti, le capacità e la determinazione, questo governo farà in modo che tu possa avere successo ".

Le università non vedono il nome del richiedente

 

Questo cambiamento avrà un impatto su milioni di persone, in particolare sulle minoranze etniche, e le percentuali di successo per gli studenti cambieranno senza dubbio.

DESIblitz chiede agli studenti informazioni su questo cambiamento e se sono d'accordo. Katrina, studentessa dell'Università di Birmingham, afferma:

“Sì, sono d'accordo: è meno probabile che non riusciamo a trovare un posto per pregiudizi. Fare domanda per l'università è già abbastanza scoraggiante, almeno ora avremo le stesse opportunità ".

Jessmindra, addetta al dettaglio, afferma: "Ha senso, perché se ci sono due candidati con le stesse qualifiche chiamati John e Rarj, è più probabile che i datori di lavoro inglesi scelgano John perché è britannico".

Il cambiamento tenta di fermare la discriminazione razziale come questa.

David Cameron ha dichiarato al Guardian: “Alcune ricerche hanno dimostrato che le migliori università fanno offerte al 55% dei candidati bianchi, ma solo al 23% di quelli neri.

"Le ragioni sono complesse, ma il pregiudizio inconscio è chiaramente un rischio."

Accanto a questo cambiamento nelle università, l'impatto che questo movimento avrà sui posti di lavoro interesserà anche milioni di persone.

Mentre commentava questa discriminazione, Cameron ha evidenziato il caso della donna di colore Jorden Berkley, che ha scambiato il suo nome con Elizabeth quando ha presentato le domande di lavoro.

Ciò sottolinea l'importanza di questo cambiamento per consentire pari opportunità per i candidati ovunque.

Jorden non è solo con questo; Umar, Birmingham, ha detto:

“Ho già fatto domanda per diversi lavori con un nome falso in passato. Ma questo movimento cambierà tutto: darà a tutti la possibilità di andare all'università o fare domanda per un lavoro senza giudizio in base alla loro etnia ".

Le università non vedono il nome del richiedente

 

Con il passaggio al governo britannico, si spera che la discriminazione razziale riguardo alle domande possa essere risolta definitivamente.

Tuttavia, nonostante i nomi siano stati rimossi, ci sono ancora modi per identificare il background religioso o il sesso di una persona, anche attraverso i suoi hobby e interessi.

Ciò può incoraggiare le persone a essere meno specifiche e più vaghe durante le loro domande, il che potrebbe portare un candidato a sembrare evasivo.

Tuttavia, nel complesso, le possibilità di riduzione della discriminazione sono elevate a causa di questa nuova applicazione da parte del governo.



Katie è una laureata inglese specializzata in giornalismo e scrittura creativa. I suoi interessi includono ballare, esibirsi e nuotare e si sforza di mantenere uno stile di vita attivo e sano! Il suo motto è: "Quello che fai oggi può migliorare tutti i tuoi domani!"

Immagine in alto per gentile concessione di The Guardian





  • Cosa c'è di nuovo

    ALTRO

    "Quotato"

  • Sondaggi

    Chi nella tua famiglia guarda la maggior parte dei film di Bollywood?

    Guarda i risultati

    Caricamento in corso ... Caricamento in corso ...
  • Condividere a...