La vita e la carriera di Mohammad Rafi

Mohammad Rafi è uno dei cantanti più iconici del cinema indiano. Approfondiamo la sua illustre vita e carriera.

La vita e la carriera di Mohammad Rafi - F

"Rafi Sahab sarà lì per sempre e per sempre."

Mohammad Rafi rimane uno dei cantanti di Bollywood più famosi e iconici.

Continua a brillare come faro della musica indiana e le sue canzoni sono immensamente amate in tutto il mondo.

Gli artisti delle nuove generazioni traggono ispirazione da Rafi Sahab, la cui abilità vocale non ha eguali in termini di dinamismo e versatilità.

Anche se si sa molto della sua discografia, ti invitiamo in un viaggio emozionante per scoprire di più sulla sua straordinaria vita.

Quindi, siediti e lascia che DESIblitz ti dia una visione dettagliata della vita e della carriera di Mohammad Rafi.

Prime incursioni nella musica e primo matrimonio

La vita e la carriera di Mohammad Rafi: prime incursioni nella musica e primo matrimonioIl 24 dicembre 1924 Mohammad Rafi nacque a Kotla Sultan Singh, nel Punjab nell'India britannica.

I suoi genitori erano Allah Rakhi e Haji Ali Mohammad.

Da bambino, Rafi Sahab era soprannominato "Pheeko". Il suo interesse per il canto iniziò quando iniziò a imitare un fachiro nel suo villaggio natale.

Nel 1935 Rafi Sahab si trasferì a Lahore. All'età di 13 anni si esibì pubblicamente per la prima volta.

Tuttavia, questa non era una performance qualsiasi. A cantare al fianco di Rafi Sahab c'era nientemeno che il grande cantante e attore Kundan Lal Saigal, che influenzò notevolmente Rafi Sahab.

All'età di 14 anni, Rafi Sahab sposò sua cugina Basheera Bibi. Nel 1942 ebbero un figlio di nome Saeed Rafi.

Il matrimonio finì lo stesso anno quando Basheera rifiutò di accompagnare Rafi Sahab a Mumbai (allora Bombay).

A Mumbai, la leggendaria star Suraiya ha notato Rafi Sahab cantare. Incantata dalla sua voce melodiosa, lo lodò.

Nel 1944, Rafi Sahab fece il suo debutto come cantante cinematografico con il film Punjabi Gul Baloch. Insieme a Zeenat Begum, ha cantato l'incantevole duetto 'Soniye Nee Heeriye Nee'.

La prima canzone hindi di Mohammad Rafi è stata pubblicata nel film Gaon Ki Gori (1945). Si intitolava 'Aji Dil Ho Kaabu Mein'.

Questa canzone ha presentato al pubblico una voce affascinante che avrebbe affascinato gli spettatori per i decenni a venire.

Trovare la sua voce e il suo amore

La vita e la carriera di Mohammad Rafi: trovare la sua voce e il suo amoreLe 1940s

Nel 1945 Rafi Sahab si sposò per la seconda volta con Biliquis Bano. La coppia ha continuato ad avere sei figli. Anche Biliquis accettò gentilmente Saeed come suo figlio.

In un colloquio, Rafi Sahab parla scherzosamente della sua unione con Biliquis Ji.

Afferma: "La verità è che penso che mia moglie si sia innamorata di me!"

Il compositore Feroz Nizami ha presentato Rafi Sahab come la voce sullo schermo di Dilip Kumar nel film Jugnu (1947).

Questo ha dato il via ad un evergreen di grande successo binomio attore-cantante che brilla in 77 canzoni.

In Jugnu, Rafi Sahab ha avuto in particolare un ruolo cameo. Questa è la sua unica apparizione davanti alla telecamera.

Gli anni '1940 furono anche il periodo che vide Rafi Sahab meditare con il direttore musicale Naushad Ali. Hanno lavorato insieme su 149 canzoni.

Quando Naushad compose musica per Andaz (1949) - che ha recitato Dilip Kumar e Raj Kapoor - ha fatto cantare Rafi Sahab per Raj Sahab, mentre Mukesh era la voce di Dilip Sahab.

Tutte le canzoni di Andaz sono chartbusters, a significare l'effetto della voce di Rafi Sahab.

Naushad Sahab commenta l'associazione che condivideva con Rafi Sahab:

“Ho visto molti grandi cantanti sbagliare le note, ma non ho mai visto Rafi commettere un errore del genere.

“Rafi e io eravamo una cosa sola. Da quando è morto, di me è rimasto solo il 50%”.

Le 1950s

La voce di Mohammad Rafi brillava davvero negli anni '1950, quando il cantante allargò il suo raggio d'azione con canzoni allegre, ghazale qawwali.

Ha anche formato collaborazioni eterne con compositori musicali tra cui Roshan, SD Burman, Shankar-Jaikishan, OP Nayyar e Chitragupta.

Rafi Sahab iniziò associazioni indimenticabili con tutte le star maschili dell'epoca. Alcuni di questi attori erano Dev Anand, Rajendra Kumar, Sunil Dutt e Johnny Walker.

Tuttavia, la combinazione di maggior successo di Rafi Sahab è probabilmente con Shammi Kapoor.

Rafi Sahab ha cantato per lui l'incredibile numero di 190 canzoni, rendendo Shammi l'attore per il quale ha interpretato il maggior numero di brani.

Shammi ricorda sull'associazione che ha avuto con Rafi Sahab:

“La mia associazione con Rafi Sahab, credetemi, non penso che nessuno avrebbe potuto fare per me quello che Rafi Sahab ha fatto per me.

“Il tipo di intesa che abbiamo avuto è stata davvero sconcertante.

"Certo, ero lì per quasi tutte le mie registrazioni e lui sapeva esattamente cosa fare come gli avevo detto."

Conosciuto per la sua capacità originale di modulare la sua voce secondo i personaggi degli attori sullo schermo, le parole di Shammi risuonano vere in molti dei suoi brani, in cui Rafi Sahab adatta la sua voce per adattarsi all'energia chiassosa di Shammi.

Dev Anand fa eco a questo sentimento. Riflettendo sulla loro collaborazione durata 100 canzoni, l'attore sempreverde dice:

“Rafi Sahab era l'incarnazione della melodia. Devo a lui il successo di tanti dei miei film”.

Le 1960s

L'adulazione di Mohammad Rafi continuò a crescere nel corso degli anni '1960.

Era l'epitome del romanticismo, cantava per molti attori e lavorava con diversi rinomati compositori.

Questo è stato anche il decennio in cui sono iniziati i premi a bizzeffe per Rafi Sahab.

Nel 1961, vinse il premio Filmfare come "Miglior cantante maschile" per la sua interpretazione di "Chaudhvin Ka Chand'.

Ha vinto questo premio altre cinque volte.

Nella biografia autorizzata di Rafi Sahab Mohammad Rafi: la voce d'oro del grande schermo (2015), Sujata Dev commenta il fascino di Rafi Sahab in questo decennio:

“L’influenza della musica occidentale fu un’altra tendenza evidente nelle composizioni sia dei nuovi arrivati ​​che dei direttori musicali affermati negli anni ’1960.

“Il fascino di [Rafi Sahab] non si limitava ai numeri allegri.

“Rafi Sahab potrebbe facilmente destreggiarsi tra il classico 'Madhuban Mein Radhika' e uno swingante 'Aaja Aaja'."

A partire dalla metà degli anni '1960, Rafi Sahab iniziò anche a esibirsi in concerti dal vivo.

Era noto per essere una persona timida e pacata per natura. Tuttavia, quando in scena, si è trasformato in questa gioviale sfera di energia.

Il pubblico di tutto il mondo lo ha adorato. Su insistenza degli spettatori, i concerti di Rafi Sahab a volte duravano sei o sette ore.

L'onda Kishore Kumar

La vita e la carriera di Mohammad Rafi - L'onda Kishore KumarNello stesso periodo in cui Rafi Sahab iniziò la sua carriera di cantante negli anni '1940, Kishore Kumar stava facendo progressi come attore.

Kishore Da ha confessato che era più interessato al canto e negli anni '1950 ha cantato moltissimi grandi brani.

Tuttavia, ha cantato solo canzoni raffigurate su se stesso e Dev Anand sullo schermo.

Nel 1969, Kishore Da ottenne una nuova prospettiva di fama musicale Aradhana, in cui ha cantato diversi numeri senza tempo per Rajesh Khanna.

Aradhana ha reso Rajesh una superstar, ma anche l'aereo di Kishore Da stava volando. La salvezza che ha ricevuto dal film lo ha reso la voce preferita dagli attori maschi.

Di conseguenza, Kishore Da iniziò a godersi i suoi anni migliori negli anni '1970.

Nel frattempo, Rafi Sahab ha sviluppato in questi anni un'infezione alla gola, consentendo all'onda energetica Kishore Kumar di diffondersi ulteriormente.

L'ascesa di Kishore Da, insieme alla diminuzione della produzione di Rafi Sahab, ha aperto la strada ai media per riferire che il tempo di Rafi Sahab era finito.

Tuttavia, Kishore Da e Rafi Sahab hanno sempre sostenuto di essere buoni amici e di avere solo immenso rispetto e ammirazione l'uno per l'altro.

Il figlio di Kishore Da, il cantante Amit Kumar, parla con affetto dell'adorazione condivisa da entrambe le leggende:

“È meglio descriverlo come rispetto reciproco, forse il migliore che l’industria abbia mai visto tra i contemporanei.

“L’adorazione era evidente in molti casi, come quando [Kishore Da] diceva che Rafi Sahab era come suo fratello maggiore”.

Questa fratellanza non è mai stata così visibile nei concerti di Kishore Da quando prima di eseguire le sue canzoni era solito farlo annunciare:

“Mohammad Rafi Sahab era un mio caro amico. Era come un fratello.

“Prima di presentare le mie canzoni, desidero presentare una sua canzone. Spero che piacerà a tutti voi”.

Gli anni '1970 e la tragica scomparsa

La vita e la carriera di Mohammad Rafi - Gli anni '1970 e la tragica scomparsaSebbene il Kishore Kumar dominava la scena musicale di Bollywood negli anni '1970, Rafi Sahab ha dimostrato che tutti i suoi oppositori si sbagliavano a partire dalla metà del decennio.

Una mossa sorprendente è stata presa quando Rafi Sahab è stato scelto come voce per l'attore molto più giovane Rishi Kapoor in Laila Majnu (1976).

Il direttore musicale del film Madan Mohan ha insistito che avrebbe composto la colonna sonora solo se Rafi Sahab avesse cantato le canzoni.

Questo istinto si è rivelato un successo e diversi registi hanno iniziato a usare Rafi Sahab come voce per Rishi.

Rafi Sahab ha anche cantato il classico qawwalis per Rishi Amar Akbar Anthony (1977).

Nel film i compositori Laxmikant-Pyarelal hanno creato la storia con la canzone 'Humko Tums'.

Per questo brano romantico, i quattro principali cantanti dell’epoca – Mukesh, Lata Mangeshkar, Mohammad Rafi e Kishore Kumar – hanno reso le loro voci insieme per la prima e unica volta.

Nel luglio del 1980 il mondo subì un duro colpo. Il 31 luglio Rafi Sahab ha avuto un grave infarto.

È stato portato d'urgenza in ospedale con Biliquis Ji e il figlio più giovane Shahid Rafi al suo fianco.

Rafi Sahab aveva bisogno di un pacemaker, che nel 1980 non era facilmente reperibile.

Quando Mohammad Rafi morì, in India fu dichiarato un periodo di lutto di due giorni.

Shammi Kapoor ricorda la sua reazione alla notizia della morte di Rafi Sahab:

“Un ragazzo mi ha detto: 'Rafi Sahab è morto. La tua voce se n'è andata'.

“Non dimenticherò mai quell’espressione.

“Ma Rafi Sahab sarà lì per sempre e per sempre.”

Controversie

royalties

Nello sfarzo e nel glamour del mondo cinematografico, anche le figure più venerate non sono esenti da controversie.

Nel 1961, Rafi Sahab sviluppò discordia con Lata Mangeshkar, che era la cantante femminile in carica dell'epoca.

Lata Ji ha chiesto che anche i cantanti ricevessero una quota dei diritti d'autore ricavati dalle canzoni. Ha sostenuto che una canzone vende grazie al nome del cantante.

Riconoscendo la posizione di Rafi Sahab come cantante maschio dominante, Lata Ji voleva che lui la sostenesse.

Tuttavia, Rafi Sahab aveva un punto di vista opposto. Credeva che il reclamo di un cantante su una canzone finisse quando riceveva il compenso concordato.

Lata Ji si è offesa per la mancanza di sostegno di Rafi Sahab.

La loro equazione è stata ulteriormente forzata durante una registrazione per Maya (1961). Lata Ji e Rafi Sahab hanno discusso su uno dei versi.

Rafi Sahab era dispiaciuto quando il direttore musicale Salil Chowdhury ha difeso Lata Ji.

Successivamente, Rafi Sahab ha dichiarato che non avrebbe più cantato con Lata Ji.

Per i successivi sei anni, molti dei duetti di Rafi Sahab furono registrati con Suman Kalyanpur, le cui collaborazioni con Rafi Sahab l'hanno affermata come una cantante famosa.

Nel frattempo, il compositore musicale Jaikishan ha portato a una riconciliazione tra Rafi Sahab e Lata Ji.

Nel 2012, Lata Ji ha affermato di aver ricevuto una lettera di scuse da Rafi Sahab in seguito a questo incidente.

Tuttavia, l'affermazione ha fatto arrabbiare Shahid, che disse: “Se mio padre ha consegnato questa lettera di scuse, lasciamo che sia lei a dimostrarlo.

“Perché se ne è andata allo scoperto dopo 50 anni? Perché non c'è nessuno da difendere.

“Mio padre non c’è più e Jaikishan Sahab non c’è più.

"È anche una brava cantante, ma se parli di un essere umano, non lo so."

Il primo duetto di Lata Ji e Rafi Sahab dopo la loro riconciliazione è stato una composizione di SD Burman – 'Dil Pukare' a partire dal Jewel Thief (1967).

Guinness World Records

Rafi Sahab e Lata Mangeshkar si ritrovarono coinvolti in un'altra controversia quando si arrivò al Guinness dei primati negli anni '1970.

Secondo Rafi Sahab, nella sua carriera ha cantato oltre 26,000 canzoni in diverse lingue.

Tuttavia, Guinness ha nominato Lata come la cantante che ha cantato più canzoni.

In una lettera datata 20 novembre 1979, Rafi Sahab scrisse:

"Sono deluso dal fatto che la mia richiesta di rivalutazione rispetto al record mondiale dichiarato dalla signora Mangeshkar sia rimasta inascoltata."

Va notato che, nonostante le sue scaramucce con lui, Lata Ji ha sempre mantenuto la sua ammirazione per Rafi Sahab.

Il 24 luglio 2010, Lata Ji ha dichiarato: “Rafi Bhaiyya non è stato solo il più grande cantante indiano, ma anche una persona meravigliosa.

"Devo ancora incontrare un altro artista così modesto, dignitoso e senza pretese."

Ae Dil Hai Mushkil (2016)

Milioni di fan di Bollywood adorano l'avvincente saga di amore non corrisposto di Karan Johar - Ae Dil Hai Mushkil.

Tuttavia, molti spettatori hanno anche creato una reazione negativa contro di esso.

Ciò era dovuto a una scena in cui Ayan Sanger (Ranbir Kapoor) dice ad Alizeh Khan (Anushka Sharma):

“Canto molto bene. Molte persone mi hanno addirittura detto che canto come Mohammad Rafi”.

Divertita, Alizeh risponde: “Mohammad Rafi? Piangeva più che cantare, vero?"

Questo dialogo non è andato bene. Il cantante Sonu Nigam, un fan sfegatato di Rafi Sahab, sbattuto la pellicola.

Ha spiegato: “Rispondi solo alle battute che riesci a sentire sui tuoi genitori”.

“Se senti una battuta del genere sui tuoi genitori e ti va bene, allora ci sbagliamo.

"Ma se il tuo sangue ribolle, allora abbiamo ragione."

Nel frattempo, Shahid ha risposto allo scrittore di dialoghi Niranjan Iyengar:

“Mio padre è un cantante versatile, ha cantato canzoni d'amore, canzoni tristi ecc.

“Niranjan ha scritto il dialogo e sembra che non sappia nulla di mio padre.

“Quale immagine [di Rafi Sahab] sta cercando di mostrare ai giovani?”

Sforzi umanitari

La vita e la carriera di Mohammad Rafi - Impegni umanitariAmitabh Bachchan

Rafi Sahab è un cantante straordinario, ma pochi conoscono i suoi atti umanitari e la sua generosità.

La megastar di Bollywood Amitabh Bachchan dettagli un incidente che coinvolge Rafi Sahab:

“Avevamo organizzato uno spettacolo. È stato un concerto durato due giorni. Abbiamo invitato Rafi Sahab per il primo giorno e un altro cantante per il secondo.

“Per qualche motivo, il cantante del giorno successivo non si è presentato. Eravamo in ansia perché il nostro spettacolo era sul punto di essere cancellato.

“Rafi Sahab era sul suo volo e stava tornando indietro. Ricordo che corremmo tutti all'aeroporto e ci caricammo.

“Abbiamo scoperto che Rafi Sahab era già seduto sull’aereo e stava partendo.

“Abbiamo chiesto a mani giunte: 'Per favore, possiamo andare a parlargli per due secondi?'

“Ci hanno dato il permesso. Abbiamo raccontato a Rafi Sahab cosa era successo e gli abbiamo detto: "Se restassi, il nostro spettacolo continuerà". Altrimenti saremo rovinati.'

“Sai, l'uomo si è alzato dalla sedia, è sceso senza dire una parola, si è esibito anche il giorno successivo e poi è tornato indietro.

"Ho semplicemente ammirato la sua semplicità."

Giocatore di tabla

Mohammad Rafi: la voce d'oro del grande schermo rivela un aneddoto che coinvolge a tavolo giocatore, che si esibiva nell'orchestra di Rafi Sahab.

Il suonatore di tabla aveva bisogno di soldi per pagare le cure di sua madre, ma non veniva pagato bene.

Dice: “Il 5 luglio 1978 ricevetti Rs 200 tramite vaglia postale. Non sapevo chi fosse il misterioso benefattore.

“Questa è diventata una routine regolare. Nella prima settimana di ogni mese ricevevo i soldi.

“Noi musicisti a quei tempi non eravamo pagati bene. Rs 200 era una cifra significativa e potevo comprare le medicine per mia madre.

“Nel mese di agosto del 1980 non ho ricevuto il vaglia. Mi colpì allora il fatto che Rafi Sahab fosse morto il 31 luglio.

“Sono andato a casa e l’ho detto a mia madre e lei ha osservato con tristezza che avrebbe voluto ringraziarlo per averla tenuta in vita.

"Poi ho capito che Rafi Sahab doveva avermi sentito mentre parlavo della malattia di mia madre al direttore musicale che mi rimproverava per aver saltato una sessione di un giorno."

Il fatto che Rafi Sahab abbia mantenuto nascosta la sua identità durante l'intero episodio dimostra quanto fosse un uomo umile e con i piedi per terra.

Nitin Mukesh

5 fatti su Mohammad Rafi

  • Rafi Sahab amava giocare a badminton e spesso giocava con le star del cinema.
  • Per un nuovo compositore, Rafi Sahab non ha addebitato alcun compenso.
  • Ogni volta che Kishore Kumar produceva un film, Rafi Sahab chiedeva solo Rs 1 per cantarlo.
  • Rafi Sahab una volta ha litigato con OP Nayyar per essersi presentato in ritardo a una registrazione.
  • Rafi Sahab ha cantato il maggior numero di duetti con Asha Bhosle (796 canzoni).

Nitin Mukesh, un famoso cantante, è il figlio del contemporaneo e amico di Rafi Sahab Mukesh.

Rivela un incidente accaduto durante la registrazione di una canzone intitolata 'Chana Jor Garam' a partire dal Kranti (1981).

La canzone è un numero che Nitin ha cantato con Rafi Sahab, Lata Mangeshkar e Kishore Kumar.

Nitin parla sulla pazienza di Rafi Sahab durante la canzone:

“Le battute di Rafi Sahab erano ispirate alle mie. Quando ho iniziato a cantare, continuavo a fare errori.

“Laxmikant-Pyarelal si è arrabbiato un po’.

“Ma Rafi Sahab ha detto: 'Aspetterò finché questo ragazzo non riuscirà a interpretare bene le sue battute'.

“Ha continuato ad aspettare, mi ha incoraggiato e mi ha fatto cantare bene le mie battute, e solo allora ha cantato le sue.

“Persone così straordinarie non nascono da generazioni.

"Tu ed io siamo molto fortunati ad essere nati nella stessa epoca di Rafi Sahab."

Negli annali del cinema indiano, Mohammad Rafi è considerato uno dei più grandi cantanti mai vissuti.

Le sue canzoni continuano a risuonare tra legioni di appassionati di musica indiana.

Il 2024 segna il centenario della sua nascita, un'occasione opportuna per riflettere sulla sua sbalorditiva vita e carriera.

Rafi Sahab ha ispirato innumerevoli artisti e il suo lavoro continuerà a brillare di gloria.

Quindi, se sei un amante della musica, preparati a rimanere colpito dalla leggenda di Mohammad Rafi.

Manav è il nostro redattore e scrittore di contenuti che si concentra in particolare sull'intrattenimento e sulle arti. La sua passione è aiutare gli altri, con interessi nella guida, nella cucina e nella palestra. Il suo motto è: “Non aggrapparti mai ai tuoi dolori. Sii sempre positivo."

Immagini per gentile concessione di The Quint, Google Arts & Culture, The Indian Express, The Print, Masala.com e Scroll.in.




Cosa c'è di nuovo

ALTRO

"Quotato"

  • Sondaggi

    Qual è il ruolo cinematografico più impressionante di Ranveer Singh?

    Guarda i risultati

    Caricamento in corso ... Caricamento in corso ...
  • Condividere a...