La serie T si unisce finalmente a IPRS per Pay Music Royalties

Dopo anni di disaccordi segnalati, T-Series è finalmente entrata a far parte della Indian Performing Right Society (IPRS) per pagare i diritti d'autore.

La serie T si unisce finalmente a IPRS per Pay Music Royalties f

"La nostra adesione all'IPRS è una progressione logica"

La più grande etichetta di musica da film dell'India, T-Series, è finalmente entrata a far parte della Indian Performing Rights Society (IPRS), per pagare i diritti d'autore.

Questa riferito pone fine ad anni di disaccordo e segue molti cicli di discussioni e negoziati.

Diventa l'ultima grande compagnia musicale in India a farlo.

T-Series si unisce ai membri IPRS esistenti come Sony Music Entertainment India, Saregama India, Universal Music Publishing, Times Music e Aditya Music.

La mossa aggiungerà oltre 15,000 ore di musica al catalogo della società, inclusi 200,000 titoli e oltre 50,000 video musicali in 15 lingue indiane.

L'accordo è significativo per i compositori e gli editori musicali più noti dell'India che sono tra i 5,000 membri dell'IPRS poiché le loro opere saranno ora legalmente autorizzate.

Con IPRS che ora rappresenta il catalogo dell'editoria musicale della serie T, renderà più facile fare affari con numerosi licenziatari musicali.

Possono concedere in licenza la musica in un sistema di autorizzazione a finestra singola per le opere sottostanti incorporate in una registrazione audio o in un video musicale.

Ciò comporterà costi di licenza precedentemente frammentati o spesso inesistenti che torneranno ai creatori tramite T-Series.

Capo della serie T. Bhushan Kumar entrerà a far parte del consiglio IPRS e ha detto:

“Il copyright è nel cuore e nell'anima di ciò che crea T-Series. La nostra adesione a IPRS è un progresso logico per l'azienda.

“Abbiamo preso questa decisione nell'interesse dell'intera industria musicale: oggi l'intera industria, i creatori, le imprese musicali, tutti uniti, rappresentano una coalizione continua di parti interessate che contribuiscono al progresso del nostro paese e lavorano insieme nel nostro interesse comune.

“La serie T porterà più valore a IPRS e ai suoi membri.

"Non vediamo l'ora che l'IPRS cresca ancora di più con il nostro supporto in futuro, in modo che possa beneficiare ancora di più la comunità dei creatori e l'industria".

Il paroliere veterano e presidente dell'IPRS Javed Akhtar ha dichiarato:

“Lo vedo come un ritorno a casa per la serie T e ringrazio il signor Bhushan Kumar e la famiglia della serie T dal profondo del mio cuore per aver affidato a IPRS il suo catalogo di copyright.

“Questa è una proposta vincente per la serie T e per i nostri autori e compositori musicali che ne trarranno enormi benefici.

"L'intera industria musicale è unita oggi nella sua determinazione che i creatori e le aziende musicali lavoreranno tutti insieme per una causa comune".

Devraj Sanyal, CEO di Universal Music Group, India e Asia meridionale, l'ha definita un "periodo d'oro" per i creatori di musica indiana.

Ha aggiunto: "Affinché il grande cambiamento avvenga effettivamente nel settore editoriale dell'industria musicale indiana, è necessario che tutti i principali attori si uniscano per promuovere l'agenda di correttezza, trasparenza ed equa remunerazione sia per gli editori proprietari che per i nostri rispettati autori compositori.

"E ora con i miei cari amici Bhushan e i team della serie T che si uniscono a noi in IPRS, quel giorno è qui."

IPRS è l'unica società indiana di copyright ed è autorizzata ai sensi del Copyright Act. Il suo scopo è:

"Rilasciare e concedere licenze per opere musicali e opere letterarie associate a opere musicali assegnatele dai suoi membri, nonché per raccogliere e distribuire i diritti d'autore statutari degli autori, per lo sfruttamento di queste opere tramite esibizioni dal vivo o registrazioni audio attraverso qualsiasi mezzo tranne quando esposte come parte di un film cinematografico proiettato in una sala cinematografica ".

Dhiren è una laureata in giornalismo con la passione per i giochi, la visione di film e lo sport. Gli piace anche cucinare di tanto in tanto. Il suo motto è "Vivi la vita un giorno alla volta".