La storia e l'evoluzione del Salwar Kameez

Il salwar kameez ha una ricca storia e cultura ad esso collegate. DESIblitz esplora come questo capo squisito si è evoluto nel corso degli anni.

L'evoluzione del Salwar Kameez -f

La principessa Diana sembrava senza sforzo in abiti tradizionali

Salwar kameez, noto anche come shalwar kameez, è un abito tradizionale comunemente indossato in paesi come Pakistan, India, Bangladesh e Afghanistan.

L'indumento consiste spesso in un salwar, che è un pantalone largo con coulisse e un kameez, che è una lunga tunica.

Sebbene questo insieme sia indossato dagli uomini, il salwar kameez è spesso accompagnato da un dupatta o chunni (scialle) per le donne.

È interessante notare che il salwar kameez è emerso da molte tradizioni e culture e gode di un grande rispetto.

L'abito è ampiamente noto per fornire a chi lo indossa un'eloquenza confortevole.

Il salwar kameez esiste da secoli e ha una lunga e ricca storia che molte persone potrebbero non conoscere.

DESIblitz discute le origini di questo capo tanto amato, la sua storia e come si è evoluto nel corso degli anni.

origini

L'evoluzione del Salwar Kameez - origini

Quando una persona pensa al salwar kameez, inevitabilmente penserebbe che abbia avuto origine dal Pakistan e dall'India, tuttavia, non è così.

La storia dell'outfit non è solo isolata in un paese.

Sebbene la data esatta e le origini siano sconosciute, il Impero Mughal (1526-1857) si crede che sia stata la prima colonia di persone a introdurre l'abbigliamento al mondo.

Tuttavia, attraverso l'evoluzione, il moderno salwar kameez ha tracce di influenza persiana.

La parola salwar è una parola persiana che significa "una forma di pantaloni larghi" con un cordoncino. Mentre kameez è una parola araba che significa lunga tunica.

Nell'ottobre 2016, Monisha Kumar e Amita Walia hanno pubblicato a documento di ricerca intitolato "Chiarimento dell'indiano Salwar Kameez". All'interno della pubblicazione, suggeriscono che:

"Si può facilmente interpretare che l'origine dell'indumento, salwar kameez, sia persiana o araba".

L'abito arabo di base per uomini e donne consisteva in una "semplice tunica e un indumento non aderente tirato sopra la testa".

Inoltre, paesi come la Turchia hanno avuto un forte impatto sull'Asia meridionale, influenzando in particolare il salwar kameez.

L'abito classico turco consisteva in salwar's larghi, con una camicia e una giacca lunga chiamata '?alvar'.

I musulmani turchi selgiuchidi “emersero dall'Asia centrale, stabilendo dinastie in Iran e in Asia nell'undicesimo secolo”. Diffondono l'Islam e la cultura turca.

L'Impero Selijuk "in seguito si trasformò nell'Impero Ottomano". L'Impero ottomano comprendeva "la maggior parte delle terre che circondano il Mediterraneo orientale" entro la metà del XVI secolo.

Kumar e Walia sostengono:

"Il dominio ottomano di 500 anni in tutto il mondo arabo ha portato alla fusione di forme di abbigliamento".

Esprimendo ulteriormente:

"L'adozione di gilet abbottonati o giacche di seta o lana decorati con ricami e i salwars di pantaloni larghi sono prove di tali prestiti in abiti arabi".

Hanno anche menzionato come l'abito tradizionale dell'Iran e dell'Afghanistan di cappotti a strati e salwar supporti anche la fusione delle forme di abbigliamento.

Queste forme del salwar e del kameez furono infatti introdotte nell'Asia meridionale quando i musulmani conquistarono l'India nel XII secolo.

L'autore Ming-Ju Sun nel libro Bambole di carta indiane alla moda tradizionale (2001), ha dichiarato:

"Gran parte dell'abbigliamento femminile tradizionale indiano è cambiato nel XII secolo quando i musulmani conquistarono l'India settentrionale e centrale".

Prima di questo, l'abbigliamento del subcontinente indiano consisteva in vari indumenti drappeggiati.

Nel suo libro L'abbigliamento conta: abbigliamento e identità in India (1996), Emma Tarlo afferma che ciò era dovuto a:

"La gamma relativamente limitata di vestiti cuciti disponibili nell'India pre-medievale, tuttavia, è stata notevolmente ampliata durante i periodi del Sultanato e dei Mughul, quando vari tipi di pantaloni, abiti e tuniche hanno guadagnato popolarità".

Ming-Ju Stun ha espresso:

“Sono stati sviluppati nuovi stili di abbigliamento per coprire il corpo il più possibile, adattandosi alle preferenze islamiche”.

Le donne musulmane indossavano principalmente un velo dupatta, con una lunga tunica kameez e un salwar in stile pantalone.

In seguito all'invasione dei musulmani, gradualmente molte donne indù nel subcontinente hanno adottato l'abito.

Era principalmente indossato nelle aree settentrionali del Punjabi del subcontinente ed è stato in questa zona che ha cementato il suo posto come stile regionale del Punjab.

È stato indossato in quella zona per secoli e dopo alcune transizioni, l'abito è popolarmente conosciuto come salwar kameez.

Tipi di Salwar Kameez

L'evoluzione del Salwar Kameez - Tipi

Dopo che il salwar kameez è diventato popolare tra uomini e donne nel subcontinente indiano, in particolare nelle aree settentrionali, si sono sviluppate molte varianti.

Sebbene le basi dell'outfit rimangano le stesse, è il modo in cui questi stili sono tutti tagliati in modo diverso che li rende unici.

Abito Patiala

Il Patiala salwar kameez consiste in un salwar molto largo cucito a pieghe e indossato con un kameez al ginocchio.

Richiede il doppio della lunghezza del materiale, a causa delle pieghe tuttavia la caduta delle pieghe dà uno splendido effetto cappuccio sul retro.

Il Patiala salwar kameez ha le sue radici nella città di Patiala, uno stato della regione settentrionale del Punjab, in India.

Dal 1813-1845, questo stile specifico è stato infatti sviluppato come un abito maestoso, poiché era l'abito reale del re di Patiala, Maharaja Karam Singh.

Per renderlo più regale, era originariamente realizzato con materiali pregiati accompagnato da collane di diamanti poiché il salwar era indossato principalmente dagli uomini in questo periodo.

Tuttavia, nel corso degli anni con l'emergere di nuovi tagli e stili, si è evoluto nello stile salwar kameez di una donna.

A causa della morbidezza e dei tessuti leggeri, è molto comodo da indossare e preferito dalle donne del Punjab a causa del clima caldo.

Churidar

Lo stile churidar di questo abito culturale è "la forma ridefinita del tradizionale" salwar kameez.

Il salwar è estremamente aderente e stretto e le rughe alle caviglie di chi lo indossa, esponendo la forma delle gambe. Il churidar è indossato con un vestito come un kameez accompagnato da un dupatta.

Il churidar assomiglia molto ai leggings occidentali, ma in realtà è molto più lungo della tua gamba, quindi si impila alla caviglia.

Il tessuto in eccesso si arriccia quasi alla caviglia come un bracciale rigido al polso, da qui infatti deriva il nome.

Churi significa 'braccialetto', mentre dare significa 'come' – quindi essenzialmente significa un salwar che è 'come un braccialetto'.

Questo stile è ampiamente indossato sia in Pakistan che in India e emana un aspetto estremamente elegante e allo stesso tempo si abbina a diversi tipi di corpo.

Anarkali

Gli abiti Anarkali consistono in un lungo kameez in stile abito con pantaloni churidar o salwar. Il kameez è normalmente svasato nella parte inferiore, imitando gli abiti formali occidentali.

Tuttavia, questo taglio ampio risplende con i suoi bellissimi ricami e le cuciture a contrasto che fanno risaltare l'insieme.

Questo tipo prende il nome da Anarkali, una ballerina di corte di Lahore, in Pakistan. Si pensava che Anarkali fosse l'interesse amoroso dell'imperatore Mughal Jahangir.

Il salwar kameez emana un'atmosfera femminile senza sforzo e sembra stupendo su chiunque lo indossi.

in urdu, anarkali significa "delicato bocciolo del fiore/albero di melograno".

Si pensa che questo nome significhi innocenza, morbidezza e bellezza. Successivamente, si ritiene che le donne che lo indossano posseggano le stesse qualità.

È uno stile senza tempo che si è evoluto notevolmente nel corso degli anni e sono infatti disponibili diversi tipi di abiti anarkali.

Questi includono abito anarkali churidar, abito anarkali stile mantello, abito anarkali stile giacca, abito anarkali a strati, abito anarkali lungo fino al pavimento, abito anarkali stile abito e abito anarkali palazzo.

Abiti stampati

Negli ultimi anni, i vestiti salwar kameez stampati sono diventati popolari.

Sono chiamati salwar kameez stampati in quanto sono stati stampati a macchina o stampati digitalmente.

È possibile stampare una varietà di disegni e tessuti come georgette, crepe, cotone e chiffon. I disegni stampati tendono a dare un aspetto più casual.

Tuttavia, gli stili più moderni che incorporano disegni floreali e culturali hanno reso gli abiti stampati un capo perfetto per molte occasioni, sia che si tratti di una riunione di famiglia o di una festa di fidanzamento.

Sharara

Lo Sharara è un'altra variante del salwar kameez. Consiste in un kameez dritto, con un pantalone a gamba larga svasato che ricorda quasi un lehenga.

Impreziosito da splendidi e vivaci paillettes, pietre e perline, lo sharara è stato popolare in India fin dai primi anni '60, grazie ai film di Bollywood.

Fu negli anni '90 e nei primi anni 2000 che trascesero di nuovo questo certo stile. Ancora più recentemente, Deepika Padukone ha brillato nel film del 2015, Bajirao Mastani, con i suoi incredibili ed eleganti tailleur sharara.

Lo stile è popolare tra le giovani donne dell'Asia meridionale, soprattutto in considerazione dei design moderni ed eleganti che stanno conquistando il mondo della moda.

Gharara

Un'altra variazione al classico salwar kameez è lo stile gharara.

Il gharara è costituito da un corto kameez con un pantalone che viene montato dalla vita al ginocchio e poi si allarga appena sopra il ginocchio fino alle dita dei piedi.

Ha avuto origine nella regione di Awadh nell'Uttar Pradesh, in India, durante il XVIII secolo.

Il gharara è un abito tradizionale di Lucknow, la capitale dell'Uttar Pradesh.

Sebbene sia originario dell'India, il gharara è anche estremamente popolare sia in Pakistan che in Bangladesh.

È diventato molto popolare negli anni '50 quando personaggi pubblici come la first lady Rana Liaquat Ali Khan e la politica Fatima Jinnah li indossavano.

Balochi

L'abbigliamento del Baluchistan in Pakistan include una variazione del tradizionale salwar kameez per uomini e donne.

Per gli uomini, il salwar è molto ampio e il kameez è ampio con maniche lunghe.

D'altra parte, i salwar kameez per le donne in Baluchistan sono molto distinti. Sono costituiti da un lungo abito ampio kameez, con dupatta e salwar.

I kameez di questa regione possono avere oltre 118 composizioni diverse, utilizzando il famoso ricamo a punto catenella con filo di seta che si traduce in disegni balochi unici.

Abito Peshawari

Peshwar, la capitale della provincia pakistana di Khyber Pakhtunkhwa, ha il suo stile di salwar kameez.

L'abito tradizionale include il salwar di Peshawari, che è molto ampio, e a khalqa (abito) che si apre sul davanti.

Il salwar kameez non è solo l'epitome della tradizione e della cultura dell'Asia meridionale. È anche un'incarnazione della diversità delle diverse regioni del subcontinente indiano.

I tipi di abiti salwar kameez discussi sono indossati in diverse regioni, comunità e culture.

Tuttavia, nel corso degli anni gli stili si sono notevolmente evoluti e i design sono diventati popolari in tutta l'Asia meridionale, non solo in una regione specifica.

Pakistan

L'evoluzione del Salwar Kameez - Pakistan

Il salwar kameez è molto amato in Pakistan. Nel 1973, è diventato l'abito nazionale del Pakistan ed è indossato avidamente da uomini e donne.

In Pakistan, il salwar kameez è indossato in molti colori e disegni squisiti.

Ogni provincia ha la propria versione e stile di questo abito nazionale, compresi i tagli Sindhi, Punjabi, Balochi, Kashmir e Pashtun.

Dal 1982, i funzionari governativi che lavorano nel Segretariato di Islamabad sono tenuti a indossare un salwar kameez.

Negli anni è emersa anche come una dichiarazione politica. Ciò è stato fatto in particolare dall'ex presidente del Pakistan, il generale Zia-ul-Haq Bhutto, che lo ha indossato durante le sue manifestazioni pubbliche.

Molto più che un'epitome della tradizione, è anche un esempio di nazionalismo in Pakistan.

Da quando l'ex giocatore di cricket, Imran Khan è diventato Primo Ministro del Pakistan, è stato visto indossare un salwar kameez.

La stampa pubblicazione espresso:

"L'uomo che una volta corteggiava il mondo in blue jeans, tute eleganti e occhiali da sole ora ha adottato religiosamente il semplice 'shalwar-kameez' bianco."

Lo si vede sempre in abiti tradizionali, anche quando si reca all'estero per le visite. Il più famoso ha indossato un salwar kameez blu navy durante la sua visita alla Casa Bianca nel 2019.

India

India

Sebbene l'abito nazionale dell'India sia il sari, il salwar kameez è diventato un punto fermo nella moda indiana.

Soprattutto nel Punjab, che confina con il Pakistan nel nord dell'India. La maggior parte delle donne punjabi indossano questo abbigliamento in contrasto con il sari, che è indossato più evidentemente nella metà e nel sud dell'India.

Questo abbigliamento è stato anche trasportato in Gran Bretagna quando famiglie di uomini punjabi migranti sono venuti in Inghilterra negli anni '50 e '60.

Il salwar kameez è diventato gradualmente popolare tra molte donne in India e nel nord, in particolare grazie al cinema e alla televisione che promuovono l'abbigliamento.

In particolare, la popolarità della moda di Bollywood ha accresciuto la prevalenza del salwar kameez.

Nel tempo, film di grande successo come Dil Toh Pagal Hai (1997) Veer Zaara (2004) Jab che abbiamo incontrato (2007) hanno tutti reso popolare il salwar kameez.

Promuovere l'abito tradizionale in colori fluorescenti, design aggraziati e tagli lussuosi fa desiderare al pubblico di assomigliare alle starlette di Bollywood.

Inoltre, a differenza del sari, che richiede pratica ed equilibrio, il salwar kameez è molto più pratico per la vita moderna.

Questo è uno dei motivi principali per cui le donne in India optano per questo coordinato, soprattutto perché è più comodo nel caldo indiano.

Il salwar kameez è particolarmente popolare tra le giovani donne indiane.

Negli anni '1980, le scuole governative indiane hanno adottato l'abito come uniforme ufficiale per le ragazze di età compresa tra 12 e 16 anni.

Per questo motivo, il salwar kameez è anche popolare tra gli studenti universitari e universitari in India. Spesso i tradizionali kameez vengono indossati con i jeans per un look più moderno e fusion.

Influenza di Bollywood

Monisha Kumar e Amita Walia affermano:

"Nel corso dei decenni il salwar kameez è stato al centro di molti designer ed è stato trasformato secondo le tendenze della moda prevalenti".

Ci sono stili regionali specifici del salwar kameez che vengono indossati da individui della zona.

Tuttavia, principalmente la moda indossata nei film di Bollywood ha plasmato le tendenze della moda nell'Asia meridionale e ha avuto una grande influenza sull'evoluzione del salwar kameez.

Molti designer hanno cercato di imitare i design che vedono nei film popolari per soddisfare le esigenze dei consumatori.

Gli anni '1960 - '1970

1960 secondi

Quando si è trattato di questa era della moda di Bollywood, i colori vivaci e le tecniche sartoriali occidentali hanno dominato gli schermi.

Uno degli stili più memorabili di questo periodo è stato reso popolare dal leggendario Madhubala, che interpretava Anarkali in Mughal-e-Azam (1960).

In una delle scene, indossava un abito Anarkali ricamato colorato ed è diventato rapidamente un iconico look di Bollywood.

La popolarità di questo film ha contribuito a rafforzare la tuta Anarkali in modo più ampio poiché la vivacità ha attratto molti designer.

Inoltre, durante questo periodo Bollywood ha svolto un ruolo importante nell'approvare il churidar kameez.

Lo stile è diventato molto di moda negli anni '60 e costumisti come Bhanu Athaiya hanno trasceso il look.

In particolare, l'attrice Sadhana Shivdasani nel film Waqt (1965) indossava un kameez bianco senza maniche che abbraccia la figura, con un churidar e un dupatta diafano.

Questo era uno stile innovativo che rifletteva la sicurezza della donna liberata che stava rompendo il conformismo tradizionale.

È diventato un classico degli anni '60 e si è sviluppato in un must-have nel guardaroba di ogni fashionista.

Le 1980s

L'evoluzione del Salwar Kameez - anni '1980

Questa era ha visto una continuazione dei semi Anarkali in Umrao Jaan (1981), ispirato al film del 1960 Mughal-e-Azam.

Rekha indossava un iconico Anarkali in oro metallizzato, net dupatta e i classici gioielli in oro degli anni '80 e labbra rosse lucide.

Insieme a questo, sono diventati popolari abiti salwar kameez semplici o talvolta con paillettes. A volte venivano abbinati a gilet per un look più sperimentale.

Questo può essere visto nel classico salwar kameez rosa con paillettes di Zeenat Aman nel film del 1980 Dostana.

Anche il kurta svasato a maniche lunghe con un pigiama salwar è stato visto abbastanza frequentemente nei film di Bollywood degli anni '80.

Le 1990s

L'evoluzione del Salwar Kameez - anni '1990

Gli anni '90 hanno visto cambiamenti nell'economia e una nuova generazione più audace che si è riflessa nei film di Bollywood e nella loro moda.

Questo decennio si è rivolto a salwar kameez più trasparenti e strappy con un dupatta magro che a volte veniva indossato intorno alle braccia.

I kameez mostravano spesso più petto con i profondi scollo a V che illustravano il cambiamento culturale verso ensemble più rivelatori.

L'aspetto minimalista è stato visto più famoso su Madhuri Dixit in Dil Toh Pagal Hai (1997).

Gli abiti che indossava erano spesso realizzati in chiffon ed erano monocromatici, in colori come il bianco e il giallo. Questo look è diventato un successo immediato nel mondo della moda.

Le 2000s

L'evoluzione del Salwar Kameez

Negli anni 2000, la moda di Bollywood aveva più di un'atmosfera colorata dallo spirito libero. Sullo schermo si vedevano spesso kurta corti abbinati a salwar Patiala sciolti.

Il film Bunty Aur Babli (2005) presentava un nuovo look alla moda di un kurta corto di cavolo e una colorata Patiala sfoggiata da Rani Mukherjee.

Rani è diventata un'icona tra i frequentatori del college con il suo guardaroba facile, comodo ed elegante.

Allo stesso modo, gli abiti di Kareena Kapoor in Jab che abbiamo incontrato (2007) erano molto amati dai millennial.

Indossava kurta sia semplice che colorato con il salwar Patiala. Nel film, ha anche indossato un look più fusion quando ha abbinato la patiala salwar con una maglietta e senza dupatta.

Gli anni 2000 hanno visto anche l'uscita del popolare film Kabhi Khushi Kabhie Gham (2001).

Come accennato in precedenza, il film ha mostrato alcuni fantastici sari e salwar kameez indossati da Kajol, ma ha anche reso popolari alcuni stili diversi di salwar kameez.

Nella canzone 'Bole Chudiyan', Kareena Kapoor ha indossato una creazione del designer Manish Malhotra. Indossava un kameez corto ricamato rosa con un salwar in stile sharara tagliato a stivale.

Questo è un look iconico assoluto di salwar kameez che è facilmente l'ensemble più famoso del film.

Dai un'occhiata al famoso outfit:

video

2010 in poi

L'evoluzione del Salwar Kameez - 2010

A parte l'adorato salwar kameez sullo schermo, la moda dei nuovi film di Bollywood tende ad essere più moderna e funzionale.

La moda include brevi kameez con salwar sciolti o salwar stile palazzo.

Un ottimo esempio di ciò sono stati gli abiti di Deepika Padukone nel film del 2015 Piku. Deepika, che interpretava Piku, indossava un moderno kurta con palazzi lunghi fino alle caviglie.

In un altro punto del film, indossa un kameez a pannelli monocromatici con un arioso palazzo salwar.

Il look è stato completato con la tradizionale jutti (scarpa tradizionale), un bindi e occhiali da sole oversize, che hanno creato un perfetto look Desi moderno.

Gli abiti all'interno del film sono stati spesso elogiati come adatti alla moda indiana moderna di tutti i giorni.

Questi sguardi nel film combinano stile e funzionalità. Mostrano chiaramente come il salwar kameez si sia evoluto nell'abbigliamento perfetto per la moderna donna Desi.

Trascendere le barriere

Moda di lunga data

Nella società occidentale, l'abbigliamento entra e passa di moda molto rapidamente, soprattutto a causa dell'ascesa del fast fashion. Ogni anno c'è una nuova tendenza calda che le persone corrono a replicare.

Negli anni '90 erano popolari il look grunge con camicie di flanella, jeans strappati e Doc Martens o il look più streetwear di abbigliamento sportivo oversize e scarpe da ginnastica grosse.

Mentre all'arrivo degli anni 2000 questo è passato a jeans a vita bassa, cinture tozze, tute Juicy Couture e mini baguette

Il responsabile marketing, Khadija Rahman, del marchio di abbigliamento pakistano Generation, ha parlato con L'Express Tribune, rivelando:

"Nella maggior parte dei paesi, l'abbigliamento tradizionale è morto perché non si è evoluto".

Proseguendo affermando:

“Questo non è stato vero con lo shalwar kameez.

“Lo shalwar kameez si è visto adattarsi alle tendenze locali e internazionali in modo originale…”

A differenza della moda occidentale, il salwar kameez ha resistito alla prova del tempo e si è evoluto in ogni epoca.

I disegni sono solo variazioni del tradizionale salwar kameez. Nonostante le modifiche, il salwar kameez è stato indossato per secoli e continuerà ad essere indossato.

Mentre le tendenze occidentali come l'abbigliamento vintage, i jeans larghi e le camicie oversize tendono a fluttuare ogni anno, il salwar kameez rimane un punto fermo tra i paesi dell'Asia meridionale.

Questo è ciò che lo rende un simbolo davvero unico della tradizione e della cultura Desi.

Salwar Kameez per tutti

Kumar e Walia esprimono:

"Il costume, un tempo indossato solo dalle donne musulmane in tutto il subcontinente, è ora popolare tra le donne di tutte le fedi e di tutte le età".

All'interno della società occidentale, raramente ci sono capi di abbigliamento indossati da entrambi i sessi di classi ed età diverse.

Tendono ad esserci grandi differenze in ciò che indossano le generazioni più anziane e più giovani o ciò che è considerato appropriato per le diverse età. Tuttavia, questo non è lo stesso caso del salwar kameez.

Il salwar kameez trascende la classe sociale, le differenze di genere, le differenze culturali e i divari generazionali.

Questo può essere chiaramente testimoniato dalle campagne di marketing per il marchio pakistano, Generation.

Fondato nel 1983 dal duo marito-moglie, Saad e Nosheen Rahman, Generation è un marchio di moda a prezzi accessibili per ogni donna pakistana.

L'etica del loro marchio rappresenta tutti i tipi di donne in modo innovativo e creativo. Parlando del loro marchio esprimono:

“La storia di Generation inizia da una famiglia e va avanti con il concetto di costruire su questa famiglia, che si tratti di clienti, lavoratori, studenti o così via.

“Ogni tipo di linea è un'ulteriore personificazione dei suoi vari volti, la rappresentano in tempi e stati d'animo diversi. Festivo, casual, giovane, pudico.”

Le loro campagne di marketing hanno sempre mirato a essere inclusive ea rappresentare tutti, piuttosto che una minoranza, delle donne pakistane.

Hanno fatto uno sforzo costante per rappresentare una gamma di donne reali nelle loro pubblicità.

Generation mette in mostra i loro modelli su una gamma di tonalità della pelle, tipi di corpo, età e identità di genere. Questo può essere visto nella loro campagna 2017.

Nell'ottobre 2017, Generation ha presentato la sua collezione autunno/inverno "Greater than Fear". La campagna includeva 20 donne di età compresa tra i 20 ei 72 anni, che indossavano salwar kameez e kurtas.

La campagna includeva Anjum Naveed, 54 anni. Quando le è stato chiesto cosa temeva di più, ha risposto:

"A questa età, temo di diventare stagnante, temevo l'irrilevanza che la vecchiaia può portare con sé".

Questo commento ha dato il via alla prossima campagna per la collezione di matrimoni di Generation: "Shehnaz ki Shadi".

La campagna vede Anjum come una sposa, che si sposa per la seconda volta, circondata dalle sue figlie e dai suoi amici.

Lo scopo della campagna era consentire alle donne pakistane anziane di sposarsi ed essere felici senza essere giudicate. L'annuncio include una serie di donne in diverse salwar kameez di fantasia.

I salwar kameez presentati trasudano una combinazione di tradizione e modernità, con i loro tocchi di colore, le silhouette classiche, i delicati ricami e i ricchi velluti.

L'annuncio Generation mette in evidenza come il salwar kameez sia per tutti di tutte le età.

Con lievi modifiche al tessuto, allo stile e al colore, il salwar kameez è adatto a tutti, in qualsiasi momento e in qualsiasi luogo.

Che si tratti di lavorare a casa o in ufficio o di partecipare a un matrimonio, il salwar kameez è un capo per tutti.

Salwar Kameez nei media globali

L'evoluzione del Salwar Kameez - Global Media

Il salwar kameez è un capo di abbigliamento di base in paesi come Pakistan, India, Bangladesh e Afghanistan. L'abito è anche indossato avidamente dalla diaspora dell'Asia meridionale in tutto il mondo.

Sebbene sia indossato religiosamente da molte persone, la popolarità e il riconoscimento dell'abito spesso rimangono all'interno di questa comunità.

Tuttavia, il salwar kameez ha fatto notizia a livello internazionale in alcuni momenti, soprattutto dalla principessa Diana e dalla duchessa di Cambridge, Kate Middleton.

principessa Diana

L'evoluzione del Salwar Kameez - Principessa Diana

La defunta principessa Diana, conosciuta come "la principessa del popolo", aveva un forte legame con il Pakistan e l'ha visitata più volte.

Era grande amica dell'attuale Primo Ministro del Pakistan, Imran Khan e della sua prima moglie Jemina Khan.

La principessa Diana ha visitato il Pakistan 3 volte nel 1991, nel 1996 e nel 1997 ed è spesso ricordata per il suo stile iconico. In alcune occasioni, mentre era in Pakistan, indossava il tradizionale salwar kameez.

La principessa Diana sembrava senza sforzo in abiti tradizionali e gli abiti sono stati coniati come alcuni dei suoi look iconici. Mentre era in Pakistan, i suoi gruppi hanno fatto notizia all'epoca e continuano a farlo.

La più famosa durante una visita a Lahore, con Imran e Jamima Khan, ha indossato uno splendido salwar kameez blu del designer Ritu Kumar.

L'amore di Diana per il salwar kameez è stato evidenziato da Ritu Kumar, che è andata su Instagram nell'aprile 2021 per confessare:

“Diana era una patrona del mio negozio a Londra. Chiamava lei stessa il negozio quando voleva visitarla.

"Ci chiedeva solo di tenere una parte del negozio libera dai clienti per darle un po' di privacy e si divertirebbe a navigare lì".

Diana è stata anche vista indossare un kameez turchese abbagliante con un salwar per pantaloni, oltre a un kameez salwar blu scuro e ricamato.

Tuttavia, non è stato solo in Pakistan che Diana ha indossato il tradizionale salwar kameez. Nel 1996, un evento di beneficenza contro il cancro si è tenuto nel Dorchester Hotel di Londra da Imran Khan.

Indossava un elegante scampanellio e salwar kameez incrostato d'oro, che era un dono della moglie di Khan, Jemima.

I look salwar kameez della principessa sono tornati alla ribalta dopo la visita del duca e della duchessa di Cambridge in Pakistan.

Duchessa di Cambridge

L'evoluzione del Salwar Kameez

Nell'ottobre 2019, il Duca e la Duchessa di Cambridge hanno effettuato la loro prima visita ufficiale in Pakistan, su richiesta del Foreign and Commonwealth Office.

Durante il viaggio, simile alla sua defunta suocera, Kate Middleton indossava abiti tradizionali pakistani.

Durante il tour, indossava un casual salwar kameez blu che aveva un delicato ricamo sulla scollatura e sembrava aggraziato.

Quando visitava la moschea Badshahi, a Lahore, indossava un elegante salwar kameez in stile pantalone verde e oro.

Questo pezzo è stato realizzato in chiffon francese ed è stato ricamato a mano con seta dorata dalle tribù di Swarth.

Questi due abiti sono stati creati da un designer locale pakistano, Maheen Khan.

Anche gli accessori indossati da Kate hanno reso omaggio alle attività commerciali locali pakistane. Gli orecchini indossati con il suo completo blu provengono infatti dal conveniente marchio di moda pakistano, Zeen.

Tutto ciò che indossa la duchessa fa notizia e questa volta non è stato diverso.

Il salwar kameez che indossava è stato ampiamente elogiato dai media. Piace Persone rivista che lo ha dichiarato come "un altro giorno, un altro splendido shalwar kameez per Kate Middleton!"

Un altro giorno, quando la duchessa è stata vista giocare a cricket, indossava uno splendido salwar kameez bianco del marchio locale Gul Ahmed.

L'abito era composto da un pantalone salwar e kameez ricamato con splendidi fiori bianchi.

Ha accessoriato il look con scarpe con tacco J. Crew nude, una clutch a portafoglio Mulberry e gioielli minimal.

Le pubblicazioni di tutto il mondo hanno adorato gli abiti di Kate durante il tour e spesso hanno assomigliato ad alcuni dei salwar kameez indossati da Diana.

Di solito, il salwar kameez è amato solo dalla comunità dell'Asia meridionale, tuttavia, l'onore di Kate alla moda tradizionale pakistana è bello da vedere.

Sarah Shaffi, Digital Editor di Stilista ribadito questo:

“Come persona che è cresciuta indossando lo shalwar kameez – e come qualcuno che lo indossa ancora quasi quotidianamente – vedere Kate abbracciare gli abiti dei pakistani è stato meraviglioso.

"Ha mostrato rispetto per il popolo pakistano, ha sostenuto i designer locali e ha dato il suo tocco sartoriale ai suoi abiti, sposando stile e sostanza nel miglior modo possibile".

La famiglia reale britannica che indossa il salwar kameez ha significato che non è solo un oggetto adorato dalle persone della cultura.

L'abito tradizionale è stato portato agli occhi del mondo come un abito elegante a cui sono legati secoli di tradizione.

Appropriazione culturale

Appropriazione culturale

 

Negli ultimi anni, alcuni marchi globali sono stati previsti per appropriarsi il salwar kameez.

Nel 2019, la società di abbigliamento online britannica, Thrifted, ha subito un contraccolpo per l'appropriazione culturale.

Hanno venduto un kameez dell'Asia meridionale per £ 29.99, ma lo hanno commercializzato come un "vestito vintage Boho". Le modelle indossavano il kameez come un vestito senza pantaloni.

Il marchio ha ricevuto molte critiche sui social media per la sua incauta appropriazione culturale. Un utente di ASOS ha commentato i doppi standard, dicendo:

“Quando lo indossiamo, è inaccettabile. Quando lo indossano, è moda?"

Mentre un altro acquirente ha dichiarato:

“Abito vintage Boho ????? Ragazza, hai un dannato kameez senza salwar. "

A causa del contraccolpo, Thrifted ha rimosso gli articoli dal sito Web e si è scusato, affermando di non sapere che si trattava di abiti salwar kameez:

“Thrifted.com ha acquistato un grosso mix di abiti vintage/di seconda mano da un fornitore che li aveva etichettati come 'boho'.

“Sono stati poi elencati sul sito web con questo nome. È stato portato all'attenzione del team del servizio clienti che non tutti questi abiti di seconda mano erano in realtà abiti boho".

Affermare ulteriormente:

“Tutti questi elementi sono stati quindi rimossi dal nostro sito web. Ci scusiamo per qualsiasi offesa causata".

Nel marzo 2021, il rivenditore di abbigliamento spagnolo Zara vendeva una "camicia oversize" con fondi abbinati per £ 89.99.

Molti clienti si sono rivolti a Twitter per annunciare la sua somiglianza con un salwar kameez:

Giornalista Nabeela Zahir ha ribadito la doppia morale di questi marchi:

“Shalwaar kameez alla moda a meno che non sia un (sud) asiatico?”

Il salwar kameez è cambiato drasticamente nel corso degli anni, tuttavia ha sempre mantenuto uno stretto rapporto con la tradizione e la cultura.

I marchi occidentali hanno spesso "reinventato" il salwar kameez senza riconoscere i secoli di tradizione e cultura dietro di loro.

Sfortunatamente l'hanno commercializzato come qualcos'altro e anche questo a un prezzo ridicolmente alto.

Salwar Kameez in Occidente

L'evoluzione del Salwar Kameez

In Gran Bretagna, la diaspora dell'Asia meridionale adora il salwar kameez. Ci sono molte aree in Gran Bretagna che vendono una gamma di diversi tipi di salwar kameez per tutti i gusti.

Luoghi come Southall e Stratford Road a Londra, Wilmslow Road a Manchester e Soho Road a Birmingham vendono da decenni il capo tradizionale.

Inoltre, alcuni fantastici vestiti dell'Asia meridionale online negozi sono apparsi negli ultimi anni.

Il salwar kameez ha fisicamente consolidato il suo posto in Gran Bretagna, ma come si sentono coloro che lo indossano quando lo indossano in Occidente?

Il pakistano britannico, Saima*, ha espresso:

“Quando ero più giovane, ero davvero imbarazzato indossando salwar kameez nei negozi o nei ristoranti.

“Ma, crescendo, ho capito che non c'è niente di cui imbarazzarsi ed è il mio modo di rappresentare la mia cultura Desi. Lo indosso sempre ora".

Indossare il tuo abbigliamento culturale nella società occidentale non è nulla di cui vergognarsi. Tuttavia, purtroppo occasionalmente, per alcuni, può rappresentare una barriera.

La 63enne Arfana* ha menzionato come indossa sempre un salwar kameez, poiché è ciò in cui si sente più a suo agio.

Ha ricordato un momento in cui era a un appuntamento in ospedale indossando un salwar kameez:

"L'infermiera pensava che non potessi capire o parlare inglese, stava rivolgendo le domande a mia figlia e le ha chiesto di venire nella stanza con me per aiutarmi a rispondere alle domande".

Proseguendo affermando:

"Presumo che fosse perché indossavo un salwar kameez e non abiti occidentali".

Ci sono pregiudizi legati all'abbigliamento e purtroppo vissuti abbastanza frequentemente. Soprattutto dalle donne anziane dell'Asia meridionale che scelgono di indossare i loro abiti tradizionali ogni giorno.

Importanza del Salwar Kameez

L'evoluzione del Salwar Kameez - importanza

L'evoluzione del salwar kameez, nel corso degli anni, ha significato che ha occupato un posto speciale nel cuore di chi lo indossa, per tutta la vita.

È un abito tradizionale che sostiene la tradizione e la cultura e per molti questo è il motivo per cui lo indossano.

Kiran* dall'Inghilterra ha rivelato:

“Sento che l'abbigliamento è uno dei modi principali in cui mi sento legato alla cultura Desi, specialmente vivendo in Gran Bretagna non posso indossare un salwar kameez ogni giorno, ma quando lo faccio è davvero speciale.

"Ho molti ricordi di mia madre che mi comprava dei fantasiosi salwar kameez quando ero bambino e adoro fare lo stesso con i miei figli."

Mentre Sumaira, 36 anni, ha espresso:

“Sono pachistano, è quello che indossiamo. Proprio come sono cresciuto mangiando cibo Desi, sono cresciuto indossandolo, fa parte della mia cultura”.

Per molti, il salwar kameez occupa un posto importante nella loro vita come sinonimo di cultura e tradizione pakistana.

A causa di ciò, molti sentono di doverlo sostenere quando visitano il Pakistan.

Zahra, 22 anni, ha detto a DESIblitz:

"Quando vado in Pakistan, indosso un mix di kurtas pakistani e salwar kameez, perché sento che è culturalmente più appropriato".

Questo sentimento è stato provato anche da Aisha*, 30 anni, che ha detto:

“Ogni volta che vado in Pakistan, faccio fatica a mettere in valigia vestiti occidentali, mi sento un po' strano indossarli in Pakistan. Tendo a indossare solo salwar kameez.”

Oltre ad essere un abito tradizionale, il salwar kameez occupa un posto importante per la sua eleganza, facilità e comodità.

Zahra ha detto:

“Penso che il salwar kameez sia più lusinghiero in generale e abbia anche una migliore varietà di colori e modelli, rispetto all'abbigliamento occidentale.

"Trovo che il salwar kameez sia più modesto della maggior parte dell'abbigliamento occidentale."

Salwar kameez è un capo di abbigliamento estremamente grazioso che copre il corpo di chi lo indossa, fornendo un aspetto alla moda modesto.

Anche dopo tutti questi anni e l'ascesa della moda occidentale, il salwar kameez è ancora adorato da chi lo indossa. Da un lato è sinonimo di tradizione e dall'altro di semplicità e comfort.

Un capo in evoluzione

Sumaira ha spiegato a DESIblitz:

“Penso che le mode salwar kameez cambino ogni anno.

"Penso che al giorno d'oggi puoi cavartela con forme e stili più diversi, mentre in passato si trattava sempre di ciò che era di tendenza e tutti avrebbero indossato quello stile".

Il salwar kameez esiste da secoli, ma non ha mai mancato di piacere.

Si è evoluto negli anni ed è sempre riuscito a rimanere contemporaneo incorporando tagli e tendenze differenti.

L'evoluzione di salwar kameez è vista di più attraverso i cambiamenti di stile nei film di Bollywood.

I film di Bollywood hanno permesso agli stili di diventare più popolari e non solo nella regione da cui hanno avuto origine.

È un capo di abbigliamento indossato da uomini, donne, ragazzi e ragazze e occupa un posto speciale nella vita di molti sud asiatici.

Inoltre, l'attenzione diffusa da parte dei marchi britannici e della famiglia reale ha fatto salire alle stelle il salwar kameez nella moda mainstream.

Il salwar kameez è cambiato così tanto ogni decennio che passa, sarebbe interessante vedere come si evolve ulteriormente nei decenni a venire.

Nishah è una laureata in storia con un vivo interesse per la storia e la cultura. Le piace la musica, i viaggi e tutto ciò che è Bollywood. Il suo motto è: "Quando hai voglia di mollare ricorda perché hai iniziato".

Immagini per gentile concessione di Anarkali Bazaar Facebook, Instagram, Generation PK, Siya Fashions e Diya Online.