Tyrone Mings critica Priti Patel per la "pretesa" risposta al razzismo

L'inglese Tyrone Mings ha criticato Priti Patel dopo la sua risposta al razzismo. Il difensore l'ha accusata di fingere.

Tyrone Mings sbatte Priti Patel per la "pretesa" risposta al razzismo f

"Non puoi alimentare il fuoco"

Il ministro degli Interni Priti Patel è stato criticato dal calciatore inglese Tyrone Mings che l'ha accusata di fingere di essere disgustata dagli abusi razzisti.

L'Inghilterra è andata ai rigori dopo l'1-1 contro l'Italia.

Tuttavia, hanno perso dopo che Marcus Rashford, Jadon Sancho e Bukayo Saka hanno sbagliato i rigori.

I tre giovani giocatori hanno poi ricevuto vile abusi razzisti sui social media.

Del calibro del manager Gareth Southgate e del capitano Harry Kane hanno condannato gli abusi dando anche il loro sostegno al trio.

Il difensore dell'Inghilterra e dell'Aston Villa Tyrone Mings ha dichiarato:

"Svegliarsi oggi e vedere i miei fratelli subire abusi razziali per essere stati abbastanza coraggiosi da mettersi in condizione di aiutare questo Paese, è qualcosa che fa schifo, ma non mi sorprende".

Anche il primo ministro Boris Johnson ha criticato i post abusivi sui social media.

Il ministro degli Interni Priti Patel aveva twittato:

"Sono disgustato dal fatto che i giocatori inglesi che hanno dato così tanto per il nostro paese quest'estate siano stati oggetto di vili abusi razzisti sui social media.

"Non c'è posto nel nostro paese e io sostengo la polizia per ritenere i responsabili responsabili".

Alla Camera dei Comuni, ha condannato il "ripugnante abuso razzista" che Rashford, Sancho e Saka avevano ricevuto, dicendo:

“Gli abusi razzisti sono assolutamente inaccettabili e illegali, sia che avvengano di fronte a persone che online – e quegli individui che commettono reati razzisti dovrebbero giustamente affrontare la piena forza della legge.

"Le società di social media, in particolare, hanno una chiara responsabilità per i contenuti che ospitano sulle loro piattaforme e non possono più ignorare alcuni dei contenuti spaventosi, vili, razzisti, violenti e odiosi che appaiono sulle loro piattaforme".

Tuttavia, Mings non era felice della risposta di Patel, accusandola di "attizzare il fuoco".

Ha detto: "Non puoi alimentare il fuoco all'inizio del torneo etichettando il nostro messaggio antirazzista come 'Gesture Politics' e poi fingere di essere disgustato quando accade proprio quello contro cui stiamo facendo una campagna".

I suoi commenti arrivano dopo che Patel ha detto nel giugno 2021 che mettersi in ginocchio era una forma di "politica del gesto".

La squadra nazionale e altre squadre di calcio inglesi si sono inginocchiate come forma di protesta antirazzista.

Parlando con GB News, Patel aveva affermato di non sostenere "le persone che partecipano a quel tipo di politica dei gesti".

Sul fatto che avrebbe criticato i fan che hanno fischiato i giocatori dell'Inghilterra prendendo il ginocchio, ha detto:

"Questa è una scelta per loro, francamente."

Dal suo incarico, molti netizen si sono schierati con Tyrone Mings.

Una persona ha detto: “Ben detto. Inginocchiarsi non è un gesto, è un segno di rispetto, dell'importanza delle persone di colore nella nostra società e un riconoscimento del razzismo che spesso sperimentano”.

Un'altra persona ha scritto:

“Spero che questo incoraggi ogni pensatore inclusivo, in particolare gli opinionisti della Premier League, delle arti e dei social media, ad affrontare questo governo corrotto e razzista.

"Questa è una lotta per il futuro del nostro Paese e per il modo in cui siamo percepiti in tutto il mondo".

Molti hanno accusato Patel di ipocrisia, data la sua posizione su questioni precedenti.

Ad esempio, ha descritto il 2020 Black Lives Matter proteste come “terribili”.

Un netizen ha detto: “Hai sostenuto di fischiarli per aver preso il ginocchio, però.

“Alcuni potrebbero obiettare che il nostro governo sta inviando messaggi contrastanti.

“Approvi abitualmente il razzismo, la divisione e la xenofobia attraverso le tue azioni, ma poi ti comporti in modo 'disgustato' quando molti nella nostra società seguono il tuo esempio”.

Un altro ha commentato:

"Ipocrita. Ipocrita. Ipocrita. Non potevi nemmeno sostenerli prendendo il ginocchio”.

Un terzo ha detto: “Hai perdonato i razzisti che li fischiavano mentre usano un gesto simbolico per protestare contro il razzismo nel loro sport e nella società in generale. L'hai letteralmente incoraggiato".

Boris Johnson è stato anche etichettato come ipocrita dalla critica dopo aver esortato i fan dell'Inghilterra a non fischiare i calciatori in ginocchio.

Il suo messaggio è arrivato dopo che in precedenza non era riuscito a criticare i fan che deridevano la protesta contro il razzismo.

L'ex calciatore inglese Gary Neville ha dichiarato:

“Il primo ministro ha detto che era giusto che la popolazione di questo paese fischiasse quei giocatori che stavano cercando di promuovere l'uguaglianza e difendersi dal razzismo.

“Inizia dall'alto.

“Non ero minimamente sorpreso di essermi svegliato con quei titoli; Me l'aspettavo nel minuto che mancavano i tre giocatori".

Nel frattempo, Marcus Rashford ha rilasciato una commovente dichiarazione su Twitter.

Ha detto: “Sono diventato uno sport in cui mi aspettavo di leggere cose scritte su di me.

“Che sia il colore della mia pelle, dove sono cresciuto, o, più recentemente, come decido di trascorrere il mio tempo fuori dal campo.

"Posso criticare la mia prestazione tutto il giorno, la mia penalità non era abbastanza buona, avrebbe dovuto entrare ma non mi scuserò mai per chi sono e da dove vengo".

Ha aggiunto: “Sono Marcus Rashford, 23 anni, uomo di colore di Withington e Wythenshawe, South Manchester. Se non ho altro, ho quello".

Dhiren è una laureata in giornalismo con la passione per i giochi, la visione di film e lo sport. Gli piace anche cucinare di tanto in tanto. Il suo motto è "Vivi la vita un giorno alla volta".