La migliore opera d'arte che rende omaggio alla disputa di Grunwick

Osserviamo le vivaci opere d'arte che onorano la disputa di Grunwick che ha cementato per sempre questa storica protesta degli immigrati dell'Asia meridionale.


Il murale presenta rappresentazioni di minatori

La disputa di Grunwick è un triste ricordo delle difficoltà che i lavoratori incontrano nella ricerca di un trattamento equo, decenza e rispetto nel corso della storia del lavoro.

Questo evento storico, che ebbe origine negli anni '70, fu un punto di svolta nella continua lotta per i diritti dei lavoratori, soprattutto per le donne dell'Asia meridionale che erano in prima linea nel movimento.

Il conflitto ai Grunwick Film Processing Laboratories di Dollis Hill, a nord-ovest di Londra, esplose in una controversia nazionale.

Ha stimolato discussioni più ampie sui rapporti di lavoro, sul genere e sulle questioni razziali.

Jayaben Desai, una donna forte che ha guidato l’opposizione contro le dure condizioni di lavoro, è arrivata a rappresentare la lotta più grande per l’uguaglianza e la giustizia sociale sul posto di lavoro.

Sebbene fosse una figura iconica nella disputa di Grunwick, simboleggia le centinaia di donne dell'Asia meridionale che hanno sfidato il governo con le loro azioni.

Ma, per una pietra miliare nella storia britannica e dell’Asia meridionale, non è stato fatto abbastanza per commemorare l’evento e le persone coinvolte… fino ad ora.

Sempre più opere d’arte esposte nelle aree pubbliche rendono omaggio alla disputa di Grunwick e mettono i meritati riflettori sulle lotte e sui trionfi delle proteste. 

Murale di Ealing Road

La migliore opera d'arte che rende omaggio alla disputa di Grunwick

Nel nord-ovest di Londra, il Brent Council ha annunciato un murale che commemora Jayaben Desai, una figura centrale nella disputa di Grunwick, su Ealing Road. 

Jayaben era a capo dei dipendenti, soggetti sia al sessismo che al razzismo.

Spesso affrontavano richieste improvvise di turni di straordinario e vivevano nel costante timore di ritorsioni da parte della direzione.

A seguito di un incidente in cui a Jayaben è stato inaspettatamente chiesto di lavorare per ore aggiuntive, è uscita da quello che ha descritto come uno “zoo”, affermando la sua richiesta di libertà.

Tra il 1976 e il 1978, lei e i suoi colleghi, soprannominati dai media “scioperi in sari”, protestarono contro varie ingiustizie commesse a Grunwick, compresi licenziamenti ingiusti e retribuzioni inadeguate.

Nonostante il disperato sciopero della fame di Jayaben davanti al Congresso dei sindacati nel novembre 1977, la loro campagna alla fine non raggiunse gli obiettivi prefissati.

Tuttavia, le loro azioni hanno scatenato movimenti simili a livello nazionale.

Ciò ha dato luogo a un’inchiesta governativa che si è schierata dalla parte dei lavoratori e ha portato ad alcuni miglioramenti.

Pertanto, il lavoro suo e degli altri dipendenti è stato cementato per sempre in questo murale adatto. 

Questo episodio è ampiamente considerato come un momento significativo nella storia del lavoro britannico.

È stata la prima grande protesta guidata da donne provenienti da comunità minoritarie e ha evidenziato la lotta in corso per i diritti dei lavoratori.

Caos – Dan Jones

La migliore opera d'arte che rende omaggio alla disputa di Grunwick

Nel mezzo di un decennio segnato dalle turbolenze industriali, la disputa di Grunwick emerse come punto focale della contesa sul sindacalismo e sul diritto dei rapporti di lavoro.

Al suo apice, il conflitto coinvolse migliaia di sindacalisti e agenti delle forze dell'ordine in scontri, scatenando diffuse polemiche. 

Alla fine, il Congresso dei sindacati (TUC) ha deciso di ritirare il proprio sostegno allo sciopero, ritenendolo una battaglia impossibile da vincere.

Nonostante le veementi proteste, compreso uno sciopero della fame guidato da Jayaben davanti alla sede della TUC, lo sciopero si è concluso senza la reintegrazione dei lavoratori.

Sono state tuttavia garantite alcune agevolazioni in merito alla retribuzione e ai regimi pensionistici dei dipendenti attuali e futuri.

La protesta ha raccolto una notevole attenzione da parte dei media.

Questa solidarietà senza precedenti ha costretto i datori di lavoro a riconoscere la difficile situazione dei lavoratori a basso salario, in particolare quelli provenienti da comunità di minoranze etniche.

Artista Dan Jones ha consolidato la sua posizione sul movimento con questo dipinto. 

Mostra diverse parti della controversia, evidenziando la quantità di persone coinvolte, la brutalità della polizia e il coraggio delle comunità. 

Murales di Willesden

La migliore opera d'arte che rende omaggio alla disputa di Grunwick

Nel settembre 2018, Willesden, situata nel nord-ovest di Londra, ha visto l'inaugurazione di due murales commemorativi del 40° anniversario dello sciopero di Grunwick.

Questi murales rappresentano i primi esempi di arte pubblica dedicati a una lotta collettiva che coinvolge le donne dell’Asia meridionale nel Regno Unito.

C'è un murale più piccolo su Chapter Road, situato di fronte all'ex sito della fabbrica Grunwick. 

Inoltre, un murale più grande, lungo 28 metri, si trova a soli cinque minuti a piedi sul ponte di Dudden Hill Lane.

Questi murales servono come contro-narrativa per coloro che glorificano la storia violenta e oppressiva.

Celebrano invece la straordinaria unità e solidarietà dimostrate durante la lotta per la dignità sul posto di lavoro, guidata dalle donne dell’Asia meridionale.

Nel determinare un memoriale appropriato per gli scioperanti e i loro sostenitori, gli organizzatori hanno rifiutato le narrazioni incentrate sui risultati individuali.

Invece di erigere una statua di un singolo leader, hanno optato per un murale audace e colorato che non solo avesse un maggiore impatto visivo ma potesse anche rappresentare numerosi partecipanti.

Di conseguenza, il murale presenta rappresentazioni di minatori, impiegati delle poste e vari altri, sottolineando il ruolo di primo piano delle donne dell'Asia meridionale che hanno guidato lo sciopero.

Colpo di Grunwick – Dan Jones

La migliore opera d'arte che rende omaggio alla disputa di Grunwick

Iniziato nell'estate del 1976, lo sciopero durò quasi due anni, dall'agosto 1976 al luglio 1978, ottenendo una copertura costante nei notiziari nazionali.

Una svolta significativa si verificò il 7 novembre 1977, quando 8000 manifestanti si radunarono a Brent in solidarietà con Grunwick.

Ne sono scaturiti scontri con le forze dell'ordine che hanno provocato 234 feriti.

Inoltre, la polizia ha arrestato 550 manifestanti, segnando il numero più alto di arresti in qualsiasi controversia di lavoro dallo sciopero generale del 1926.

Grunwick, nonostante fosse una piccola impresa, impiegava un numero considerevole di donne e uomini Lavoratori asiatici che hanno espresso rimostranze, spingendo alcuni a organizzare scioperi.

Questa rappresentazione di Dan Jones, un convinto sostenitore, cattura la scena fuori dalla fabbrica in Chapter Road vicino alla stazione di Dollis Hill.

Murale di Soho Road

La migliore opera d'arte che rende omaggio alla disputa di Grunwick

Network Rail e DESIblitz hanno collaborato per mesi per pianificare e progettare meticolosamente questo omaggio alla disputa di Grunwick.

È esposto ai lati del ponte di Soho Road a Handsworth.

Pannelli dai colori vivaci sul ponte ferroviario raffigurano vividamente scene dell'evento storico.

Questi pannelli appena dipinti mostrano i contributi significativi apportati dalle comunità indiana e pakistana alla società britannica nel corso dei decenni.

Il famoso artista pakistano Haider Ali, originario di Karachi, ha dedicato cinque settimane a dipingere a mano il murale nel suo caratteristico stile di arte del camion.

Il suo talento artistico unico, i motivi intricati e la narrazione accattivante danno vita al murale.

La scelta di Soho Road come luogo del murale ha un profondo significato storico.

È stato proprio da questa comunità che l'Associazione indiana dei lavoratori ha inviato pullman pieni di sostenitori per solidarizzare con gli scioperanti di Grunwick. 

Utilizzando l'arte per commemorare la disputa di Grunwick, onoriamo il coraggio e la tenacia degli individui e ci assicuriamo che le loro voci continuino a risuonare per le generazioni future.

Queste opere d'arte costituiscono un potente tributo all'eredità duratura del movimento per i diritti dei lavoratori.

Possano questi tributi creativi motivarci a continuare a lottare per una società in cui a ogni lavoratore venga accordata giustizia, decenza e rispetto.



Balraj è un vivace laureato in scrittura creativa. Ama le discussioni aperte e le sue passioni sono il fitness, la musica, la moda e la poesia. Una delle sue citazioni preferite è "Un giorno o un giorno. Tu decidi."

Immagini per gentile concessione di Instagram e Twitter.






  • Cosa c'è di nuovo

    ALTRO

    "Quotato"

  • Sondaggi

    Sei d'accordo con Sex before Marriage?

    Caricamento in corso ... Caricamento in corso ...
  • Condividere a...