"L'esecuzione di Bhagat Singh" del professor Satvinder Singh Juss

DESIblitz ha parlato in esclusiva con il professor Satvinder Singh Juss del suo nuovo libro: "L'esecuzione di Bhagat Singh: eresie legali del Raj".

"L'esecuzione di Bhagat Singh" di Satvinder Singh Juss f

"Da bambino ho imparato che le parole contano".

Con una vita dedicata alla legge, difensore dei diritti umani, accademico e avvocato, il professor Satvinder Singh Juss, ha scritto quello che può essere descritto solo come un capolavoro: `` The Execution Of Bhagat Singh: Legal Heresies of the Raj '' (2020).

Questo libro, incentrato sulla prova nella vita reale di Bhagat Singh, spalanca i tuoi occhi su un mondo pieno di inganni, accaduto quasi 100 anni fa. Attraverso questo labirinto corrotto di maltrattamenti, tre uomini hanno perso la vita.

Hanno perso la vita per la rivoluzione e l'indipendenza dell'India.

L'indipendenza fu concessa con riluttanza dagli inglesi 11 anni dopo che Bhagat Singh e due dei suoi compagni prigionieri politici furono impiccati al patibolo.

Ma questo libro è intimo. Con numerose immagini di pagine inedite, questo racconto storico ruota attorno al caso giudiziario relativo a Bhagat Singh.

I casi evidenti di cattiveria, maltrattamenti e modi eterogenei dei responsabili del processo vengono raccontati attraverso i racconti d'archivio.

Gli inglesi avrebbero introdotto lo Stato di diritto in India. Tuttavia, questo racconto illumina il lato brutto del sistema giudiziario attribuito a coloro che hanno sfidato il dominio dell'India britannica.

Ma ascoltiamo anche racconti di uomini dal cuore d'oro. La loro storia e il loro onore sono resuscitati con ripetizioni di discorsi commoventi, nel tentativo di condurre un processo equo, indipendentemente dai crimini commessi contro Bhagat Singh.

"È come se si vergognassero; come se sapessero di non aver agito nel modo giusto mandando tre uomini al patibolo senza un giusto processo e in assenza di un equo processo, il diritto di ogni cittadino dell'India britannica ". (Pagina 232).

Tutto sommato, questo libro elegantemente scritto e accuratamente studiato, che ha impiegato due anni per scrivere al professor Juss, getta una nuova luce sulla leggenda popolare: Bhagat Singh.

DESIblitz ha avuto il privilegio di intervistare il professor Satvinder Singh Juss sulle motivazioni del suo nuovo libro: "The Execution Of Bhagat Singh: Legal Heresies of the Raj".

'L'esecuzione di Bhagat Singh' di Satvinder Singh Juss - singh

Cosa ti ha ispirato a scrivere di Bhagat Singh?

“La lotta per la libertà di Bhagat Singh (i) fa parte del folklore punjabi / indiano; (ii) i sondaggi hanno costantemente dimostrato che è il combattente per la libertà più popolare in India, e (iii) è stato completamente messo da parte nella politica indiana tradizionale.

"Ora è diventato una figura di riferimento sia in India che in Pakistan per un grido di battaglia per riformare la politica della regione, nell'interesse dei valori moderni di diversità, pluralismo e tolleranza".

Come hai condotto la tua ricerca approfondita?

“Nel 2013 è apparso un articolo, del Prof Chaman Lal di JNU, sull'Hindustan Times, ha sottolineato il fatto che 132 file giacciono nascosti negli archivi del Punjab a Lahore, il che avrebbe gettato nuova luce sulla storia di Bhagat Singh.

“Nel 2000, Kuldip Nayar, che ha servito come Alto Commissario indiano a Londra, ha anche fatto riferimento a materiale inesplorato a Lahore a cui era stato a lungo negato l'accesso.

“Si diceva che una delle ragioni di questa inaccessibilità risiedesse nella paura delle autorità pakistane.

"Ciò solleverebbe la complessa questione del 'problema sikh' - una questione che ho scoperto essere completamente priva di fondamento".

Dove hai trovato materiale inedito relativo al caso?

“C'era un'opinione diffusa che i materiali esistessero presso l'Alta Corte di Lahore (a cui è stato negato l'accesso), che ho trovato errato.

“Nel Segretariato Civile del Punjab a Lahore, il centro nevralgico della burocrazia della provincia, pesantemente fortificato, che ho trovato corretto ma dove era richiesto il permesso scritto per un numero selezionato di individui, che potevano dimostrare una causa sufficiente prima che fosse loro concesso l'accesso.

"Ho trovato i materiali lì e mi è stato concesso un accesso privilegiato, di cui sarò per sempre grato, alle autorità pakistane".

Il libro ha cambiato la tua visione di Bhagat Singh?

“Piuttosto che cambiare la mia visione di Bhagat Singh, scrivere il libro ha solo aiutato a 'fortificare' ciò che ero cresciuto sentendo sulla via 'rivoluzionaria' verso la libertà, contro la politica gandhiana non violenta e di non cooperazione con l'imperialismo britannico, vale a dire , quello:

  • Bhagat Singh era anti-casta e anti-comunità nel modo in cui l'India non lo è più.
  • Durante questo processo, è stato costantemente in grado di manovrare le autorità.
  • In un processo illegale e truccato, perché già in corso davanti a un magistrato competente a Lahore, prima di essere sollevato da lì quando oltre 200 testimoni erano già stati esaminati.
  • (Fu) sottoposto a un "Tribunale speciale" convocato ai sensi di una "Ordinanza III di Lahore del 1930" approvata illegalmente dal Governatore Generale, Lord Irwin. Irwin non ha potuto fornire alcuna prova di un pericolo per "la pace e il buon governo" come richiesto dalla legge.
  • Prima di essere impiccato a seguito di un appello al London Privy Council, che ha erroneamente rifiutato di ascoltare l'appello per intero, quando sostenuto dal famoso avvocato londinese, DN Pritt, che successivamente ha discusso tutti i casi anticoloniali durante la fase finale della Impero."

"L'esecuzione di Bhagat Singh" di Satvinder Singh Juss - copertina

Cosa ti ha sorpreso di più della tua ricerca per questo libro?

“Il fatto che quello che io definisco 'legalismo coloniale coercitivo' è stato usato per condannare e impiccare tre combattenti per la libertà, che altrimenti sarebbero stati liberati - e non da ultimo perché con la rimozione dell'unico giudice indiano.

“Il giudice Agha Haider (il cui discendente sono stato in grado di intervistare a Gujranwala in Pakistan l'anno scorso), dai membri del tribunale di 3 giudici, ci sarebbe stato un verdetto di morte per impiccagione divisa.

"Solo nel caso di un Zulfikar Bhutto, c'era un'impiccagione su un verdetto diviso."

"È interessante notare che è stato Kala Masih a tirare la corda nel caso di Bhagat Singh, ed è stato suo nipote, Tara Masih, a tirare la corda per Zulfikar Ali Bhutto."

Il professor Juss ha una carriera sorprendente, dedicando la sua vita ai diritti degli altri. Oltre a movimenti monumentali, come il Modern Slavery Act 2015, volevamo saperne di più su di lui.

Il professor Juss è stato uno dei motivi per cui è stato approvato il moderno Slavery Act 2015. Ha continuato a parlare di come il suo lavoro risuoni con la sua morale personale.

“Ai vecchi tempi, i combattenti per la libertà erano invariabilmente avvocati, per l'esattezza avvocati-statisti. Implicito in questo stato c'era una visione nella loro visione del tipo di società giusta e giusta che desiderava fare dopo la liberazione.

“Molti avvocati da allora hanno perlopiù dimenticato questi ideali di una vocazione più alta, che va oltre le questioni fondamentali del guadagnarsi da vivere.

"Sento che sia importante che, in particolare in questi tempi altamente precari e incerti, si ritorni all'idea dell'avvocato con una visione di ciò che la società dovrebbe essere nel lavoro che svolge".

Quando hai imparato che le parole avevano potere?

“Da bambino ho imparato che le parole contano.

“Ho cercato di ricordare che fa parte della moralità intellettuale essere assolutamente precisi e chiari anche nelle frasi più brevi, e questo è così soprattutto in materia di vita, mezzi di sussistenza e dignità umana.

“Vado da Rumi che ha detto, 'Alza le tue parole, non la tua voce. È la pioggia che fa crescere i fiori, non il tuono "."

Rivelando quali libri lo ispirano di più, il professor Juss ha dichiarato:

"Biografie di grandi uomini e donne che contro ogni previsione hanno raggiunto ciò che sembrava impossibile da ottenere."

Che consiglio daresti agli scrittori in erba?

“Leggi ampiamente, scrivi su qualcosa per cui hai una passione e ricercalo scrupolosamente. Quando scrivi, scrivi regolarmente e scrivi come prima cosa al mattino. "

"The Execution Of Bhagat Singh: Legal Heresies of the Raj" è una lettura fenomenale che offre una rara visione del processo giudiziario durante le ultime fasi dell'India britannica.

Il professor Juss scrive con semplicità, consentendo a chi non ha esperienza in giurisprudenza di comprendere la terminologia professionale e il motivo per cui certe azioni erano insondabilmente ingiuste.

L'autore stesso è senza tempo, rendendo questa combinazione prevedibile; una lettura obbligata.

'The Execution Of Bhagat Singh: Legal Heresies of the Raj' arriverà sugli scaffali a novembre 2020, ma può essere preordinato qui.



Hiyah è una dipendente dal cinema che scrive tra le pause. Vede il mondo attraverso aeroplani di carta e ha ottenuto il suo motto da un amico. È "Quello che è pensato per te, non ti supererà".




  • Cosa c'è di nuovo

    ALTRO

    "Quotato"

  • Sondaggi

    Credi che i dispositivi AR possano sostituire i telefoni cellulari?

    Caricamento in corso ... Caricamento in corso ...
  • Condividere a...