Imprenditore britannico imprigionato per 'Empire' di riciclaggio di denaro di 8.5 milioni di sterline

Un uomo d'affari con sede a Leicester è stato incarcerato per aver gestito un'operazione di riciclaggio di denaro da 8.5 milioni di sterline, che è stata descritta come un "impero".

Imprenditore britannico imprigionato per 'Empire' di riciclaggio di denaro di 8.5 milioni di sterline

"È andato avanti per un lungo periodo di tempo, cinque anni"

L'uomo d'affari Chauhan Yogendrasinh, 57 anni, di Leicester, è stato incarcerato per otto anni dopo aver gestito un "impero" di riciclaggio di denaro da 8.5 milioni di sterline.

La Leicester Crown Court ha sentito il padre sposato di due figli gestire la truffa sotto la facciata di un'attività apparentemente legittima, Rushi Investments Ltd, da una proprietà a schiera in Canon Street, Belgrave.

Il "sofisticato operazione”Aveva così tanti soldi criminali che si riversavano nei furgoni dell'ufficio postale tre volte a settimana per raccogliere 25,000 sterline in contanti.

Yogendrasinh ha nascosto i suoi crimini utilizzando autentici uffici di trasferimento di denaro per spostare il denaro, sulla base di ricevute false di clienti inesistenti e utilizzando fatture false.

Durante il processo di sette settimane, si è sentito che milioni di libbre di "denaro sporco" sono stati trasferiti in paesi come l'India e Hong Kong.

Yogendrasinh è stato riconosciuto colpevole di cospirazione per convertire la proprietà criminale tra gennaio 2011 e marzo 2016.

Il procuratore Michelle Heeley QC ha spiegato:

“Yogendrasinh ha svolto un ruolo di primo piano. C'era coinvolgimento con gli altri attraverso la pressione o l'influenza.

"È andato avanti per un lungo periodo di tempo, cinque anni, da quando ha avviato la propria attività a Leicester."

Inizialmente era stato affermato che 11 milioni di sterline erano stati riciclati, ma considerando che si stima che il 20% dell'attività fosse legittimo, il reato riguardava circa 8.5 milioni di sterline.

Il giudice Robert Brown ha detto a Yogendrasinh: “Sei nato in Gujarat, in India, e hai ricevuto un'istruzione universitaria; hai una laurea in scienze.

"Parli cinque lingue e sono soddisfatto che tu sia un uomo intelligente."

Yogendrasinh è arrivato nel Regno Unito nel 2001 e nel 2010 ha ottenuto l'asilo politico.

Mentre lavorava per un'azienda a Wembley, Londra, Yogendrasinh è stato introdotto al riciclaggio di denaro da conoscenti criminali.

I delinquenti sono stati incarcerati a seguito di due processi separati relativi a importi di £ 8 milioni e £ 80 milioni.

Il giudice Brown ha dichiarato: “Hai imparato come gestire un'operazione di riciclaggio di denaro da questi uomini e hai avviato la tua attività a Leicester, Rushi Investments nel 2011.

“Apparentemente era un servizio di trasferimento di denaro ma, in realtà, si trattava di un'operazione di riciclaggio di denaro, anche se c'erano alcune transazioni legittime.

"Lo scopo della tua attività era trasferire denaro per i criminali che ti hanno dato i loro soldi rubati."

“Le somme di denaro che passavano attraverso la tua attività erano davvero molto elevate.

“Non avevano una fonte legittima e non avevi una spiegazione credibile, lasciando alla giuria l'irresistibile deduzione che si trattava di denaro criminale.

“Le prove erano chiare e convincenti, a mio giudizio.

"Stavi rendendo più facile per i criminali farla franca con i loro crimini e rendendo più difficile per le autorità rintracciare il denaro rubato dai criminali."

I dipendenti di Yogendrasinh, inclusa sua moglie, avevano inizialmente affrontato l'accusa di riciclaggio di denaro. Tuttavia, da allora sono stati tutti assolti.

Il giudice Brown ha aggiunto: “Eri in un ruolo di primo piano nella commissione di questa cospirazione, avendo istituito e controllato Rushi Investments Ltd - tutti gli altri hanno fatto la tua offerta.

“Penso anche che ci fosse un certo grado di raffinatezza nel tuo offendere; hai fatto di tutto per assicurarti che il denaro ricevuto lasciasse la giurisdizione utilizzando altre agenzie di trasferimento di denaro legittime.

"Non eri sotto il controllo di nessuno quando gestivi Rushi Investments, erano affari tuoi, era il tuo impero."

Il giudice Brown ha spiegato che 27,054 ricevute di rimessa sono state sequestrate dalla polizia dagli uffici dell'uomo d'affari in Canon Street.

Gli ufficiali hanno esaminato 293 foglietti e hanno scoperto che l'88% di essi era falso.

Il giudice Brown ha ammesso che Yogendrasinh non aveva precedenti condanne ed era stato un uomo d'affari di successo in Gujarat e Kenya.

Ha continuato dicendo che l'uomo d'affari aveva "riferimenti impressionanti".

Per mitigare, Sailesh Mehta ha detto: “Non ha avuto vacanze sontuose, ne ha fatte due e una è stata fornita da una compagnia di assicurazioni.

"Ha avuto la stessa casa da quando è arrivato a Leicester e ha ancora un'ipoteca su di essa."

Si è sentito che due auto valevano un totale di £ 7,000 e una targa personalizzata costava circa £ 400. Il signor Mehta ha aggiunto:

"Non c'era uno stile di vita stravagante."

Alcune delle ricevute recuperate riguardavano transazioni legittime di gente del posto che inviava denaro alle loro famiglie con sede in India.

Il signor Mehta ha detto che il suo cliente è stato "intrappolato" nella gestione della truffa dopo aver incontrato altri coinvolti in un'operazione molto più ampia.

Durante il processo, Yogendrasinh ha negato qualsiasi accusa, dicendo alla giuria: "La mia compagnia era genuina".

Il 28 novembre 2019 è stato incarcerato per otto anni. Gli è stato inoltre vietato di detenere un incarico di amministratore di società per otto anni.

Leicester Mercury ha riferito che Chauhan Yogendrasinh dovrà affrontare un'udienza per reati nel 2020.



Dhiren è un redattore di notizie e contenuti che ama tutto ciò che riguarda il calcio. Ha anche una passione per i giochi e la visione di film. Il suo motto è "Vivi la vita un giorno alla volta".





  • Cosa c'è di nuovo

    ALTRO

    "Quotato"

  • Sondaggi

    Chi è il vero Re Khan?

    Guarda i risultati

    Caricamento in corso ... Caricamento in corso ...
  • Condividere a...