Sridevi: un tributo a una preziosa attrice e icona del cinema indiano

Con la morte dell'iconica superstar femminile indiana Sridevi, DESIblitz rende omaggio a questa preziosa attrice e rara gemma del cinema indiano.

Sridevi

"Sridevi era una leggenda che molti di noi sono cresciuti guardando"

I fan del cinema indiano di tutto il mondo sono in lutto. L'attrice iconica, Sridevi, non c'è più. Scomparsa il 24 febbraio 2018, lo shock di lei morte improvvisa deve ancora affondare.

Ciò che è meno sorprendente, tuttavia, è l'eredità che questa rara gemma del cinema indiano ha lasciato. Il 54enne aveva solo recentemente completato 50 anni nell'industria cinematografica, un'impresa straordinaria per qualsiasi attore, maschio o femmina.

Fin dall'inizio, i film incentrati sulle donne di Sridevi hanno ridefinito il cinema indiano commerciale, rendendola un modello femminile sia per i suoi coetanei che per i suoi sostenitori fuori dallo schermo. Negli ultimi anni, ha di nuovo buttato giù gli stereotipi di genere e di età, assumendo il sopravvento ruoli principali in un'età in cui molte altre donne attrici sarebbero state costrette al pensionamento.

Come moglie di Boney Kapoor e madre di Jhanvi e Khushi, DESIblitz rende un amorevole tributo al meraviglioso genio della recitazione che sarà sempre Sridevi!

Una stella nascente del cinema indiano

Eleganza, grazia, bellezza senza tempo sono tutti termini comunemente usati per descrivere questa donna straordinaria. Ma a parte i suoi doni esteriori, Sridevi era anche un potente talento.

Come attrice di cinema Tamil, Telugu, Malayalam, Kannada e Bollywood, Sridevi era tanto versatile quanto simpatica.

Ha iniziato la sua illustre carriera nel mondo dello spettacolo all'età di 4 anni. Qui ha recitato nel film Tamil del 1969, Thunaivan dove interpretava la forma umana di Lord Murugan. Nel 1971, è apparsa nel film Malayalam Pompatta interpreta il personaggio di Sarada.

Era un ruolo per il quale l'artista bambino avrebbe ricevuto molti consensi dalla critica, che si è concluso con il Kerala State Film Award come "Miglior artista bambino". Iniziò così una fruttuosa e prospera carriera che sarebbe durata un incredibile cinquantennio.

Quando Sridevi divenne un giovane nome popolare in tutto il sud dell'India con la sua varietà di ruoli cinematografici, il suo talento recitativo e l'entusiasmo dentro e fuori dallo schermo alla fine portarono Bollywood a deviare la sua attenzione.

Nonostante sapesse poco del cinema o persino dell'hindi stesso, finalmente si fece strada nell'industria nel 1975 con un ruolo di supporto nel film, Julie.

La strada per Bollywood

Fin dalla giovane età, Sridevi faceva regolarmente apparizioni sullo schermo insieme a superstar dell'India meridionale Kamal Hassan e Rajnikanth.

In effetti, aveva solo 13 anni quando ha interpretato il suo primo ruolo da adulta con il film Tamil Moondru Mudichu (1976). Esibendosi al fianco di Hassan e Rajinikanth, Sridevi ha interpretato una ragazza del college con la quale entrambi i personaggi maschili sono rimasti colpiti.

Tre anni dopo, ha raggiunto lo stesso traguardo a Bollywood con Solva Sawan (1979) un remake del suo film Tamil, 16 Vayatinile. Sebbene non sia andato bene come l'originale, il film ha aperto alcune porte all'adolescente.

Tuttavia, questo periodo è stato forse il suo più impegnativo. Sebbene fosse una famosa star del sud, molti a Bollywood hanno prestato poca attenzione a causa del suo accento hindi.

Questo fino a quando, alla fine della sua adolescenza, ha interpretato due dei suoi ruoli più importanti per la sua carriera. Nel 1983, il diciannovenne ha recitato in uno dei più grandi successi degli anni '19, una commedia drammatica di Bollywood chiamata Himmatwala accanto a Jeetendra.

Il suo aspetto nel film è diventato iconico quanto il film. Per la canzone "Nainon Mein Sapna", la starlet ha indossato abiti e copricapi indiani ricoperti di gioielli. È diventata nota anche per le sue "cosce fulminee" che la elevano allo status di pin-up indiana.

Guarda il nostro tributo a Sridevi qui:

video
riempimento a tutto tondo

Il secondo ruolo di spicco di Sridevi è stato Sadmà (1983) dove interpretava una giovane donna che soffriva di amnesia. Il film ha lasciato un impatto indelebile sul pubblico e molti lo considerano uno dei ruoli migliori delle attrici. Anche se non aveva neanche lontanamente il successo di Himmatwala, il film alla fine è diventato uno status di culto. Il suo co-protagonista regolare Kamal Hassan dice della star:

“Ho assistito alla vita di Sridevi dall'adolescente adolescente alla magnifica signora che è diventata. La sua celebrità è stata ben meritata. Molti momenti felici con lei mi passano per la mente, inclusa l'ultima volta che l'ho incontrata. Sadma's La ninna nanna mi perseguita ora. Ci mancherà. "

Mentre l'industria tamil abbinava regolarmente Sridevi a Kamal Hassan, a Bollywood, il suo Jodi più importante era con Jeetendra. Il loro accoppiamento è durato 16 film, la maggior parte dei quali sono successi come Jaani Dost (1983) Akalmand (1984) Tohfa (1984), e Suhagan (1986).

La prima superstar femminile dell'India

Gli anni '80 e '90 sono stati probabilmente i più fruttuosi per la carriera di Bollywood di Sridevi. Era considerata una calamita al botteghino ed era una delle donne di spicco dell'epoca nonché una delle più pagate.

Secondo IMDb, si pensa che Sridevi abbia oltre 280 film nel suo catalogo in 5 industrie cinematografiche, quella di Sridevi era la stella che gli appassionati di cinema hanno visto crescere negli anni '80.

Dato che anche Bollywood cresceva in popolarità in tutto il mondo in questo momento, molti britannici-asiatici e americani Desis avrebbero trascorso molte ore gioiose guardando la danza Sridevi in ​​VHS. Il presentatore Tommy Sandhu ha twittato:

“Sri Devi ha fatto parte della mia infanzia e dei miei primi ricordi dei film di Bollywood! La notizia della sua morte ha sbalordito me e senza dubbio l'intera India. Grazie per tutti i film, le canzoni e le coreografie che ti hanno reso uno dei migliori artisti del settore ".

La giornalista Shaista Aziz aggiunge: “#SriDevi era una leggenda che molti di noi sono cresciuti guardando. Era bella, spiritosa e da vecchia scuola impertinente. È stata una delle prime #donne del cinema indiano a essere in grado di vendere un film a pieno titolo. "

L'attrice Huma Qureshi osserva:

"Ha fatto desiderare a un'intera generazione di ragazze di ballare e indossare cose belle .. Ha interpretato i personaggi più affascinanti e complessi con tale facilità .. Mi ha fatto venire voglia di diventare un attore."

Mentre il suo aspetto innegabile ha portato a un numero di ruoli femminili bidimensionali o semplici, a volte, è stata in grado di mostrare la sua gamma completa di recitazione. Che si trattasse del suo tempismo comico o delle sue interpretazioni drammatiche, Sridevi era un'attrice formidabile non definita solo dalla bellezza esteriore. In effetti, sullo schermo aveva un'innocenza e una vulnerabilità uniche che corrispondevano al suo sex appeal.

Nel 1986, Sridevi ha interpretato una donna mutaforma nel film fantasy, nagini. In esso, Sridevi ha ballato al "Main Teri Dushman", che è ancora considerato come una delle migliori danze di serpenti di Bollywood. Alla fine, nel 1987, la superstar si esibì in una performance da vero spettacolo Mr. India con Anil Kapoor e Amrish Puri.

A parte la famosa citazione di Puri "Mogambo khush hua", il film è stato memorabile per l'eccellente tempismo comico di Sridevi e le sue canzoni, "Hawa Hawai", "Karte Hain Hum Pyaar Mr. India Se" e "I Love You".

Poi, nel 1989, Sridevi ha interpretato un doppio ruolo nel film, Chaalbaz, ricevendo ancora una volta elogi e riconoscimenti continui. Nello stesso anno, ha unito le forze con Yash Chopra e ha regalato ai fan uno dei personaggi femminili più amati, Chandni.

È diventato rapidamente uno dei film più visti in India e "Mere Haathon Mein" è una canzone di matrimonio che tutti ricordiamo di aver cantato insieme. Yash chopra che considerava Sridevi una delle sue migliori eroine in seguito la lanciò in uno dei suoi film più memorabili, il 1991 Lamh.

video
riempimento a tutto tondo

L'attore e regista Farhan Akhtar osserva: "Il mio primo lavoro nel 1990 è stato in 'Lamhe' e questa canzone 'Megha re Megha' è stata la prima volta che ho visto questo attore leggendario creare la sua incredibile magia sullo schermo."

È stato nel 1992 che ha unito le forze con l'uomo del momento Amitabh Bachchan, per l'epopea di azione e romanticismo,  Khuda Gawa, ambientato in Afghanistan. Il suo successo e i film ad alto budget sono continuati fino alla fine degli anni '90, dove l'attrice alla fine si è presa una pausa dalla recitazione, dopo essersi sposata con Boney Kapoor.

Prima della sua partenza dai nostri schermi, tuttavia, ha recitato nel 1997 Giudaai, con Anil Kapoor e Urmila Matondkar.

Il critico Subhash K. Jha ha scritto sul Times of India: “[Sridevi] ci ha lasciato con il più sbalorditivo evviva in Judaai. Un film terribile che ho visto innumerevoli volte per vederla interpretare l'harridan dalla mentalità monetaria che "vende" suo marito a Urmila Matondkar. Chi se non Sridevi potrebbe portare a termine un ruolo così oltraggioso con uno slancio così entusiasta ?! "

Recitazione Break and Return to Mainstream Cinema

La vita personale di Sridevi è stata segnalata dai media e dalla stampa tanto quanto le sue esibizioni. Negli anni '80 si vociferava che l'attrice avesse una relazione amorosa con Mithun Chakraborty, durata tre anni.

A metà degli anni '90 Sridevi si innamorò del produttore cinematografico, Boney Kapoor. Il produttore era già sposato all'epoca con Mona Kapoor, anche lei amica di Sridevi.

Il divorzio di Mona con suo marito, tuttavia, divenne inevitabile poiché Sridevi sarebbe rimasta incinta del figlio di Boney.

Dopo essersi sposato nel 1996, Sridevi ha avuto due figlie con Boney: Jhanvi e Khushi. Sono sorellastre di Anshula e Arjun Kapoor dal primo matrimonio di Boney.

Concentrandosi sul suo nuovo matrimonio e sulla giovane famiglia, Sridevi si è presa quella che è diventata una pausa di 15 anni da Bollywood, anche se durante questo periodo ha fatto alcune piccole apparizioni televisive.

Infine, nel 2011, è tornata sul grande schermo per Gauri Shinde Vinglish inglese, una commedia drammatica in cui una casalinga si iscrive a un corso di lingua inglese dopo essere stata derisa da suo padre e sua figlia.

Sia i fan che i critici hanno sospirato di sollievo quando il genio della recitazione era tornato, ricordandoci ancora una volta perché era un talento e una bellezza senza tempo.

È stata premiata con il Padma Shri nel 2013.

Nel 2017, ha recitato nel thriller Mamma, dove ha interpretato un vigilante che si propone di vendicare la figlia abusata sessualmente. Sridevi è stata nuovamente elogiata per la sua performance incisiva.

Anche se questo sarebbe l'ultimo ruolo di protagonista di Sridevi per il cinema indiano, i fan e gli ammiratori possono aspettarsi che lei faccia un'apparizione speciale nel prossimo film di Shahrukh Khan, Zero. Sridevi apparirà come se stessa.

Ricordando Sridevi e la sua eredità

Purtroppo, nonostante una carriera che dura da 50 anni, molti dell'industria cinematografica concordano sul fatto che l'icona che era Sridevi sia andata perduta troppo presto. La superstar ha esalato l'ultimo respiro sabato 24 febbraio 2018, dove era volata a Dubai per partecipare a un matrimonio.

I fan e le star di tutto il mondo stanno rendendo omaggio alla morte prematura dell'attrice.

Nelle sue storie su Instagram, Priyanka Chopra ha scritto: “Un po 'della mia infanzia è morta oggi. Ricordandoti. "

A conferma del fatto che Sridevi da solo ha ispirato un'intera generazione a diventare attrici, numerose celebrità hanno reso omaggio alla protagonista:

Anche il co-protagonista di lunga data di Sridevi, Rajinikanth, ha reso omaggio:

Mentre la maggior parte di noi fa ancora i conti con la sua scomparsa, va notato che questa bellezza senza tempo e superstar della recitazione continua a vivere.

Sridevi è molto radicato nel tessuto del cinema indiano e lo rimarrà per sempre.



Aisha è un editore e uno scrittore creativo. Le sue passioni includono musica, teatro, arte e lettura. Il suo motto è "La vita è troppo breve, quindi mangia prima il dessert!"





  • Cosa c'è di nuovo

    ALTRO

    "Quotato"

  • Sondaggi

    Come pensi che suonino queste canzoni AI?

    Guarda i risultati

    Caricamento in corso ... Caricamento in corso ...
  • Condividere a...