Il boss della T-Series Bhushan Kumar accusato di stupro

La polizia di Mumbai ha registrato un caso contro l'amministratore delegato della serie T Bhushan Kumar. È stato accusato di aver violentato una donna di 30 anni.

Il boss della T-Series Bhushan Kumar accusato di stupro f

Kumar avrebbe filmato lo stupro

La polizia di Mumbai ha registrato un caso di stupro contro l'amministratore delegato della T-Series Bhushan Kumar.

Questo avviene dopo che una donna di 30 anni lo ha accusato di averla violentata con il pretesto di darle un lavoro.

Tuttavia, Kumar ha negato le accuse, accusando la donna di estorsione.

Il caso è stato registrato il 15 luglio 2021 presso la stazione di polizia di DN Nagar ad Andheri (ovest) dalla donna, che è un'aspirante attrice.

Secondo la denuncia, la donna conosce Kumar dal 2017 e lo ha accusato di averla violentata più volte tra il 2017 e il 2020.

La donna ha affermato di aver incontrato Kumar in un hotel di Mumbai nel settembre 2017, quando le ha fornito i suoi dati di contatto.

Ha anche affermato che Kumar l'ha chiamata nel suo bungalow il 14 ottobre 2017, dove l'ha violentata.

Kumar avrebbe filmato lo stupro e minacciato di rendere pubblico il video se fosse andata alla polizia.

La donna ha detto di non aver sporto denuncia perché spaventata.

L'ispettore senior Milind Kurde ha dichiarato:

"Abbiamo registrato un caso ai sensi delle sezioni 376 (stupro), 420 (imbroglio) e 506 (intimidazione penale) del codice penale indiano".

La squadra di Bhushan Kumar ha ora rilasciato una dichiarazione, definendo le accuse "completamente false".

Hanno detto che la donna "ha già lavorato per il banner della serie T in film e video musicali".

La dichiarazione affermava: “La denuncia presentata contro il signor Bhushan Kumar è completamente falsa e dannosa e il contenuto della stessa è negato.

"È stato falsamente affermato che la donna in questione è stata sfruttata sessualmente tra il 2017 e il 2020 con il pretesto di dare il suo lavoro".

Secondo la dichiarazione, la donna si è avvicinata a Kumar nel marzo 2021, chiedendo aiuto per produrre una serie web.

La dichiarazione ha continuato: "Da allora in poi, nel giugno 2021, dopo la revoca del blocco nel Maharashtra, ha iniziato ad avvicinarsi T-Series banner in collusione con il suo complice chiedendo una grossa somma di denaro a titolo di estorsione.

“Di conseguenza, il 1° luglio 2021 è stata sporta denuncia da T-Series banner contro la tentata estorsione alla Questura di Amboli.

“Abbiamo anche prove sotto forma di registrazione audio per il tentativo di estorsione e le stesse devono essere fornite all'agenzia investigativa.

“La presente denuncia da lei presentata non è altro che un contraccolpo alla denuncia presentata contro di lei e il suo complice per il reato di concussione”.

In precedenza, un'altra donna aveva accusato Bhushan Kumar di averle chiesto favori sessuali in cambio di un contratto per tre film.

Durante l'apice del movimento #MeToo in India, la donna è andata su Twitter e ha affermato che Kumar l'ha invitata nel suo bungalow e le ha chiesto favori sessuali in cambio di un contratto cinematografico.

Quando ha resistito alle sue avances, Kumar avrebbe minacciato di rovinare la sua carriera.

Kumar ha respinto le accuse, tuttavia, la donna non ha sporto denuncia.

Dhiren è una laureata in giornalismo con la passione per i giochi, la visione di film e lo sport. Gli piace anche cucinare di tanto in tanto. Il suo motto è "Vivi la vita un giorno alla volta".