Omaggi pagati al co-fondatore del supermercato Azad di Birmingham

Sono stati pagati tributi in seguito alla morte di Nazir Hussain, co-fondatore della catena di supermercati Azad a Birmingham.

Omaggi pagati al co-fondatore del supermercato Azad di Birmingham f

"abbiamo gestito quattro Supermercati Azad in diverse parti della città"

Migliaia di residenti di Birmingham hanno reso omaggio alla morte di Nazir Hussain, co-fondatore della catena di supermercati Azad della città.

Il signor Hussain e i suoi due fratelli aprirono inizialmente un piccolo negozio a Stoney Lane quando si trasferì a Birmingham negli anni '1970.

Ha continuato ad aprire quattro filiali del supermercato Azad, tra cui Stratford Road e Ladypool Road.

Il 64enne è morto per un sospetto infarto il 13 gennaio 2024. Il signor Hussain era conosciuto come un uomo umile e laborioso.

Padre di sette figli, aveva otto nipoti e molti dei suoi clienti postavano messaggi di cordoglio online.

Suo figlio, Rashad Hussain, ha dichiarato: “Mio padre, Nazir Hussain, noto anche come Arshad, era una persona molto conosciuta a Birmingham e dintorni poiché con la nostra famiglia gestivamo quattro supermercati Azad in diverse parti della città.

“Arrivò a Birmingham negli anni '1970 e aprì un piccolo negozio in Stoney Lane con i suoi fratelli.

“Siamo sopraffatti dalle migliaia di messaggi provenienti da persone in città e oltre, insieme alle centinaia di persone che sono venute a rendere omaggio allo Sparkbrook Islamic Center.

“Mio padre ha avuto sette figli e otto nipoti. Era un individuo religioso e pio che lavorò instancabilmente fino al suo ultimo giorno.

"Annunceremo presto i dettagli del janaza (funerale)".

Oltre a gestire il supermercato Azad, Hussain ha svolto numerose attività di beneficenza, sia nel Regno Unito che all'estero.

Il consigliere Majid Mahmood (Bromford, Hodge Hill) è un caro amico di famiglia.

Ha detto di essere “scioccato e rattristato” nel sentire della morte del signor Hussain. Ha definito il signor Hussain una “persona molto umile, laboriosa e genuina”.

Il consigliere Mahmood ha aggiunto:

"Era benvoluto in tutti gli ambienti e faceva tutto il possibile per la gente e per la beneficenza sia qui che all'estero".

"Sono stato onorato che sia venuto a trovarmi qualche mese a casa, ed è stato una compagnia deliziosa parlando delle prime lotte della diaspora del Kashmir in città."

Sui social media, clienti e gente del posto hanno reso omaggio al signor Hussain.

Uno ha detto: “Perdita sentita da molti. Pensieri e preghiere sono con la famiglia in lutto”.

Un altro ha scritto: “Triste notizia, un uomo così gentile, così umile e con i piedi per terra”.

In un post si leggeva: “L'ho incontrato la prima volta nel 1986/87. Era un uomo così gentile e buono. Allah gli concede un posto elevato in Jannah Ameen.



Il caporedattore Dhiren è il nostro redattore di notizie e contenuti che ama tutto ciò che riguarda il calcio. Ha anche una passione per i giochi e la visione di film. Il suo motto è "Vivi la vita un giorno alla volta".



Cosa c'è di nuovo

ALTRO

"Quotato"

  • Sondaggi

    Pensi che l'abuso di droghe o sostanze stupefacenti tra gli asiatici britannici stia crescendo?

    Caricamento in corso ... Caricamento in corso ...
  • Condividere a...